tassi

Il tasso dei prestiti della MAG è definito dal Cda e dall'Assemblea dei soci in modo da coprire i costi della struttura: grazie a questo tasso si pagano l'affitto dell'ufficio, gli stipendi dei lavoratori, i tassi riconosciuti sui libretti di prestito sociale, l'eventuale remunerazione del capitale sociale.

Pur chiamandosi tasso, in realtà questo importo non è definito in base a parametri bancari, ma dai costi della struttura MAG e dall’inflazione: più aumentano i costi, più aumenta il tasso, e viceversa.

Prendendo spunto dal prezzo trasparente promosso del Commercio equo e solidale in cui sono spiegate tutte le componenti che costituiscono il prezzo finale di un prodotto, abbiamo costruito il nostro tasso in modo trasparente (attualmente il tasso medio di tutti i finanziamenti aperti di MAG4 è pari al 5,39%).

Il tasso di MAG è alto, rispetto ai tassi applicati dal mondo bancario? Dipende!

Il tasso di MAG è da confrontare con quello che viene chiamato TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale) e include tutte le spese contrattualmente previste connesse con l'operazione di finanziamento, tra cui quelle di istruttoria e di apertura e chiusura della pratica.

Attenzione, perchè di solito il tasso comunicato dalle banche è il TAN (Tasso Annuo Nominale), che risulta molto spesso più basso del TAEG.

Per avere un quadro chiaro della vostra situazione finanziaria può essere utile visionare questo articolo.

Attualmente, i tassi dei prestiti della MAG sono:
Mutui = 8,75%
Anticipi = 8,75%
Fidi = 9,75%

I tassi applicati dalla MAG sono tassi variabili legati al tasso di inflazione: con inflazione pari a zero, il tasso minimo della MAG è pari a 8.5%.
In sostanza, questa percentuale serve a coprire i costi della struttura.

A partire da questo tasso base, il tasso dei finanziamenti può variare in presenza di variazioni di almeno lo 0,5% del tasso di inflazione di riferimento.
In presenza di tali variazioni, non verrà modificato l’importo delle rate del piano ma solo di quella finale.

In caso di restituzione in ritardo del prestito, saranno inoltre calcolati i seguenti interessi:

 Messaggio pubblicitario con finalità promozionali, qui i Fogli informativi

tassi a confronto

DDT, ovvero doppio del tasso! Cioè?

Negli ultimi anni alcuni soci ci hanno detto che il tasso dei nostri finanziamenti era decisamente alto rispetto a quello che si può ottenere, in questo momento, rivolgendosi al mondo bancario, addirittura fuori mercato.

Non ci abbiamo mai creduto molto: sappiamo bene che le banche sono bravissime a pubblicizzarsi e a far sembrare le realtà diversa da quella che in verità è.
Ma dato che la situazione si ripeteva, abbiamo deciso di verificare davvero, dati alla mano, la differenza tra il tasso dichiarato (TAN, quello che comprendere solo gli interessi propriamente detti) e il tasso effettivo (TAEG), quello che comprende anche tutte le spese relative al finanziamento (istruttoria, bolli, incasso rata, commissioni, spese garanzia e via discorrendo).

Ma davvero?

se vuoi verificare i tassi dei finanziamenti della tua società, scrivi a Finanziamenti.


Potresti scoprire anche tu che i tuoi tassi non sono come sembrano!