Se c’è una cosa che ha insegnato la crisi finanziaria è che staremmo tutti meglio con meno finanza. Se ti interessano le risposte della finanza etica e dell'economia solidale a questa crisi ...

Per ricevere le notizie via email iscriviti a FabioNews selezionando la lista "Mio e Nostro - Economia".

Gli articoli possono essere aggiunti da tutti i soci previo Login.

Cambiare regole e politiche per garantire cibo sano e salvare il pianeta

Il Diritto al cibo è un pilastro fondamentale del diritto umano alla vita ma, come hanno denunciato alla FAO oltre 300 rappresentanti di 12 milioni di contadini, pescatori, comunità indigene a Roma per la celebrazione della Giornata mondiale del cibo, 821 milioni di persone nel 2017 hanno sofferto la fame o l’insicurezza alimentare. I Governi delle Nazioni Unite, tra cui l’Italia, pur essendosi impegnati a raggiungere entro il 2030, tra gli Obiettivi di Sviluppo sostenibile (SDGs), quello della “Fame zero” ...

Leggi tutto ...

L’economia per un mondo nuovo

Nei primi giorni di ottobre, nei Paesi Baschi, si è tenuto Il Global Social Economy Forum, che ha visto la partecipazione di 1.700 persone impegnate nell’economia sociale provenienti da 84 paesi diversi. Tra loro, molti sindaci e rappresentanti di governi locali, da Seul a Montreal, da Bilbao a Bamako, da Città del Messico a Taipei. A Bilbao, Ripess e la Rete di Economia sociale e solidale spagnola (Reas), assieme ad altre organizzazioni, ha promosso una dichiarazione rivolta ai ...

Leggi tutto ...

Arriva in Italia Maude Barlow, bandiera della campagna StopCETA

Siamo felici di ospitare a Roma il 16 ottobre prossimo Maude Barlow, presidente di The Council of Canadians, già relatrice speciale per il diritto umano all’acqua dell’Onu, attivista storica per l’acqua pubblica e portavoce della campagna canadese contro il CETA, il NAFTA e tutti gli accordi tossici di libero scambio. Maude è a Roma per rivolgerci il suo sostegno, apprezzamento e anche per condividere importanti informazioni con gli attivisti italiani che insieme ...

Leggi tutto ...

Non sottostiamo alla sacralità finanziaria

É stata una giornata importante quella che si è svolta sabato 6 ottobre a Napoli. Si sono riuniti, nel secondo incontro nazionale, tutti i comitati e le reti che hanno avviato nei propri territori percorsi di indagine (audit) pubblica e indipendente sulla situazione finanziaria e debitoria dei propri enti locali, al preciso scopo di mettere in discussione la narrazione dominante, che pone i vincoli finanziari come priorità sulla garanzia dei diritti fondamentali e la difesa dei beni comuni delle comunità locali ...

Leggi tutto ...

Riace, conosciamo i veri colpevoli

“Il vero colpevole non è il sindaco di Riace ma chi confonde tra giustizia e legalità, chi tenta di mettere a tacere una voce scomoda che con i fatti dimostra la sua forza contagiosa… – scrive il movimento No Tav – Se la legge deve essere uguale per tutti occorre che le leggi rispettino i diritti soprattutto dei più deboli e non i privilegi dei più forti, e se così non è allora la disobbedienza civile è un dovere…” ...

Leggi tutto ...

Dai distretti alle comunità solidali

I distretti territoriali sono, per gli attori dell’economia solidale, uno strumento di aggregazione di diverse forze sociali interessate a costruire forme di relazione comunitaria. Cioè a mettersi-in-comune per trasformare dal basso – cioè alla radice – le relazioni umane tra le persone e tra le persone e l’ambiente naturale. In una visione strategica, l’aggregazione di diverse attività solidali in un distretto economico serve ...

Leggi tutto ...

Il CETA compie un anno: “festeggiamo” in Germania, Francia, Madrid, Milano, Udine e presto a Roma

Il 21 settembre il CETA ha compiuto un anno dalla sua entrata in vigore provvisoria, che ha fatto cadere oltre il 90% dei dazi in vigore e, a fronte di una crescita delle poche imprese esportatrici verso il Canada in linea con quanto ottenuto negli anni precedenti senza il CETA, ha messo al lavoro la ventina di Comitati riservati che stanno lavorando ai fianchi regole e standard importanti per la nostra salute e sicurezza. Per questo migliaia di cittadini europei torneranno a farsi vedere e sentire per ...

Leggi tutto ...

Analisi di Assemblea21 sulla bozza di delibera del Comune di Torino

Assemblea21 ha lo scopo di condurre un’indagine indipendente e popolare sul debito del Comune di Torino. Prendiamo atto dell’intenzione dell’Amministrazione comunale di avviare finalmente un’analisi dei Derivati del Comune di Torino per verificarne liceità, legittimità, validità economico-finanziaria e giuridica e convenienza sociale. Abbiamo perciò letto con attenzione la bozza di delibera che l’Assessore Rolando intende proporre all’approvazione della Giunta Comunale ed esprimiamo le seguenti valutazioni ...

Leggi tutto ...

Città, estrattivismo e giochi d’acqua

Le città, come ogni altro bene mercificato, non sono più per l’uomo ma asset per i mercati speculativi. Lo spossessamento – come lo chiama David Harvey – per le città di oggi si traduce in due fenomeni: gentrificazione (l’espulsione de facto della componente di cittadinanza residenziale verso le periferie, per l’aumento degli affitti e l’erosione dei servizi alla persona) e turistificazione (la trasformazione delle città storiche in parchi a tema ad uso esclusivo della filiera turistica) ...

Leggi tutto ...

Perchè chiediamo al comune di Torino una moratoria immediata sui contratti derivati

Pubblichiamo il documento che è stato consegnato alla commissione bilancio del comune di Torino il 3 settembre 2018: contiene le nostre considerazioni e analisi sullo stato dei derivati a Torino e le motivazioni per cui andrebbe fatta una moratoria immediata del pagamento degli stessi. Per ora l'amministrazione Appendino ha in cantiere solo una delibera per affidare l'analisi dei contratti ad un privato ed agire solo dopo un'ulteriore analisi ...

Leggi tutto ...