Commercio equo per tutti. Forse.

O forse un dejà-vu. Il rischio di una deriva "mainstream" del movimento del commercio equo e solidale mondiale fa ancora capolino dietro gli effetti di una crisi economica senza precedenti. Con la scusa di aprire maggiori mercati ai produttori si aprono, in realtà, le porte alle grandi corporation e gli effetti potrebbero essere prevedibili. Perché se non si incide sul potere di mercato dei grandi gruppi un commercio realmente equo e solidale non potrà essere "for all" ...

Leggi tutto ...

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter