Nessun paesaggio dopo la battaglia

Primo: c’è un aggressore, l’esercito russo. Ci sono interessi dei grandi capitali in gioco, da entrambe le parti… Secondo: diversi governi si sono allineati da una parte o dall’altra, facendolo su calcoli economici. Terzo: i vincitori di questa guerra sono le grandi industrie degli armamenti e i grandi capitali che vedono l’opportunità di conquistare, distruggere/ricostruire territori… Un lucido sguardo dal sudest messicano sulla guerra. “Se continua e, come prevedibile, cresce, forse poi non ci sarà nessuno a rendere conto – scrive il SupGaleano – del paesaggio che resterà dopo la battaglia…” ...

Leggi tutto ...

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Twitter