Ripartire da territori e comunità

Abbiamo bisogno di resistere alla prepotenza del mercato globale, di ripartire dal territorio e dall’agricoltura. Si tratta di liberare la terra dall’abbandono e dal cemento per riconnettere agricoltura e comunità, città e campagna. La crisi non è soltanto  economica, né finanziaria, ma è crisi di valori e di ideali, assenza di orizzonti futuri, dissoluzione delle strutture sociali, cannibalizzazione degli strumenti della democrazia, mancanza di visioni teoriche realmente alternative ...

Leggi tutto ...

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Twitter