Se c’è una cosa che ha insegnato la crisi finanziaria è che staremmo tutti meglio con meno finanza. Se ti interessano le risposte della finanza etica e dell'economia solidale a questa crisi ...

Gli articoli possono essere aggiunti da tutti i soci previo Login.

La Controfinanziaria 2022 di Sbilanciamoci!

Online la nuova “Controfinanziaria” di Sbilanciamoci!: l’analisi critica del Disegno di Legge di Bilancio 2022 e una contromanovra a saldo zero con 105 proposte concrete e praticabili, grazie alle quali superare la drammatica crisi legata alla pandemia e voltare pagina, per un’Italia in salute, giusta, sostenibile. Il nostro Rapporto 2022 – la cosiddetta “Controfinanziaria” – contiene la Legge di Bilancio che vorremmo: 105 proposte per un valore complessivo di quasi 32 miliardi con l’obiettivo di ...

Leggi tutto ...

Perché cancellare i crediti detenuti dalla Banca Centrale Europea sui paesi della zona euro?

Da quando la pandemia del Coronavirus ha iniziato ad avere impatto in Europa, i debiti pubblici nella zona euro sono aumentati in media di circa il 20%. Il motivo è semplice: invece di tassare l’1% più ricco e le grandi imprese come CADTM e altri avevano chiesto, i governi hanno preferito ricorrere al debito. Ciò ha creato un nuovo debito illegittimo che si è aggiunto a quelli precedenti. Si sarebbe dovuto tassare l’1% più ricco e le grandi imprese ...

Leggi tutto ...

Covid-19 muta, il monopolio sui brevetti no. “Urgente sospenderli”: l’appello di Msf

In occasione della riunione del Consiglio dell’Organizzazione mondiale del commercio, Medici senza frontiere chiede la sospensione dei brevetti su ogni dispositivo medico di lotta al Coronavirus. A più di un anno dalla richiesta di applicare la deroga degli accordi Trips, la proposta è rimasta inascoltata. Sospendere i brevetti su tutti i dispositivi medici di lotta al Covid-19 e garantire l’accesso a test, trattamenti e vaccini in qualunque parte del mondo perché rappresentano una priorità nella lotta al virus ...

Leggi tutto ...

C’è vita oltre il profitto

Il bollettino di guerra sui contagi ha ripreso a martellare. C’è chi non vede alcuna luce alla fine del tunnel e chi giura che a primavera sarà tutto finito e torneremo “normali”. Dice: ma intanto dobbiamo convivere con il virus. Giusto, ma la pandemia non ha insegnato nulla ai “potenti della terra”, ai governi, ai banchieri, ai grandi gruppi industriali e finanziari. Il governo Draghi non fa certo eccezione, anzi propone una prospettiva feroce sul versante sociale, ecologico, del lavoro ...

Leggi tutto ...

Da Napoli un messaggio chiaro: stop alle privatizzazioni, acqua pubblica senza se e senza S.p.A.

L'Assemblea dei Movimenti per l'acqua riunitasi a Napoli il 20 novembre 2021 a seguito della manifestazione nazionale svoltasi nella mattina si sente impegnata per contrastare i processi di privatizzazione del servizio idrico integrato che vengono rilanciati in questa fase e per affermare un'idea dell'acqua come bene comune e della ripubblicizzazione del servizio idrico. In questo senso, l'Assemblea ritiene necessario ...

Leggi tutto ...

Documento per l’audizione al Senato sulla legge di bilancio

Tra luci e ombre la legge di bilancio 2022 appare un’occasione mancata: è la sintesi dell’audizione tenuta al Senato dalla Campagna Sbilanciamoci il 19 novembre. Mentre ancora siamo colpiti dalla pandemia, la legge di bilancio del 2022 – insieme al PNRR – rappresenta un punto di passaggio importante nel rilancio dell’economia italiana e nell’ambito delle risposte date dalle politiche pubbliche alle emergenze sociali, economiche, ambientali del paese. A differenza di quanto ci si sarebbe potuti aspettare ...

Leggi tutto ...

3,92

17 novembre, Valle di Susa paese. Interno della tabaccheria. Cliente: “Buongiorno, una marca da bollo da 3,92 euro”. Tabaccaia: “Incredibile, in questi giorni tutti vogliono sta marca…”. Sorriso. Discorso sospeso, complicità. La giornata di venerdì 19 si chiama “Io querelo in prima fila” e ricorda una delle tante occasioni nella quale i No tav hanno saputo inventarsi uno strumento per ribellarsi facendo. Oggi serve una marca da bollo da 3,92 euro ...

Leggi tutto ...

Al Ministro Franceschini: salviamo la Cavallerizza

Reintegro di parte del Palazzo Reale di Torino al patrimonio indisponibile dello Stato. Onorevole Ministro Franceschini, sappiamo che Le è ben nota l’unicità e l’importanza storico architettonica del Palazzo Reale di Torino e dell’insieme di edifici ad esso connessi che dal Cinquecento in avanti sono andati progressivamente a definire fisicamente e simbolicamente il sistema funzionale e di governo di quello che diventerà nell’Ottocento lo Stato unitario italiano ...

Leggi tutto ...

Uno stop all’industria bellica sarda

La fabbrica delle bombe utilizzate dalle forze armate di Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti contro la popolazione yemenita non si deve ampliare ancora. Lo ha deciso il Consiglio di Stato, che ha accolto il ricorso proposto da Italia Nostra Sardegna, Assotziu Consumadoris Sardigna e USB – Unione Sindacale di Base e annullato le decisioni prese dal Comune di Iglesias e dalla Giunta Regionale nel 2019. I due atti amministrativi avevano consentito all’azienda RWM di avviare un programma di ampliamento ...

Leggi tutto ...

I nuovi prezzi di Altreconomia. Per trasparenza e dignità

Da oltre 10 anni i prezzi della rivista e degli abbonamenti sono sostanzialmente bloccati. Vi raccontiamo perché abbiamo deciso di ritoccarli. Obiettivo: riconoscere piena dignità al nostro lavoro e a quello dei nostri collaboratori. Per rilanciare il progetto cooperativo di informazione indipendente, di qualità e dal basso. Il prezzo trasparente è una caratteristica identitaria del commercio equo e dell’economia solidale. Racconta a chi consuma la storia di un prodotto, lo rende parte di una relazione che non è solo commerciale ...

Laggi tutto ...

Ddl Concorrenza: Attac Italia predispone un Odg da presentare nei Consigli Comunali

Il Governo Draghi ha approvato il Disegno di Legge sulla concorrenza e il mercato. All’interno di questo, è prevista (art. 6) una spinta fortissima alla privatizzazione di tutti i servizi pubblici locali. Si tratta di un attacco feroce e determinato ai diritti delle persone, ai beni comuni e alle comunità locali. Si tratta di uno stravolgimento del ruolo dei Comuni, trasformati in enti il cui unico compito diventa mettere sul mercato beni comuni e servizi pubblici. Occorre opporsi con determinazione nella società e dentro le istituzioni ...

Leggi tutto ...

Nella geografia che chiamano Italia

Noi zapatiste e zapatisti non abbiamo mai chiesto di venire a lottare per noi. Ogni lotta è di chi la fa, dobbiamo aiutarci reciprocamente, ma non provare a sostituire nessuno. È chi lotta che ha il diritto di decidere il suo cammino e con chi percorrerlo. L’appoggio è rispetto ma non direzione o comando. Nessuno verrà a liberarci, ognuna e ognuno devono farlo da sé. Nelle parole del subcomandante Moisés, pronunciate al CompArte del 2016, nel caracol di Oventik, c’era già la sostanza ...

Leggi tutto ...

Il cibo non si vende più all’asta

Dopo una battaglia lunga cinque anni, arriva il divieto di fare aste al ribasso sui prodotti alimentari, pratica largamente messa in atto da parte dei supermercati. Un risultato importante che lancia un messaggio più ampio alla grande distribuzione organizzata: non avete pieni poteri sulla filiera alimentare. Le aste al doppio ribasso sui prodotti alimentari sono ufficialmente vietate nel nostro paese. Il Consiglio dei Ministri ha approvato ieri sera il Decreto legislativo che attua la Direttiva europea ...

Leggi tutto ...

Carovana dell'acqua - Per un PNRR dei diritti, a difesa dell’acqua e dei beni comuni

Al fine di contrastare l'attuazione del PNRR, il quale si pone come obiettivo prioritario la privatizzazione del servizio idrico del Mezzogiorno, intendiamo mettere in campo un rinnovato percorso di mobilitazione: una “carovana dell'acqua” che attraversi vari territori nei mesi di ottobre e novembre con una serie di iniziative collegate per concludersi il 20 Novembre a Napoli con un'iniziativa pubblica a carattere nazionale. Una mobilitazione a partire dai comitati del sud Italia ...

Leggi tutto ...

Amnesty International e Stop Killer Robots: “siamo ancora in tempo per fermare i robot assassini”

Amnesty International e la Campagna Stop Killer Robots – di cui fanno parte oltre 180 organizzazioni di 66 stati (in Italia la Rete Pace Disarmo) – hanno diffuso oggi un filtro per i social media che fornisce una visione terribile di un futuro di guerra, operazioni di polizia e controllo delle frontiere. Il filtro per Instagram e Facebook, chiamato “Escape the Scan”, è uno dei prodotti di una campagna globale che chiede l’adozione di norme internazionali per vietare i sistemi d’arma autonomi ...

Leggi tutto ...

Il software forma la società. Il Software Libero la fa progredire.

Guarda il nostro nuovo video dove si mostra come pratiche differenti nel software portano a differenti modelli di società. Il software è intangibile, ma spesso non lo è ciò che produce. Le decisioni a riguardo del software che utilizziamo hanno effetti sulla vita reale. C'è un tipo di software che avvantaggia il bene comune: il Software Libero. La trasparenza e l'adattabilità del Software Libero migliorano la cooperazione, l'inclusività e l'autodeterminazione. Questo ci porta ad una società ...

Leggi tutto ...

In disordine sparso sul clima

Si apre oggi a Glasgow la conferenza Cop26. Per due settimane andranno avanti i negoziati diplomatici, tra oltre 200 Paesi, su come contrastare il riscaldamento globale, ma le premesse non sembrano affatto incoraggianti. Le decisioni “radicali” per invertire la rotta su una catastrofe globale già in pieno corso, richieste anche da papa Francesco, hanno molte probabilità di essere ignorate, nei fatti, anche questa volta. La società civile locale e internazionale però farà sentire forte e chiara la sua voce ...

Leggi tutto ...

Transizione ecologica = transizione di pace, conferenza a Torino

Breve resoconto del convegno “Transizione ecologica = transizione di pace”, svoltosi sabato 23 ottobre a Torino nell’ambito del III Festival della Nonviolenza. L’emergenza climatica ci impone di pensare ad una società diversa in cui non c’è spazio per l’industria militare e per la guerra, energivora e inquinante per definizione; mettendola in positivo con il convegno di quest’anno Transizione ecologica = transizione di pace, AGITE ha chiesto ai relatori dati, modelli e idee ...

Leggi tutto ...

"Voi G20, noi il futuro" - Le mobilitazioni a Roma 29.30.31 ottobre

Il 30 ottobre a Roma, si riuniscono i governi del G20 sotto la presidenza italiana Draghi: gli stessi poteri, le stesse ricette, gli stessi interessi, la stessa ingiustizia che ci hanno portato nella crisi e nella pandemia. Noi facciamo convergere le lotte per la giustizia climatica, sociale e di genere, per la salute, l'istruzione, la dignità delle persone e del lavoro, la difesa dei beni comuni, per liberare il mondo da armi, muri, debito illegittimo, razzismi e fascismi, per la rivoluzione della cura ...

Leggi tutto ...

“Non a fianco di Frontex”. Chi si dissocia dall’accordo del Politecnico di Torino

“Non si può lavorare con chi come Frontex respinge, fomenta xenofobia, uccide”, denuncia il professor Michele Lancione. Una presa di posizione pubblica che rompe il silenzio interno al Politecnico di Torino dopo l’accordo con l’agenzia Frontex per la produzione di mappe e cartografie. C’è un altro modo di pensare e vivere l’accademia. Con un’inchiesta pubblicata il 20 ottobre 2021 Altreconomia dava notizia della collaborazione tra il Politecnico di Torino e Frontex ...

Leggi tutto ...

Minoranze rumorose e maggioranze silenziose

La sopravvivenza psichica delle persone comuni viene ogni giorno messa a repentaglio: il dominio del lavoro e quello del consumo, l’invito a essere passivi e indifferenti rispetto a ciò che accade intorno a noi, sempre più spesso anche obblighi e punizioni insensate. «Tutto questo ci fa soffrire, ci abbatte, ci sfibra quotidianamente», scrive Enrico Euli. Chi tenta di opporsi viene represso dai governi ma anche delle maggioranze silenziose che chiedono di far fuori le minoranze rumorose e dissenzienti ...

Leggi tutto ...

L’alfabeto della solidarietà

Riscrivere la solidarietà, con l’esperienza dei percorsi maturati dopo il G8 di Genova 2001 e alla luce degli esiti del G20 del 2021. In Italia ce n’è un estremo bisogno. Costruire una società della cura a partire dai legami di senso intergenerazionali e intersezionali, perché l’altro mondo possibile del 2001 è sempre più necessario. È l’obiettivo di un piccolo alfabeto della solidarietà pubblicato dal movimento culturale Rewriters. Domenica 17 ottobre sarà al centro di un dialogo pubblico ...

Leggi tutto ...

Rete Pace Disarmo audita alla Camera su export di armi e Legge 185/90

I rappresentanti della Rete hanno ribadito la necessità di trasparenza e controllo parlamentare sulle attività di esportazione degli armamenti italiani, che devono sempre essere correlate al rispetto delle norme (nazionali ed internazionali) a protezione della popolazione civile e dei diritti umani ed evitando il sostegno a regimi dittatoriali e a conflitti armati. Nel primo pomeriggio di giovedì 14 ottobre 2021 si è svolta l’Audizione informale, in videoconferenza, presso la IV Commissione Difesa della Camera dei Deputati ...

Leggi tutto ...

Attenzione: zapatiste/i in Italia

E finalmente il giorno dell’incontro delle ribellioni è arrivato anche su questa malridotta geografia che convenzionalmente chiamiamo Italia. La Gira zapatista, la Traversata per la vita, arriva in parecchie città, con decine di incontri in cui, secondo un linguaggio che ci è caro, semi incontreranno altri semi per ascoltare, raccontare, scambiare esperienze e opinioni su come si possa resistere al dominio del denaro e del capitale sulle persone, cioè su come si possa difendere la vita ...

Leggi tutto ...

Ambiente, salute, servizi a misura d’uomo … non dell’economia!

Venerdì mattina l’incendio in un’azienda nel nord di Torino ha reso maleodorante l’aria in tutta la città: benché si tratti di un evento eccezionale, non è eccezionale il fatto che la qualità dell’aria nell’area metropolitana di Torino sia pessima per cause antropiche e naturali. Di questo tema e di altri temi correlati si è parlato nel convegno “Ambiente, salute, servizi a misura d’uomo … non dell’economia!” tenutosi sabato scorso, 2 ottobre, nell’ambito del terzo festival della nonviolenza e della resistenza civile ...

Leggi tutto ...

Dopo i “Pandora papers” i governi mantengano le promesse sulla tassazione minima globale

Il commento della Commissione internazionale per la riforma sulla tassazione delle multinazionali (Icrict) alla nuova inchiesta giornalistica sull’utilizzo dei paradisi fiscali. Occorre andare oltre la proposta di un’aliquota minima globale del 15% per puntare, invece, al 25%. I “Pandora papers”, la recente inchiesta dell’International consortium of investigative journalist (Icij), hanno riacceso l’attenzione internazionale sul ricorso ampio e diffuso da parte di capi o ex capi di governo ...

Leggi tutto ...

Una Torino ferita si è stretta attorno al “suo” Mimmo Lucano, intervenuto al telefono durante la manifestazione

E’ una ferita la condanna per il processo in primo grado a Mimmo Lucano, una ferita collettiva. Oggi in Piazza Castello si è svolta la manifestazione per Mimmo Lucano, è poi partito il corteo alla volta del Comune. Il dolore di questa ferita era palpabile in piazza, e gli interventi lo hanno testimoniato. I manifestanti hanno ascoltato in silenzio l’intervento al telefono del loro Mimmo, Lucano ha parlato con la sua voce mite, a tratti stanca, ma con determinazione ...

Leggi tutto ...

Solidarietà a Mimmo Lucano – presidio a Torino

La solidarietà non si arresta! Presidio il 5 ottobre 2021 dalle ore 17.30 in piazza Castello sotto la Prefettura. La Società della Cura di Torino aderisce al presidio e sarà in piazza in segno di solidarietà a Mimmo Lucano e agli altri condannati dal tribunale di Locri. Vi invitiamo a venire al Presidio. I capi di imputazione riconosciuti a carico di Mimmo Lucano e di altre 26 persone sono la traduzione in pratica di un sistema giuridico e giudiziario criminalizzante ...

Leggi tutto ...

Privatizzazione della Cavallerizza Reale: chi guadagna e chi perde?

Attac Torino ha ritenuto doveroso richiedere alla Corte dei Conti di esprimersi sulla regolarità delle procedure seguite per l’indizione del Bando d’Asta, ed ha pertanto presentato un Esposto per danno erariale che è attualmente al vaglio della Magistratura Contabile. Il Comitato promotore del referendum condivide questa azione promossa da Attac Torino, ed è fiducioso che la Magistratura Contabile blocchi il processo di vendita prima ancora della consultazione referendaria ...

Leggi tutto ...

“Il nostro referendum sulla casa può ispirare altre città”. Il messaggio che arriva da Berlino

Leah, attivista del comitato berlinese “Espropriare Deutsche Wohnen”, racconta ad Altreconomia il risultato del voto del 26 settembre in cui il 56% dei cittadini ha sostenuto la richiesta al governo cittadino di sottrarre 240mila appartamenti sfitti in mano ai colossi immobiliari e abbassare i canoni. Penso che la nostra iniziativa possa ispirare anche gli abitanti di altre città della Germania perché l’aumento degli affitti riguarda anche loro. Inoltre abbiamo contatti anche con altre città europee ...

Leggi tutto ...

Mai più. Gli indigeni e lo Stato

In parecchie decine di città europee, da Lesbos a Stoccolma – passando per Cinisi, Empoli, Roma, Vicenza, Treviso, Milano, Copenaghen, Bruxelles, Parigi, Marsiglia, Bilbao, Siviglia, Vienna, Helsinki, Berlino, Nicosia, Lisbona, Coimbra, Liverpool – il 24 settembre si è manifestato per il Chiapas. Non solo, purtroppo, per salutare l’invasione della nutrita delegazione zapatista che si comincia a sparpagliare per il continente, ma per denunciare – anche di fronte alle ambasciate messicane – il serio rischio di una guerra civile ...

Leggi tutto ...

La capitale di un’economia diversa

Tutto è comunciato nel 2018 con un bel convegno a Bergamo e la raccolta di 9mila firme a favore di una legge regionale che riconoscesse le economie solidali. Poi, passando attraverso la ferita drammatica e profonda che il Covid ha prodotto in quelle zone, è stato avviato un percorso di convergenza che ha dato vita domenica 19 settembre al Distretto dell’Economia Sociale Solidale del territorio bergamasco. L’obiettivo che si sono date le più di 50 realtà che hanno aderito al Dess è quello di agire su diversi fronti ...

Leggi tutto ...

#PeaceDay 2021: La Rete Pace Disarmo compie un anno rafforzando il proprio lavoro per una società nonviolenta

La ricorrenza del primo compleanno della Rete Italiana Pace e Disarmo (nata dalla convergenza di Rete Disarmo e Rete della Pace) si celebra in occasione della Giornata Internazionale della Pace voluta dalle Nazioni Unite. Il percorso congiunto della Rete è stato rilanciato nei giorni scorsi durante l’Assemblea Nazionale di Roma: ampio sostegno al rafforzamento delle campagne comuni sulla strada della Pace, della Nonviolenza e del Disarmo umanitario ...

Leggi tutto ...

Una scossa sismica

Quando la vertenza di un collettivo di fabbrica di un’impresa di medie dimensioni diventa capace di mobilitare corpi e coscienze e, soprattutto, di dettare l’agenda politica del lavoro di un intero Paese, significa che qualcosa è cambiato nelle dinamiche sclerotizzate di questi ultimi decenni. L’imponente 18 settembre fiorentino ha mostrato come lo spartiacque sia stato superato e ha detto che la divisione e la frammentazione in cui siamo stati immersi deve finire. E alla fine quella scossa sismica c’è stata ...

Leggi tutto ...

Al via la rete delle imprese italiane EBC

Da anni il movimento internazionale per l’Economia del Bene Comune opera per diffondere un modello socio-economico etico in cui l’economia possa mettere al centro il benessere delle persone e del pianeta. Con spirito molto pragmatico e concreto, il movimento si rivolge a imprese, associazioni, enti locali, cittadini, famiglie e scuole per realizzare insieme questo cambio di paradigma, lavorando come un ecosistema. Uno dei metodi principali per valutare l’effettivo contributo al bene comune di queste realtà ...

Leggi tutto ...

Il Benessere Interno Lordo

Gli indicatori di benessere sono uno strumento per cambiare e riorientare le politiche pubbliche verso un nuovo modello di sviluppo fondato sulla sostenibilità, la qualità sociale, i diritti. E per andare oltre “la dittatura dei Pil”. Devono però avere un carattere vincolante, come abbiamo detto nel convegno “Verso il benessere interno lordo” che abbiamo organizzato. Lo scorso 14 settembre è stato presentato a Napoli in un convegno partecipato il primo rapporto Verso il Benessere Interno Lordo (BIL) ...

Leggi tutto ...

Il 18 settembre a Firenze a fianco della #GKN

La lotta dei lavoratori e delle lavoratrici della Gkn apre uno spazio politico che va oltre alla necessaria difesa di 500 posti di lavoro, allargandosi al di là di Campi Bisenzio e della stessa piana fiorentina. E’ un conflitto che mette al centro del dibattito pubblico gli effetti della finanziarizzazione dell’economia e della società, che permette a un fondo di investimento di decidere le sorti di stabilimenti produttivi e di interi territori sulla base dei dividendi per gli azionisti e dei profitti per gli imprenditori ...

Leggi tutto ...

Passeremo per i viali

“Insorgiamo” fu il motto dell’insurrezione partigiana di Firenze, a chiamare sono i lavoratori e lavoratrici GKN, licenziati tutti dal fondo speculativo inglese proprietario della fabbrica. E a Firenze, sabato prossimo, arriveranno in tanti e tante da tutta Italia: non solo per difenderli, ma per difenderci insieme. Abbiamo chiesto un percorso che passi per i viali. E se questo a chi è fuori di Firenze, forse dice poco, basti dire che i viali sono stati chiesti circa 20 anni fa ...

Leggi tutto ...

Banca Etica in assemblea a Palermo

Banca Etica con i suoi 45 mila soci si riunisce in assemblea straordinaria il prossimo 18 settembre a Palermo. Una assise per il cambio dello statuto e l’estensione del mandato della presidente Anna Fasano alla 5° consiliatura. La discussione è in corso. All’assemblea, convocata in presenza nello splendido spazio dei Cantieri culturali della Zisa e anche online, sono chiamati a partecipare i suoi oltre 45 mila soci ed è pertanto un evento di democrazia diretta tra i più importanti che si svolgeranno in Italia quest’anno ...

Leggi tutto ...

Rete Pace Disarmo sull’ipotesi di armamento dei droni italiani: “scelta grave e sbagliata che deve essere discussa in Parlamento”

I pericoli derivanti da uso di droni armati sono chiari: si abbassa la soglia dell’uso della forza militare, si trasferisce rischio e impatto della guerra dai soldati ai civili, si espande il ricorso a “uccisioni mirate” fuori da ogni giurisdizione e si alimenta il falso mito della “precisione” quando invece i dati dimostrano l’alto numero di civili innocenti che vengono uccisi. Negli ultimi giorni i mezzi di informazione e l’opinione pubblica stanno tornando a prestare attenzione al tema dei droni armati ...

Leggi tutto ...