Marinaleda: un’utopia concreta

Su una strada periferica 108 Km a est di Siviglia: un bianco villaggio andaluso dopo l’altro, tradizionali, poveri; e d’improvviso questa realtà super-moderna in cemento, un’utopia per molti! Il concetto base è ben noto: le autorità hanno espropriato terre lasciate incolte nel bel mezzo di un bracciantato disoccupato e alla fame, trasformamdole in una cooperativa comunale con abitazioni molto economiche, asilo d’infanzia, scuole, cliniche ...

Leggi tutto ...

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Twitter