Se c’è una cosa che ha insegnato la crisi finanziaria è che staremmo tutti meglio con meno finanza. Se ti interessano le risposte della finanza etica e dell'economia solidale a questa crisi ...

Per ricevere le notizie via email iscriviti a FabioNews selezionando la lista "Mio e Nostro - Economia".

Gli articoli possono essere aggiunti da tutti i soci previo Login.

Analisi di Assemblea21 sulla bozza di delibera del Comune di Torino

Assemblea21 ha lo scopo di condurre un’indagine indipendente e popolare sul debito del Comune di Torino. Prendiamo atto dell’intenzione dell’Amministrazione comunale di avviare finalmente un’analisi dei Derivati del Comune di Torino per verificarne liceità, legittimità, validità economico-finanziaria e giuridica e convenienza sociale. Abbiamo perciò letto con attenzione la bozza di delibera che l’Assessore Rolando intende proporre all’approvazione della Giunta Comunale ed esprimiamo le seguenti valutazioni ...

Leggi tutto ...

Città, estrattivismo e giochi d’acqua

Le città, come ogni altro bene mercificato, non sono più per l’uomo ma asset per i mercati speculativi. Lo spossessamento – come lo chiama David Harvey – per le città di oggi si traduce in due fenomeni: gentrificazione (l’espulsione de facto della componente di cittadinanza residenziale verso le periferie, per l’aumento degli affitti e l’erosione dei servizi alla persona) e turistificazione (la trasformazione delle città storiche in parchi a tema ad uso esclusivo della filiera turistica) ...

Leggi tutto ...

Perchè chiediamo al comune di Torino una moratoria immediata sui contratti derivati

Pubblichiamo il documento che è stato consegnato alla commissione bilancio del comune di Torino il 3 settembre 2018: contiene le nostre considerazioni e analisi sullo stato dei derivati a Torino e le motivazioni per cui andrebbe fatta una moratoria immediata del pagamento degli stessi. Per ora l'amministrazione Appendino ha in cantiere solo una delibera per affidare l'analisi dei contratti ad un privato ed agire solo dopo un'ulteriore analisi ...

Leggi tutto ...

Europa, è l’ora della post crescita

Storica conferenza a Bruxelles sull’economia post growth con accademici provenienti da tutta Europa e oltre manda una lettera-appello con 4 proposte di riforma all’Ue tra cui superare il patto di stabilità con un patto per il benessere sostenibile. Tra i firmatari da Graeber di Occupy WS a Fioramonti M5S. Una grande conferenza, definita a dir poco «storica», il 18 e 19 settembre scorsi ha riunito a Bruxelles economisti, scienziati, attivisti e rappresentanti di cinque diversi gruppi politici del Parlamento europeo ...

Leggi tutto ...

Nella Giornata ONU per l’abolizione delle armi nucleari azioni in 13 Paesi contro la banca che le sostiene con 8 miliardi di dollari

Con un’azione internazionale che in Italia coinvolge anche Rete Italiana per il Disarmo e Senzatomica, la Campagna ICAN vincitrice del premio Nobel per la Pace esorta BNP-Paribas a cessare il proprio sostegno alla produzione di armi nucleari. Oggi 16 proteste simultanee si svolgono in 13 Paesi in cui opera la banca. La Giornata mondiale di azione intende spingere BNP-Paribas a migliorare la propria policy di investimento smettendo di investire in produttori di armi nucleari ...

Leggi tutto ...

10 anni dopo la crisi finanziaria: i nostri 'leader' hanno fallito, il futuro dipende da noi

Sono passati dieci anni dalla caduta di Lehman Brothers e dall'inizio della crisi finanziaria, la più grande crisi europea dalla seconda guerra mondiale. I politici di tutte le parti, ma soprattutto il centro e il centro-sinistra della politica europea, hanno scritto molti testi seri e hanno pronunciato molte parole preoccupate sull'argomento. I mercati finanziari, ci era stato promesso, non possono più governare le nostre società. Eppure, dieci anni dopo, tutto questo potrebbe accadere di nuovo domani ...

Leggi tutto ...

Della metamorfosi del mondo

La metamorfosi del mondo, scrive Ulrich Beck, sfida dal profondo la nostra antropologia e quindi anche il nostro modo di essere e di pensarlo. Per molti le angosce Millennial diventano confort zones a cui rimanere avvinghiati in modo auto-referenziale, per altri l’ignoto è invece stimolo per avventurarvisi rimanendo lucidi e ancora più affamati di comunità e di comuni condivisioni di senso. Quale dei due modelli si affermerà? Quel che è certo è che questo è il momento di scegliere ...

Leggi tutto ...

L’acqua pubblica è democrazia

La vittoria del referendum sull’acqua del 2011 resta lettera morta: cinque governi si sono succeduti in questi anni senza tener conto di quel risultato. Al momento anche l’esecutivo gialloverde latita, del resto la situazione non è cambiata in città amministrate dal M5S come come Roma, Torino e Livorno. Nonostante tutto qualcosa di importante accade invece in altri territori: a Brescia come a Benevento, dal basso, è ripartita la lotta per bloccare la vendita ai privati dell’acqua ...

Leggi tutto ...

Il JEFTA è insostenibile: lettera di 14 organizzazioni al Parlamento Ue

Fermare l’iter di ratifica dell’accordo UE-Giappone finché l’Europa non deciderà di fare sul serio sulla tutela di occupazione e ambiente negli accordi commerciali. E’ quanto chiede alla Commissione Commercio del Parlamento europeo (INTA) una nuova lettera aperta firmata da 14 organizzazioni, tra cui la Campagna Stop TTIP Italia e FairWatch. Gli europarlamentari della Commissione INTA sono i primi a dover esprimere un parere sull’accordo con il Giappone (JEFTA o JEEPA) ...

Leggi tutto ...

Rendere visibile il cambiamento

Prende il via un lungo e articolato percorso per dar vita al primo Forum sociale mondiale delle economie trasformative. Si terrà a Barcellona nel 2020 e cercherà di dare risposte concrete a chi è alla ricerca di percorsi e progetti condivisi che possano, partendo dalla dimensione locale, provare a invertire la rotta intrapresa dai modelli economici dominanti. L’obiettivo è un’agenda globale, che definisca alcune delle azioni e degli scenari non teorici verso la costruzione di una società post-capitalista ...

Leggi tutto ...