Re: social club

Recesso dal Social Club

Dal MAGazine di

Con l'approvazione della pianificazione triennale l'assemblea ha deciso gli obiettivi per questo triennio. L'obiettivo di esprimere i nostri principi è stato declinato dal settore rappresentanza anche come un'apertura verso altre reti che si stiano muovendo verso la mutualità.

Proprio all'interno di questa visione, la MAG4 è diventata socia del Social Club http://resocialclub.it/, come scritto nell'ultimo MAGazine. Alla luce di otto mesi di partecipazione e di parecchie criticità emerse, il CdA ha però deciso di non associarsi più per l'anno 2012.

Di seguito la mail inviata che contiene le motivazioni per cui la MAG non aderirà per il nuovo anno

Torino, 15 dicembre 2011

All'attenzione del consiglio direttivo e dei soci del Social Club

Come anticipato nella plenaria del 15 dicembre 2011, il Consiglio di Amministrazione della cooperativa MAG4 Piemonte ha deliberato che la MAG4 non aderirà al Social Club per l'anno 2012.

Si tratta di una decisione presa dopo aver presentato all'attenzione della plenaria e del direttivo del Social Club le criticità da noi rilevate e dopo lunga riflessione interna.

Tali criticità, brevemente riassunte sotto, ci costringono ad interrompere la nostra partecipazione al progetto Social Club in attesa di capire meglio quale sarà la futura direzione del Social Club e dove essa venga decisa.

La plenaria del 17 novembre 2011 non ci pare abbia approfittato e preso atto delle manifestazioni e dichiarazioni di alcuni soci in merito ad un possibile miglioramento della trasparenza e democrazia del Social Club: soprattutto da parte del direttivo, che invece prosegue sulla solita strada di voler utilizzare l'assemblea come luogo di mera comunicazione tecnica di decisioni prese altrove. Ci è stata presentata, di fatto in modo molto chiaro, almeno una direzione che il Social Club prenderà nel prossimo futuro.

Si tratta di una direzione che non interessa alla MAG4: ci domandiamo, anzi, a quale tipo di mutualità si stia facendo riferimento. Collaborare con la finanza speculativa all'origine della crisi attuale (a titolo esemplificativo la Compagnia di Sanpaolo) per organizzare incontri a tema mutualità, impresa sociale, politica, finanza; lavorare insieme a soggetti non politicamente neutri e che, nella pratica, realizzano alleanze con il privato sociale celando così il costante peggioramento del welfare (ad esempio la presentazione del progetto Progress in partnership con Camera di Commercio e Assessorati del Comune di Torino) senza una previa comunicazione in plenaria non è ciò che la cooperativa MAG4 considera mutualità.

Riteniamo pertanto opportuno interrompere la nostra partecipazione al progetto del Social Club, poiché non ci sembra che le idee che ci hanno spinto ad entrare (una rete che si sta muovendo verso la mutualità) siano agite nel concreto.

Vi auguriamo buon lavoro,

 

il cda della cooperativa

MAG4 Piemonte

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter