Se c’è una cosa che ha insegnato la crisi finanziaria è che staremmo tutti meglio con meno finanza. Se ti interessano le risposte della finanza etica e dell'economia solidale a questa crisi ...

Gli articoli possono essere aggiunti da tutti i soci previo Login.

Creare comunità solidali

Storie e fatiche raccontate senza enfasi, senza folle applaudenti, senza leaderismo. Storie di relazioni sociali, di migranti e non, di murales e carciofi, di cascine isolate e taxi sociali, di festival improbabili e striscioni multilingue… Storie concrete maturate nei territori e destinate a costruire passo passo una società diversa, ma destinate anche ad essere invisibili e invise alla politica dei piani alti. La Rete dei Comuni solidali ha scelto di abbracciare ancora di più associazioni, comunità e cittadini ...

Leggi tutto ...

Un nuovo immaginario ribelle

Non rispondere alla guerra con la guerra è molto difficile, ma è la sola strada che ci impedisce di finire per assorbire la violenza delle forze del sistema e trasformarci in qualcosa di simile ad esse. Raúl Zibechi è stato di recente in Chiapas. Il dialogo intenso con la piccola comunità autonoma di Nuevo San Gregorio, assediata e aggredita ripetutamente da gruppi armati, con diversi gruppi di San Cristóbal de las Casas e i componenti delle Giunte di Buon Governo del Caracol 10 ...

Leggi tutto ...

Torino: Verso un mondo libero dalle armi nucleari

Sabato pomeriggio, presso la Sala Poli del Centro Studi Sereno Regis si è tenuto il convegno Verso un mondo libero dalle armi nucleari, primo di due appuntamenti organizzati dal coordinamento AGite nell’ambito del Festival della nonviolenza e della resistenza civile. Zaira Zafarana ha moderato il dibattito tra i relatori presenti: Leo Hoffmann-Axthelm (International Campaign to Abolish Nuclear Weapons – ICAN), Lisa Clark (Rete Italiana Pace e Disarmo) e Massimo Zucchetti (Politecnico Torino) ...

Leggi tutto ...

La lunga strada della decrescita

Per capire quanto l’incontro sulla decrescita promosso a Venezia costituisca un passo avanti della capacità di analisi e di proposta dei movimenti serve del tempo. Il dominio della velocità e quello di quantificare non sono amati da queste parti. Di certo la decrescita non è più solo un insieme di idee ma esperienze e inziative diverse, messe su sempre più spesso con la consapevolezza che esiste un nesso tra la conversione ecologica e la trasformazione delle relazioni sociali ...

Leggi tutto ...

Grand Lyon esce dalla lobby Tav

La Città Metropolitana di Lione chiude i rubinetti dei finanziamenti a La Transalpine, l’agguerrita associazione che riunisce la lobby promotrice del Tav in Francia. La ragione principale di questa scelta, spiegata dal Presidente della Grand Lyon, è abbastanza inequivocabile: l’inutilità del progetto. Purtroppo la quota della Città di Lione rappresentava meno del 10% del budget annuale della Transalpine, ma la notizia ha ovviamente un significato politico che va ben oltre la contabilità dei bilanci ...

Leggi tutto ...

La fabbrica pubblica

A oggi il Piano industriale di Qf è come minimo insufficiente. Ancora una volta si è provato a diluire la semplice verità nel bla, bla nocivo. La credibilità è finita, le mille storie anche. Sono durate anche troppo. L’assemblea permanente e il Collettivo ex Gkn rilanciano la mobilitazione: Gkn vivrà come esperimento sociale collettivo oppure non vtvrà affatto. Ci dichiariamo fabbrica pubblica, socialmente integrata, difesa dal territorio, a disposizione del territorio. Lo stabilimento è agibile a chiunque sia realmente interessato alla sua ripartenza ...

Leggi tutto ...

Tax the rich!, la campagna lanciata da Sbilanciamoci

La politica parla in ordine sparso di extraprofitti sul gas, diseguaglianze, flat tax. Sbilanciamoci! presenta uno studio organico sull’argomento e lancia la campagna Tax The Rich! 5 proposte concrete per ottenere 40 miliardi di euro in più di gettito fiscale. I 2000 italiani più ricchi hanno una ricchezza superiore a quella dei 25 milioni di italiani più poveri. Uno solo di questi ricchi ha il patrimonio di 15 mila poveri ...

Leggi tutto ...

L'altra Cernobbio / Contro-vertice per la sostenibilità socioambientale

Se a Villa d’Este nel fine settimana del 3 e 4 settembre si è tenuto il Forum Ambrosetti, congresso liberista sulla pianificazione dei futuri equilibri politico-finanziari italiani (e non solo), con vista sulle elezioni del 25 settembre, all’oratorio di Cernobbio si è invece svolta sabato 3 L’altra Cernobbio. A poche centinaia di metri dal vertice finanzacapitalista si è svolta infatti una giornata di conferenze per discutere e pianificare prospettive di economia alternativa e sostenibile ...

Leggi tutto ...

Finanziarizzazione energetica

Gli aumenti vertiginosi delle bollette che ci aggrediranno in autunno sono dovuti alla speculazione finanziaria delle imprese che producono energia e dei fondi di investimento. Ci si propone di cuocere la pasta senza fuoco pur di non mettere in discussione un modello che aggrava la crisi climatica e serve solo a generare profitti: nei primi sei mesi di quest’anno, per fare solo un esempio, l’Eni li ha aumentati di oltre 7 miliardi di euro. In Europa il prezzo del gas dipende da uno scambio di titoli finanziari che ...

Leggi tutto ...

La favola dell’orco e dei buoni

La guerra in Ucraina va fermata perché massacra un popolo, perché ci espone a rischio di catastrofe nucleare, perché aggrava all’inverosimile la questione climatica e ambientale, perché getta nella disperazione milioni di famiglie, in tutta Europa, per la crisi energetica che ha provocato e che le leggi di mercato, tutte a favore delle multinazionali finanziarie e petrolifere, stanno trasformando in catastrofe sociale. L’unico modo per fermarla, secondo Francesco Gesualdi, è dire no alla guerra davvero ...

Leggi tutto ...

La decrescita che verrà

L’incontro “Decrescita: se non ora quando? Dall’illusione della crescita verde a una democrazia della terra” tre giornate, da mercoledì 7 a venerdì 9 settembre, per quattro assi tematici: una terra, una salute, una vita; buen vivir, vivir bien; nuove architetture sociali; un agire politico trasformativo. Sabato 10 settembre si passa, poi, al Venice Climate Camp, fino al 12. L'incontro si propone di costruire una interlocuzione tra diversi movimenti sociali e politici ...

Leggi tutto ...

L’altra Cernobbio

Le 49 organizzazioni della campagna Sbilanciamoci promuovono il 3 settembre a Cernobbio, un forum alternativo a quello dello Studio Ambrosetti che si tiene ogni anno nella lussuosa Villa d’Este con la presenza del gotha dell’establishment italiano. Un’iniziativa dove discutere e condividere idee e iniziative contro la guerra, per un diverso modello di sviluppo. Noi di Sbilanciamoci saremo a Cernobbio, ma in una sala di un cinema parrocchiale, con i rappresentanti delle associazioni ...

Leggi tutto ...

Attivisti per il clima e lavoratori a confronto: un’alleanza per una transizione giusta

Il tema è stato al centro di un dibattito organizzato al Climate social camp di Torino da cui emerge la necessità di costruire dal basso un nuovo modello di sviluppo capace di conciliare diritti, occupazione e tutela dell’ambiente. Giovani attivisti per il clima, esponenti di organizzazioni sindacali, rappresentanti di comitati locali provenienti da diverse parti d’Italia si sono confrontati su occupazione, protezione dell’ambiente, tutela dei diritti e della salute dei lavoratori ...

Leggi tutto ...

Il caldo che ha sciolto le Camere

L’ondata di calore, oltre ad aver messo a repentaglio le nostre vite, ha sciolto le Camere e aperto la strada alle elezioni anticipate. Il groviglio dei nomi dei soliti leader politici, con tanto di consuete rissose pantomime sulle alleanze e sfoggio di vuota retorica ci ammorberà l’intera estate. I nostri problemi sono altri: la crisi eco-climatica non è più qualcosa di là da venire; l’emergenza sociale è fuori controllo; la guerra è arrivata per restare a lungo ...

Leggi tutto ...

“Ce spustammo cchiù lla’…”: una campagna per sostenere il commercio equo di Napoli

La storica cooperativa di fair trade ‘E Pappeci ha appena lanciato una campagna di crowdfunding per coprire le spese del trasloco della bottega, tra il Vomero e l’Arenella. L’obiettivo è non disperdere un importante “presidio politico sul territorio” che ogni giorno costruisce un altro mondo possibile. “Dopo 15 anni siamo costretti a malincuore a lasciare la nostra bottega del mondo di via Orsi a Napoli. Ma nella nostra nuova sede continueremo come sempre, ogni giorno, a ...

Leggi tutto ...

Il futuro del crowdfunding in un mondo finanziario poco avvezzo alla democrazia

Tra le forme di “finanza alternativa” il crowdfunding rappresenta il modello più praticato. Anche in Italia dove nel 2021 la raccolta complessiva ha superato il miliardo di euro. Come leggere questa crescita e come non perdere il potenziale di inclusività? È un mercato in forte crescita, la cosiddetta “finanza alternativa”. Con tale termine si intende quell’insieme di nuove iniziative di business finanziario che si sviluppano online per iniziativa di società specializzate (denominate fintech) grazie alle nuove tecnologie digitali ...

Leggi tutto ...

Torniamo a Genova, 21 anni dopo, perché abbiamo un discorso aperto con il futuro

Chi ricorda il summit del luglio 2001 e il modello fallimentare del G8 non è reduce ma testimone di un passato recente che gli otto “non-grandi” vorrebbero rimuovere. “Ma c’è una storia che continua e non si è fermata”, scrive Lorenzo Guadagnucci. No, non siamo reduci. Torniamo a Genova, 21 anni dopo, perché abbiamo un discorso aperto con la storia e con il nostro futuro. Il futuro di tutti. Abbiamo intorno macerie. Il G8 ha fallito. A Genova, nel luglio del 2001 si riunivano i cosiddetti “otto grandi” ...

Leggi tutti ...

Ucraina: sabato 23 luglio 100 eventi per chiedere subito cessate il fuoco e negoziato

Sono decine e decine le città che hanno aderito alla mobilitazione di Europe for Peace del 23 luglio, a 150 giorni dall’inizio della guerra. L’appello alla mobilitazione azionale nelle città italiane per far tacere le armi e per aprire un serio negoziato subito che porti ad una conferenza internazionale di pace si sta diffondendo in tante città della penisola, nonostante l’estate torrida e le crisi politiche e sociali che imperversano. Tante sono le adesioni già arrivate ...

Leggi tutto ...

A Torino doppio appuntamento per gli attivisti del clima

Dal 25 al 29 luglio, centinaia di giovani attivisti per il clima si ritroveranno a Torino per un doppio appuntamento che mette al centro l’emergenza climatica: da un lato l’assemblea europea di Fridays for future, dall’altro il Climate social camp. “Ad aprile 2019, al termine del nostro ultimo meeting europeo che si è svolto in presenza, Torino era stata scelta per organizzare l’appuntamento successivo, che però è stato rinviato per ben due volte a causa della pandemia da Covid-19” ...

Leggi tutto ...

Appello per un centro europeo per farmaci e vaccini senza brevetto

Il prossimo 28 settembre l’Europarlamento discuterà la proposta di istituire un centro di ricerca biomedica pubblico per nuovi farmaci e vaccini senza brevetti. Una lettera aperta di scienziati e studiosi italiani sostiene questa idea. Mentre i cittadini e le cittadine europei sono ancora nella morsa del Covid-19 e delle sue varianti, e stanno iniziando i piani per la quarta dose, al di là dell’Atlantico l’amministrazione Biden ha sottoscritto un contratto con Pfizer da $3,2 miliardi per 105 milioni di dosi a $30 dollari l’una ...

Leggi tutto ...

Anniversario della Legge 185/90: il Parlamento eserciti maggior controllo sull’export di armi

Sabato 9 luglio si è celebrato il trentaduesimo anniversario dell’entrata in vigore della Legge 185 del 1990 che regola l’export di armamenti italiani: una norma importante che dovrebbe essere maggiormente considerata e valutata dal Parlamento. Ottenuta grazie alla pressione della società civile, la Legge 185/90 ha anticipato meccanismi e criteri delle norme internazionali che regolano il commercio di armi come la Posizione Comune dell’Unione Europea e il Trattato internazionale sui trasferimenti di armamenti ATT ...

Leggi tutto ...

Il coraggio di rinunciare alla armi nucleari

Ray Acheson è una femminista e da molti anni è impegnata nella campagne antinucleari. In questo articolo spiega perché il Trattato internazionale sulla proibizione delle armi nucleari è un documento importante, ma soprattutto diverso dalla maggior parte degli altri documenti dell’Onu, e ricorda quali sono i limiti del testo. Per la cronaca, tutti gli stati dell’Ue che non hanno ratificato il Trattato e che ospitano sul loro territorio testate Nato, in giugno erano presenti come osservatori alla conferenza degli Stati che hanno sottoscritto il Trattato, ad eccezione dell’Italia ...

Leggi tutto ...

Dallo scontrino del supermercato alla banca: quali sono i costi nascosti ma che paghiamo lo stesso?

“Il denaro è solo uno strumento”. Ma qual è il suo vero costo? Ce ne parla Mag4, cooperativa diffusa in Italia che ci mostra quanto è importante essere consapevoli del denaro che spendiamo, quale strumento per la crescita individuale e per il benessere della collettività. Per farlo ci racconta quali sono i costi nascosti che si celano dietro alle nostre spese, partendo dai semplici acquisti al supermercato fino alla scelta della banca. Cos’hanno in comune lo scontrino di un supermercato e il finanziamento di una banca?

Leggi tutto ...

Al vertice NATO un’ondata di proteste creative

Da un die-in al Guernica di Picasso a un vertice di pace alternativo, gli attivisti per il clima e contro la guerra hanno espresso chiaramente al vertice NATO un’ondata di proteste creative per dire “No alla NATO”. A Madrid, questo lunedì, un gruppo di circa 30 attivisti contro la guerra ha inscenato un die-in al Museo Reina Sofia, sdraiandosi in forma di cadavere davanti al dipinto di Pablo Picasso che raffigura il bombardamento di Guernica, alcuni afferrando cartelli che recitavano: “La guerra è la morte delle persone. La guerra è la morte dell’arte” ...

Leggi tutto ...

Europe for Peace: “Fermare le armi in Ucraina! Giornata nazionale di azione il 23 luglio per una conferenza internazionale di Pace”

Continua l’impegno delle organizzazioni della società civile italiana per chiedere il cessate il fuoco e l’inizio di un percorso di pacificazione in Ucraina. Dopo le manifestazioni, le carovane di pace, le iniziative di solidarietà e gli appelli alla politica delle ultime settimane viene ora promossa una nuova mobilitazione, diffusa su tutto il territorio nazionale, per il prossimo sabato 23 luglio. L’invito ad organizzare iniziative di varia natura è esteso a tutte le associazioni, sindacati, gruppi ...

Leggi tutto ...

Ciao Lorenzo

Se ne va, ma non ci lascia, un grande cooperatore, protagonista dell’economia alternativa degli ultimi trent’anni. Lorenzo Vinci, classe 1965, se n’è andato. L’ingiusta contingenza che viviamo ha fatto anche questo. Troppo presto, troppo sbagliato, portarsi via Lorenzo ora. Ci mancherà moltissimo. Crudele ironia poi, portarselo via il 3 luglio, a ridosso del giorno internazionale della cooperazione: proprio Lorenzo, che della cooperazione è stato coerente e appassionato persuaso (nel senso di Capitini) ...

Leggi tutto ...

Proibizione delle armi nucleari: com’è andata la Conferenza degli Stati di Vienna

A una settimana dalla conclusione si può fare un bilancio della prima Conferenza degli Stati parti del Trattato per la proibizione delle armi nucleari. Quale impatto avrà sul percorso della società civile e che cosa contiene la “Dichiarazione di Vienna”? L’elemento principale che si può trarre delle giornate di Vienna è che i Paesi e tutte le organizzazioni della società civile internazionale impegnate nel percorso del Trattato sono decise e convinte a farlo vivere come una prospettiva concreta ...

Leggi tutto ...

Il valore delle assicurazioni solidali in un mercato che abusa della parola “sostenibilità”

Il settore delle assicurazioni è tra i pilastri dell’economia e della finanza globale. Vive condizioni di favore che ne garantiscono redditività anche quando altri comparti vicini soffrono, è dominato dalle compagnie dei Paesi ricchi ed è ancora molto lontano dalla piena consapevolezza del proprio ruolo. La fondamentale esperienza di Caes. Il mercato delle assicurazioni muove annualmente nel mondo -in termini di premi lordi incassati- oltre 5mila miliardi di dollari, pari a circa l’8% del Prodotto interno lordo (Pil) globale ...

Leggi tutto ...

Il costo nascosto del denaro

Ogni volta che qualcuno mette in discussione la necessità dell’esistenza del denaro, cominciano discorsi sulla realtà e le utopie. Il denaro forse non sarà tutto ma di certo è una realtà, non se ne può fare a meno, ci viene detto. Eppure, nella storia, quella realtà non è sempre esistita e non è affatto probabile che esista per sempre. Il denaro non è neppure una cosa. Lo sono le banconote, certo, ma il denaro è una relazione, un modo di connettere attività produttive e sociali tra le persone ...

Leggi tutto ...

Dieci per il Giudizio Universale

Dieci. Eravamo in dieci per il Giudizio Universale, il 21 giugno scorso, davanti al Tribunale di Torino, per sostenere, volantinando e manifestando, la causa contro lo Stato italiano che è stata chiamata (molto opportunamente) così. Oggetto della causa, promossa da circa 200 attori tra singoli cittadini e associazioni, è citare in giudizio lo Stato per inadempienza climatica, ovvero per l’insufficiente impegno nella promozione di adeguate politiche di riduzione delle emissioni clima-alteranti ...

Leggi tutto ...

Il progetto “Signornò!” premiato dall’Associazione Italiana di Public History

Il progetto “Signornò! Torino città protagonista dell’obiezione di coscienza” ha ottenuto un prestigioso riconoscimento in occasione del quarto Congresso dell’Associazione Italiana di Public History (AIPH), Storia bene comune, che si è svolto a Venezia-Mestre, dal 27 al 31 maggio 2022. Siamo molto lieti di questo risultato e siamo grati all’AIPH. Ci dà una conferma della bontà della strada che, come Centro studi, abbiamo intrapreso per ricordare i cinquant’anni del riconoscimento della legge 772 ...

Leggi tutto ...

Massima attenzione su Lucano

A fine maggio è cominciato il processo di appello contro Mimmo Lucano e gli altri imputati. Fulvio Vassallo Paleologo invita, con un lungo e appassionato articolo che ritorna sulle motivazioni della sentenza del Tribunale di Locri e su alcuni dei commenti che l’hanno seguita, a tenere alta l’attenzione su un procedimento la cui portata comunicativa e performativa è del tutto interna al processo e ha avuto un enorme impatto sull’opinione pubblica. È essenziale dunque reagire anche sul terreno della comunicazione ...

Leggi tutto ...

Una guerra che ne contiene tante

La situazione internazionale, ormai priva di un ordine mondiale definito, si fa sempre più complessa. È del tutto evidente che diventa sempre più urgente costruire una grande e permanente mobilitazione sociale per riaprire lo spazio ad un’alternativa di società. L’insieme delle realtà e dei percorsi che hanno dato vita alla Società della Cura lancia così “tenetevi liberi per l’autunno”, ovvero la proposta che ogni realtà associativa, sindacale e politica di movimento e ogni realtà territoriale ...

Leggi tutto ...

Il tempo del salario dignitoso

Sono abituati a domande scomode per grandi marchi e istituzioni, a raccogliere dati, analisi e denunce sullo sfruttamento del lavoro, a proporre percorsi di tutela dei diritti dei lavoratori in ogni angolo del mondo ma anche iniziative di consumo critico, partendo dal settore della moda. Così in queste settimane quelli della campagna Abiti puliti hanno trovato il modo per ribaltare la discussione sul salario minimo: qui ragionano di “salario dignitoso”, spiegano ci cosa si tratta e come si calcola ...

Leggi tutto ...

Il risparmio degli italiani e lo sviluppo smarrito

L’Italia ha un’enorme risorsa, il risparmio privato. Un tesoro rispetto ai 270 miliardi di euro del Pnrr, è il 22% superiore al debito pubblico e potrebbe essere utilizzato per creare uno sviluppo sostenibile. Se solo si potenziasse la finanza d’impatto. Il 22 giugno seminario a Money 4 Nothing. L’Italia è un paese parsimonioso. Dove il risparmio rappresenta una risorsa importante, che continua a crescere nonostante la guerra, la crisi energetica, l’inflazione ...

Leggi tutto ...

Profitti sulla pandemia. Il summit della Wto a Ginevra e la mobilitazione della società civile

Ong e movimenti si danno appuntamento da sabato 11 giugno nella città svizzera in occasione dell’incontro interministeriale della Wto per chiedere la sospensione temporanea della proprietà intellettuale su vaccini, farmaci e test diagnostici per il Covid-19. Il rischio è che, a causa dell’intransigenza dell’Ue, il vertice sia un flop. La mobilitazione internazionale che invoca la sospensione temporanea dei brevetti sui vaccini e farmaci anti-Covid-19 fa tappa a Ginevra ...

Leggi tutto ...

Lavoro per i detenuti, l’eredità di Carlo Smuraglia

L’ex senatore e partigiano scomparso il 30 maggio ha dato il nome a una legge fondamentale che agevola l’assunzione di persone ristrette da parte di aziende e cooperative, con l’obiettivo di facilitare il reinserimento sociale. Lo strumento è utilizzato ma resta una forte disomogeneità territoriale. L’aspetto innovativo e geniale della ‘Legge Smuraglia’ è stato proprio la scelta di defiscalizzare gli oneri contributivi, in modo da abbassare il costo del lavoro in carcere incentivando così le imprese ad assumere i detenuti ...

Leggi tutto ...

Municipi che usano il Software Libero +++ Il Tour PMPC in Italia

In questa edizione si parla di nove amministrazioni che innovano e risparmiano denaro con il Software Libero, di una coalizione olandese che richiede un'equa istruzione digitale, e di come si può avere un settore delle telecomunicazioni sostenibile con il Software Libero. Volontari organizzano il tour "Denaro pubblico? Codice pubblico!" in Italia. Incontra le persone che traducono in italiano per la FSFE e scopri come la digitalizzazione del settore pubblico italiano può essere migliorata ...

Leggi tutto ...

La città come comune

Come si governa un’entità complessa come una città – oppure una fabbrica, una regione – se la si considera un comune, cioè un luogo nel quale i suoi abitanti non delegano il compito di governare e perseguono scopi sociali ed ecologici? Per rispondere a questa domanda secondo Massimo De Angelis dovremmo prendere in prestito alcune intuizioni della cibernetica classica, dove la varietà è una proprietà dei sistemi complessi: si tratta di immaginare sistemi di governance molto più distribuiti sul territorio, policentrici, con una forte autonomia e partecipati ...

Leggi tutto ...

Il 2 giugno è la Festa della Repubblica che ripudia la guerra: le iniziative in tutta Italia

Anche la Rete Italiana Pace e Disarmo è impegnata insieme a tutte le realtà che lavorano per Pace, Disarmo e Servizio Civile nel sottolineare che il 2 Giugno è la “Festa della Repubblica che ripudia la guerra”. Perché è importante ricordare i valori alla base del voto referendario che ha portato alla creazione di una Repubblica che ha deciso di lasciarsi alle spalle la guerra e le sue distruzioni. Tutti insieme il 2 giugno festeggiamo una Repubblica che è democratica e a cui vogliamo dare il nostro contributo nonviolento ...

Leggi tutto ...