tassi

Il tasso dei prestiti della MAG è definito dal Cda e dall'Assemblea dei soci in modo da coprire i costi della struttura: grazie a questo tasso si pagano l'affitto dell'ufficio, gli stipendi dei lavoratori, i tassi riconosciuti sui libretti di prestito sociale, l'eventuale remunerazione del capitale sociale.

Pur chiamandosi tasso, in realtà questo importo non è definito in base a parametri bancari, ma dai costi della struttura MAG e dall’inflazione: più aumentano i costi, più aumenta il tasso, e viceversa.

Prendendo spunto dal prezzo trasparente promosso del Commercio equo e solidale in cui sono spiegate tutte le componenti che costituiscono il prezzo finale di un prodotto, abbiamo costruito il nostro tasso in modo trasparente (attualmente il tasso medio di tutti i finanziamenti aperti di MAG4 è pari al 5,39%).

Il tasso di MAG è alto, rispetto ai tassi applicati dal mondo bancario? Dipende!

Il tasso di MAG è da confrontare con quello che viene chiamato TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale) e include tutte le spese contrattualmente previste connesse con l'operazione di finanziamento, tra cui quelle di istruttoria e di apertura e chiusura della pratica.

Attenzione, perchè di solito il tasso comunicato dalle banche è il TAN (Tasso Annuo Nominale), che risulta molto spesso più basso del TAEG.

Per avere un quadro chiaro della vostra situazione finanziaria può essere utile visionare questo articolo.

Attualmente, i tassi dei prestiti della MAG sono:
Mutui = 8,75%
Anticipi = 8,75%
Fidi = 9,75%

I tassi applicati dalla MAG sono tassi variabili legati al tasso di inflazione: con inflazione pari a zero, il tasso minimo della MAG è pari a 8.5%.
In sostanza, questa percentuale serve a coprire i costi della struttura.

A partire da questo tasso base, il tasso dei finanziamenti può variare in presenza di variazioni di almeno lo 0,5% del tasso di inflazione di riferimento.
In presenza di tali variazioni, non verrà modificato l’importo delle rate del piano ma solo di quella finale.

In caso di restituzione in ritardo del prestito, saranno inoltre calcolati i seguenti interessi:

dilatori

Gli interessi dilatori sono valorizzati al tasso del piano di rientro, dal primo giorno del ritardo alla data della restituzione

Gli interessi dilatori sono sostanzialmente il costo del denaro relativo ai giorni di ritardo eventualmente intercorsi tra la data di pagamento prevista dal piano di rientro, e la data effettiva in cui è avvenuto il pagamento. Se la rata ha un importo ad una certa data, se pago 10 giorni dopo la rata sarà la medesima, ma alla fine dell'anno riceverò una fattura relativa a gli interessi per quei 10 giorni di ritardo, e così per tutte le rate pagate in ritardo.

more

I prestiti che rientrano con difficoltà sono seguiti in maniera più attenta e continuativa dai lavoratori della MAG.

Per pagare il lavoro degli operatori vengono calcolati gli interessi di mora.
Gli interessi di mora sono:
pari al 2% aggiuntivo, dal 1° giorno di ritardo al 90°
pari al 4% dal 91° giorno al 180°
pari al 6% dal 181° alla data della restituzione

 Messaggio pubblicitario con finalità promozionali, qui i Fogli informativi

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Twitter