Comitato per l'acqua pubblica - Torino

Campagna "Acqua Pubblica a Torino: ci metto la firma!"

Il Comitato Acqua Pubblica Torino propone al Comune ed alla città intera di affermare nello Statuto comunale il principio fondamentale che l'acqua è un servizio da gestire senza scopo di lucro.

Una definizione semplice e pulita: sull'acqua non si specula, nessuno deve trarre profitto dal servizio pubblico più importante e vitale.

I commi successivi che proponiamo di inserire nello Statuto:

  • la gestione della rete idrica, la cui proprietà deve rimanere pubblica e inalienabile, e l'erogazione del servizio sono da affidarsi ad enti o aziende pubbliche;
  • un nuovo modello di pubblico, che faccia tesoro delle gestioni migliori del passato e del presente compresa l'esperienza di SMAT, aprendo però alla partecipazione di rappresentanti della società civile e dei lavoratori del servizio stesso alle scelte di gestione;
  • infine proponiamo che venga stabilito e garantito un minimo vitale gratuito per ciascuno, perché il diritto all'acqua valga per tutti.


I Consiglieri e il Sindaco raccoglieranno questa sfida, con cui “offriamo”a Torino la chance per porsi, sull'acqua, all'avanguardia in Italia, sull'esempio di Parigi.

Dipende anche da tutti noi: se andremo a firmare ai banchetti in tantissimi, nei prossimi mesi, questa utopia così concreta potrà farsi reale e aprire la strada alla ripubblicizzazione dell'acqua nel Paese.

per maggiori informazioni www.acquapubblicatorino.org

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter