Acqua, nucleare: cosa resta dei referendum, 5 anni dopo

Il 12 e 13 giugno 2011, ventisei milioni di italiani hanno votato "Sì" a tre quesiti relativi ai servizi pubblici locali, tariffa dei servizi idrici e generazione di energia elettrica. Nel 2016, il Governo prepara leggi che considerano residuale la gestione pubblica, e le maggiori utility continuano ad aggregarsi. La vittoria contro l'atomo ci ha fatto risparmiare almeno 20 miliardi di euro. E cinque anni dopo rispondiamo alla domanda “che cosa è successo?” ...

Leggi tutto ...

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Twitter