Se c’è una cosa che ha insegnato la crisi finanziaria è che staremmo tutti meglio con meno finanza. Se ti interessano le risposte della finanza etica e dell'economia solidale a questa crisi ...

Gli articoli possono essere aggiunti da tutti i soci previo Login.

L'onda lunga dell'acqua bene comune

Torino è sulla strada della ri-pubblicizzazione, grazie a una delibera d'iniziativa popolare. A Piacenza, invece, i sindaci sono chiamati a decidere se seguire, o meno, l'esempio di Reggio Emilia (vedi Ae 146). A Roma -in vista delle amministrative di maggio- si discute la proposta di ripubblicizzazione di Acea Ato 2 avanzata del Crap. E il 9 marzo un convegno nazionale a Forlì. Grazie ad una deliberazione di iniziativa popolare, la Smat SpA, la società che gestisce l’acquedotto torinese, potrebbe diventare una società speciale consortile ...

Leggi tutto ...

Un appello-manifesto per la democrazia economica

Le cose da fare per introdurre la democrazia nell'economia: gestione comunitaria dei beni comuni, controllo e cogestione dei servizi pubblici, partecipazione dei lavoratori alle scelte sulle strategie d'impresa. Intendiamo rivolgere a tutte le forze politiche di sinistra e democratiche, alle organizzazioni sindacali, agli intellettuali, ai lavoratori e a tutti i cittadini che hanno a cuore le sorti del lavoro e della democrazia in Italia, un appello per introdurre la democrazia nell'economia ...

Leggi tutto ...

FINALMENTE SI PARTE! ... ma con la "manomorta" della finanza sempre in agguato

Il primo marzo 2013 è sicuramente una data importante per la Campagna 005 che vedrà finalmente versare nelle casse dello Stato i primissimi contributi del settore finanziario alle cure post-crisi, grazie alla prima applicazione della TTF in Italia, introdotta dalla Legge n. 228 del 24.12.2012. Lo scorso 21 febbraio è stato peraltro licenziato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze il testo definitivo del decreto attuativo della TTF ...

Leggi tutto ...

La ribellione del «noi»

Non sappiamo se sia nata una nuova civiltà dello stare insieme, come sostiene l’autore di «L’egoismo è finito». Di sicuro si moltiplicano i tentativi per ricomporre le relazioni tra persone e per ripensare la vita nelle città. La cultura della proprietà e del consumo individuale rischia di perdere il suo primato. Mutuo soccorso e cooperazione guidano sempre più spesso i comportamenti di persone e reti ...

Leggi tutto ...

Non sappiamo se sia nata una nuova civiltà dello stare insieme, come sostiene l’autore di «L’egoismo è finito». Di sicuro si moltiplicano i tentativi per ricomporre le relazioni tra persone e per ripensare la vita nelle città. La cultura della proprietà e del consumo individuale rischia di perdere il suo primato. Mutuo soccorso e cooperazione guidano sempre più spesso i comportamenti di persone e reti

Vio.me, la prima fabbrica greca recuperata

Gli operai che non hanno abbandonato lo stabilimento, dopo il fallimento della proprietà, oggi riavviano le macchine con l'obiettivo di spostare in parte la produzione dai materiali per l'edilizia ai detersivi ecologici. I prodotti biologici e la filiera corta incontrano sempre più attenzione nel Paese. Salonicco appare una città assorbita nella sua tranquilla quotidianità. Una vera delusione per i numerosi giornalisti che da mesi accorrono a caccia di una povertà dilagante, diffusa e visibile ...

Leggi tutto ...

Nuova Piccola Distribuzione

Il termine “Piccola Distribuzione Organizzata” (Pdo) identifica questa ricerca, che prende nei diversi luoghi forme diverse, ma sempre seguendo i principi guida dell’economia solidale: ricerca del benvivere per tutti i soggetti coinvolti, riconoscimento dell’importanza del lavoro, creazione di reti sul territorio. La distribuzione diventa così un’ulteriore occasione di incontro, e non di separazione, tra chi produce, chi distribuisce e chi consuma ...

Leggi tutto ...

"Più semplici le regole, più robusta la separazione" la risposta di Finance Watch al Parlamento del Regno Unito

L'associazione di pubblico interesse Finance Watch ha pubblicato oggi la sua risposta alla Commissione parlamentare sulle norme bancarie (PCBS) del Regno Unito in merito al bando delle negoziazioni per conto proprio all'interno di gruppi bancari che contengono entità "separate". Finance Watch sostiene che una robusta, semplice separazione senza scappatoie renderebbe tale divieto inutile ...

Leggi tutto ...

TTF: arriva la direttiva europea

Il testo di direttiva europea sulla Tassa sulle Transazioni Finanziarie costituisce uno sviluppo positivo anche per l'Italia, ma la Campagna ZeroZeroCinque avverte che occorre tenere alta l'attenzione e vigilare sulle trattative per la definizione finale del testo e sul suo futuro recepimento e in tempi brevi. È stata presentata questa mattina a Bruxelles la direttiva europea per una Tassa sulle Transazioni Finanziarie (TTF) per gli 11 Paesi membri ...

Leggi tutto ...

Come l’Islanda si è liberata dalla finanza

Ridimensionare la finanza e uscire dalla crisi è possibile. Far pagare le banche e non farsi schiacchiare dalle regole europee anche. E perfino convincere il Fondo monetario. La lezione dell’Islanda. Mentre si spengevano le luci del circo di Davos, l’Islanda iniziava la settimana con il piede giusto. Proprio al World Economic Forum, il presidente Olafur Ragnar Grimsson – definito dall’inviato di Al-Jazeera “l’unica voce di speranza” per un continente in recessione – aveva rilasciato un’intervista ...

Leggi tutto ...

Verso una nuova finanza. Pubblica e sociale

Oltre trecento persone hanno risposto sabato 2 febbraio all'appello di Attac Italia, Centro nuovo modello di sviluppo, Re:Common, Rivolta il Debito, Smonta il Debito. L'obiettivo è favorire la nascita di una rete che lavori su due temi: audit sul debito pubblico (anche quello degli enti locali) e ri-pubblicizzazione di Cassa depositi e prestiti. "La finanza è come un aspiratore, che può funzionare in maniera reversibile al 100%, violando il principio dell'entropia ...

Leggi tutto ...

F35 e spese militari: le alternative possibili

Il dibattito sull’opportunità di acquistare i caccia F35 è al centro del dibattito politico, dopo le dichiarazioni del leader del centro sinistra Pierluigi Bersani sulla necessità di ripensare la partecipazione al programma. Rivediamo come sono andate le cose. Dalla fine degli anni novanta l’Italia è entrata nel consorzio di nove paesi che dovranno sviluppare e produrre gli F35, velivoli da guerra ad alta tecnologia in grado di sfuggire ai radar ...

Leggi tutto ...

La liberazione viene sempre dal basso

«Basta con la carità, c’è bisogno di giustizia». Alex Zanotelli, missionario nelle baraccopoli di Nairobi e oggi a Scampìa, Napoli, si scaglia contro la cooperazione mercificata e contro chi svuota di senso il commercio equo. La cooperazione di Riccardi? Un business. Le Ong? In gran parte «paletti avanzanti del nostro commercio estero». Intanto il sud del mondo comincia a liberarsi da solo, con le rimesse inviate dai migranti ...

Leggi tutto ...

MPS, derivati e “Tobin Tax”

Alla luce dell’ultimo scandalo finanziario “nostrano” è legittimo chiedersi come un’adeguata Tassazione delle Transazioni Finanziarie possa contribuire a migliorare i mercati finanziari. Cominciamo con il costatare che il sistema bancario italiano non è certo immune al fascino della finanza creativa, tanto che proprio la più antica banca del mondo in attività, Banca Monte dei Paschi di Siena, nata nel 1472 per supportare l'agricoltura e la pastorizia in Maremma ...

Leggi tutto ...

JAK Italia, il modello di banca senza interessi

Jak Italia è il primo progetto italiano di finanza libera da interessi. L'obiettivo è quello di promuovere il risparmio e la creazione di una economia solidale. Per saperne di più sulla creazione di questo nuovo modello bancario, ne abbiamo parlato con Enrico Longo, presidente del comitato promotore della Banca Popolare Jak Italia ...

Leggi tutto ...

Reddito di base, strumento per una società più equa?

Il reddito di base, chiamato anche reddito di cittadinanza (o di esistenza, per includere i migranti), è una proposta portata avanti da una rete internazionale, il BIEN, presente anche in Italia. Il concetto è quello di garantire a tutti i cittadini e le cittadine un reddito minimo in grado di consentire uno stile di vita decoroso. Molte le questioni ancora aperte a riguardo, intanto in Italia è partita una campagna di raccolta firme per una proposta di legge di iniziativa popolare ...

Leggi tutto ...

Per una nuova finanza pubblica: 2 febbraio, vi aspettiamo a Roma

La miglior dimostrazione della crisi verticale della democrazia rappresentativa è ancora una volta data dalla disarmante campagna elettorale ormai entrata nel “vivo”. Ma la crisi e le sue vie d’uscita sono davvero quelle che ci raccontano? E’ vero che i soldi non ci sono o il mantra serve solo ad inculcare che i sacrifici sono necessari e che, se anche non crediamo più che “privato è bello”, come il referendum sull’acqua ha ampiamente dimostrato, divenga chiaro a tutti che “privato è obbligatorio e ineluttabile”? ...

Leggi tutto ...

Scandali e speculazione. È l'ora della Tobin

Mentre in Italia esplodeva lo scandalo "Santorini" e "Alexandria", i prodotti tossici del Montepaschi, l'Ecofin dava il via libera alla tassa sulle transazioni finanziarie. Ecco perché la la tassa, anche in Italia, si deve applicare anche ai derivati. “Riferire ogni comportamento all’etica della responsabilità, che impegna ad essere sempre orientati al servizio, all’integrità e alla trasparenza, alla correttezza negli affari”. Bello quanto condivisibile. Ineccepibile ...

Leggi tutto ...

Via libera dell'Europa alla Tassa sulle Transazioni Finanziarie

Si è svolta questa mattina a Lussemburgo la riunione del Consiglio Ecofin dell'Unione Europea con all'ordine del giorno la discussione circa l'introduzione di una Tassa sulle Transazioni Finanziarie attraverso il meccanismo della cooperazione rafforzata. La Campagna ZeroZeroCinque esprime soddisfazione per il voto favorevole dei ministri delle Finanze europei che hanno così autorizzato l’avvio della procedura di cooperazione rafforzata che introdurrà la TFF negli undici paesi europei aderenti ...

Leggi tutto ...

Mutuo aiuto equosolidale

Il movimento del commercio equo resta una crepa nel capitalismo perché, per dirla con Polany, è un pezzo di embedded economy, l’economia radicata contrapposta a quella senza radici, che è l’essenza del capitalismo. Negli ultimi anni, privilegiando sempre il fare alla teoria, ha vissuto diverse trasformazioni: la principale, spiega il sociologo ed economista latinoamericano Pablo Guerra a Comune-info, è la nascita di reti Sud-Sud e Nord-Nord ...

Leggi tutto ...

Finanza etica: è nata la coperativa MAG Firenze

Con il contributo di 884 tra persone fisiche e realtà giuridiche è stato raggiunto il capitale necessario per dar vita ad una cooperativa finanziaria, una nuova MAG. La nascita della cooperativa MAG Firenze è avvenuta venerdì 14 dicembre 2012 presso il Centro Sociale delle Piagge a Firenze, con 638.796 euro di capitale raccolto. MAG Firenze nasce con l'obiettivo di promuovere la cultura di un uso responsabile e critico del denaro ...

Leggi tutto ...

Perché abolire il contante?

Ed eccoci giunti al punto. Contante si? Contante no? Molte sono le questioni che entrano in gioco, ed in questo post ne abbiamo trattato solo una piccola parte. Oggi pero', il 3/1/2013, ci sono altri 20 blog in giro per il web italiano, che mentre leggete stanno scrivendo sullo stesso tema. Perché il contante è sempre di più minacciato, e non è affatto detto che questa sia una buona idea ...

Leggi tutto ...

Banche condannate per i derivati di Milano

Una multa di un milione di euro per ognuna delle quattro banche accusate di truffa nella vendita di derivati al Comune di Milano. Le avventure della “finanza creativa” arrivano finalmente in tribunale.  Una somma minuscola per gli istituti coinvolti, ma una sentenza di portata storica, non solo per l'Italia. Viene riconosciuta la gigantesca asimmetria informativa tra le grandi banche che maneggiano e vendono derivati e chi li acquista ...

Leggi tutto ...

La Tassa sulle Transazioni Finanziarie all'italiana? È solo un punto di partenza

Con l’approvazione della legge di stabilità, arriva l’introduzione della tassa sulle transazioni finanziarie, ma con la nuova formulazione “minimalista” presentata dal Governo in corso di dibattito parlamentare, che ha chiaramente ceduto alle pressanti richieste delle lobby finanziarie, tese a ridurre l'efficacia di applicazione di questa tassa. Il tutto è avvenuto nel giro di poche ore, complice la frenetica accelerazione del dibattito parlamentare di fronte a un Governo dimissionario, che ha annullato di fatto quell'opportuno confronto parlamentare richiesto dalla Campagna ZeroZeroCinque ...

Leggi tutto ...

Etinomia partecipa al S.U.S.A.

Etinomia partecipa al Sentiero Umano di Solidarietà Ambientale/Artistica, una formidabile catena umana di 54KM, dal cuore di Torino al cuore della valle di Susa, venerdì 21 dicembre dalle ore 12, con il momento culminante alle ore 12.21 esatte. In questi mesi abbiamo lavorato alacremente per aiutare il comitato organizzatore di Torino, parlando nei convegni, agevolando numerose attività in valle, partecipando alle riunioni organizzative ed offrendo il nostro contributo ...

Leggi tutto ...

Il Parlamento Europeo applaude alla cooperazione rafforzata

I voti parlano chiaro: 533 sì, 91 no, 32 astenuti. La maggioranza dei voti a favore di una TTF nel Parlamento Europeo è nettissima e ben riflette l’opinione dei cittadini europei che da anni stanno chiedendo l’introduzione di questa tassa come primo passo importante per regolamentare la finanza fuori controllo e riportarla al servizio dell’economia reale ...

Leggi tutto ...

Ecco ciò che sta accadendo in Argentina in questi giorni

Da qualche giorno circola in rete (e sulla stampa mainstream) una enorme eccitazione sull’Argentina e sul suo immediato destino economico. Andrà in default di nuovo? E’ vero che sta per saltare il sistema? Tutta questa improvvisa fibrillazione è relativa a un debito del governo argentino che si riferisce a eventi avvenuti nel 2003 dovuti alla denuncia di un fondo d’investimenti che non ha riconosciuto le modalità di restituzione argentine ...

Leggi tutto ...

Se anche l'Fmi dà ragione ai “no-global”...

Lunedì 3 dicembre il Fondo monetario internazionale ha reso pubblico un nuovo rapporto sul tema spinoso del controllo dei movimenti di capitale. A sorpresa, si è detto pronto a raccomandare in alcune circostanze ai singoli Paesi di tornare a istituire un controllo sui movimenti di capitale in entrata e uscita. E' il mondo che sta cambiando, e diventando nei fatti un po' no-global, dando ragione a chi per due decenni ha denunciato il sogno impossibile e folle della globalizzazione liberista ...

Leggi tutto ...

L’economia sommersa e il pareggio di bilancio

Mettere in ordine i conti pubblici è impossibile senza fare i conti con l’economia sommersa e l’evasione fiscale ad essa collegata. Guardiamo le traiettorie dell’economia visibile e insibile, e il gettito fiscale che potrebbe essere recuperato. Una rilettura della dinamica degli aggregati finanziari sottostanti le manovre di bilancio dei governi Berlusconi-Monti che includa esplicitamente anche il contributo dell’economia sommersa, evidenzia la drammatica ovvietà ...

Leggi tutto ...

Il debutto del susino!

Finalmente è partito il progetto susino, Etinomia, con grande gioia ne da l'annuncio! Il nostro buono di acquisto etico vuole essere un altro piccolo tassello nella costruzione di un'economia a misura d'uomo, realizzato grazie alla volontà di uomini e donne intenzionati a cambiare rotta davvero e subito, a riconferma di come la Valsusa, non sia solo il campo di battaglia dello stato contro i cittadini ma soprattutto un laboratorio di nuovi stili di vita ...

Leggi tutto ...

2013, ecco la vera agenda

"Controfinanziaria n. 14" di Sbilanciamoci!: le proposte su come uscire dalla crisi tagliando le spese sbagliate, aumentando le tasse sui ricchi, tutelando i diritti e il lavoro. Su questo sito, anche le proposte sul futuro dell’Ilva, la politica industriale, la produttività, il “Fiscal compact”. Presentato a Roma il XIV Rapporto di Sbilanciamoci! su: “Come usare la spesa pubblica per i diritti, l’ambiente, la pace” ...

Leggi tutto ...

Per una Tassa sulle Transazioni Finanziarie efficace ed equa

L’Italia si sta finalmente dotando di una Tassa sulle Transazioni Finanziarie (TTF).  Ma la buona notizia è messa fortemente a rischio dall’impianto normativo attualmente in discussione al Senato e dal dibattito sviluppatosi in queste settimane che rischia di disattendere quelli che sono gli obiettivi ispiratori della TTF. Come organizzazioni promotrici della Campagna ZeroZeroCinque ci appelliamo al Governo e ai parlamentari affinché il testo legislativo possa contemplare i seguenti punti ...

Leggi tutto ...

Una rete per un'altra politica economica

A Firenze 10+10 il lancio della Rete europea degli economisti progressisti promossa da Euromemorandum, Economistes Atterrés, Sbilanciamoci!, Another Road for Europe. L’European Progessive Economists Network – Rete europea degli economisti progressisti – ha raccolto gruppi di economisti, ricercatori, istituti e coalizioni della società civile che criticano le politiche economiche e sociali dominanti che hanno portato l’Europa alla crisi attuale ...

Leggi tutto ...

Economia etica e finanza solidale: prove generali di alternativa

Appuntamento al Casale Podere Rosa via Diego Fabbri angolo via De Stefani - Roma
www.casalepodererosa.org - 10 novembre 2012 ore 18 “L’Altra Economia non può essere solamente economica; deve essere integrale, ecologica, interculturale, al servizio del Ben Vivere e del Ben Convivere, capace di costruire la pienezza umana smontando la struttura economica attuale che si pone solamente a servizio del mercato totale, apolide, omicida di persone, genocida di popoli.” (Pedro Casaldaliga) ...

Leggi tutto ...

Sì ad un dibattito costruttivo sulla TTF

Continua il dibattito relativo alla tassa sulle transazioni finanziarie facendo emergere diverse posizioni, alcune a favore, altre contro l'applicazione della tassa. La Campagna ZeroZeroCinque esprime soddisfazione perché finalmente, dopo anni di quasi silenzio, anche le maggiori testate giornalistiche e trasmissioni televisive mainstream dedicano spazio alla TTF, anche se preoccupa un dibattito mediatico che non si distingue per correttezza di informazioni dando spazio a inutili allarmismi ...

Leggi tutto ...

Finalmente al via l'introduzione della tassa sulle transazioni finanziarie in Europa

Al Consiglio Ecofin di martedì 9 ottobre una svolta determinante per il dibattito europeo sulla Tassa sulle Transazioni Finanziarie (TTF). 11 Stati Membri decidono di avviare la procedura di cooperazione rafforzata che permette di introdurre la TTF in Europa purchè almeno 9 Stati ne facciano richiesta e siano quindi favorevoli all'applicazione nei loro Paesi. E finalmente l'Italia è della partita insieme a Francia, Germania, Spagna, Belgio, Portogallo, Austria, Grecia, Slovacchia, Estonia, Slovenia ...

Leggi tutto ...

La Commissione propone il via libera alla cooperazione rafforzata per l'imposta sulle transazioni finanziarie

I 10 Stati membri che desiderano applicare un'imposta dell'UE sulle transazioni finanziarie (ITF) tramite una cooperazione rafforzata dovrebbero essere autorizzati a farlo, poiché sono soddisfatti tutti i requisiti normativi per una tale misura. È questa la conclusione della proposta di decisione del Consiglio, che la Commissione ha adottato oggi. Inoltre la cooperazione rafforzata per l'imposta sulle transazioni finanziarie non solo apporterebbe "vantaggi tangibili, immediati" per i paesi partecipanti ...

Leggi tutto ...

Dal 2013 «Tobin tax» su azioni e strumenti finanziari

A partire dalle operazioni concluse dal 1° gennaio 2013, la compravendita di azioni, e altri strumenti finanziari partecipativi emessi da società residenti nel territorio dello Stato sarà soggetta ad imposta di bollo con l’aliquota dello 0,05% sul valore della transazione. Secondo il disegno di legge di stabilità per l’anno 2013 licenziato dal Governo e bollinato dalla Ragioneria Generale dello Stato, viene introdotta un’imposta sulle compravendite finanziarie ...

Leggi tutto ...

Cassa Depositi e Prestiti, come cambiarla per usarla bene

La riscoperta dello stato passa per la Cassa Depositi e Prestiti, uno strumento che può avere un ruolo importante per indirizzare investimenti e lanciare nuove attività che i privati non sono in grado di realizzare. Ma la gestione attuale lascia a desiderare. L’intervento dello stato in economia era passato di moda nei decenni di “pensiero unico” neoliberista, ma ora sono in molti a ripensarci ...

Leggi tutto ...

Quello che c'è da sapere su Cassa depositi e prestiti

La puntata di ieri di Report, "Un tesoro di Cassa", apre interrogativi sul ruolo di Cdp nel panorama economico, politico e sociale del Paese. Un dossier -la raccolta dagli articoli pubblicati da Altreconomia sul tema da febbraio 2011- aiuta a chiarire alcuni degli aspetti rimasti in sospeso. Ieri sera, Report ha portato la Cassa depositi e prestiti in prima serata tv, fornendo un'analisi "di base" rispetto alla composizione e al funzionamento della stessa ...

Leggi tutto ...

E' ora di tassare chi produce la crisi!

L’Italia ha finalmente comunicato la sua adesione alla cooperazione rafforzata per l’istituzione dell’Imposta sulle Transazioni finanziarie. Deve ora compiere la procedura  richiesta e solo quando sarà conclusa potremo dire che il nostro Governo è passato dalle parole ai fatti. Il coordinamento torinese della campagna 005 sarà in piazza con un banchetto informativo ...

Leggi tutto ...