Un piano straordinario per un momento eccezionale

La MAG4 fin dalla sua nascita, benché a fasi alterne e con momenti di maggiore vitalità o meno, ha sempre goduto di buona salute. La tendenza di questi ultimi anni però, ha indicato una riduzione dei ricavi, delle energie, dei soci.

Assemblea dei soci il 15/06/22 a TorinoL’andamento di questo periodo, ha quindi portato come conseguenza un preventivo del 2022 in rosso di alcune migliaia di euro, per la prima volta nella nostra storia.

Abbiamo quindi svolto varie riflessione e momenti collettivi che hanno dato vita ad una pianificazione straordinaria, prioritaria rispetto alla pianificazione triennale, che è di fatto il cuore dell’attività di MAG4 di questi ultimi mesi, nella speranza che le azioni immaginate siano utili ed efficaci per invertire la tendenza. I materiali relativi alla pianificazione straordinaria sono disponibili nell’area riservata ai soci previo login, ed i macro-argomenti sono riassumibili in:
- sondaggio tra soci finanziati e consulenziati per definire il tipo di finanziamento o consulenza che desidererebbero
- realizzare partnership e collaborazioni commerciali con soggetti a noi affini che abbiamo una loro rete di riferimento potenzialmente interessata a noi
- studiare linee di finanziamento ad hoc (ad esempio prefinanziamento bandi, ecc.) rivedendo la sezione finanziamenti del sito web
- capire se e come agire sui tassi attivi (finanziamenti) e passivi (capitale sociale e libretti) considerando l'andamento attuale dell'inflazione: al momento sospeso, ne riparliamo nel 2023
- porta un amico (vedi articolo a pagina 7)
- riproporre corsi (ancora da approfondire)
- reciprocità e royalties (ancora da approfondire)
- avviare azioni commerciali attive (ancora da approfondire)

Stiamo concentrando molte energie per avviare velocemente alcune azioni che abbiano felici conseguenze nell’immediato. Qualsiasi tipo di supporto, nuovo contatto, riflessione, e contributo da parte di tutte per persone socie per sostenere la MAG4 in questo momento sarebbero davvero importantissimi.

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Twitter