Resistenza, armi ed etica

Come possiamo in queste ore rifiutare il dominio delle logiche di guerra? Primo: rompendo la falsa alternativa necessaria tra il rispondere alla guerra con più guerra e più armi o rimanere inermi. Secondo: non decidendo per tutti gli ucraini ma sostenendo la resistenza civile non armata, quella di cui scrive anche Hannah Arendt ne La banalità del male a proposito della straordinaria ed efficace resistenza danese durante l’occupazione nazista. Terzo: in attesa di costituire i “corpi civili di pace” ...

Leggi tutto ...

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Twitter