Se c’è una cosa che ha insegnato la crisi finanziaria è che staremmo tutti meglio con meno finanza. Se ti interessano le risposte della finanza etica e dell'economia solidale a questa crisi ...

Per ricevere le notizie via email iscriviti a FabioNews selezionando la lista "Mio e Nostro - Economia".

Gli articoli possono essere aggiunti da tutti i soci previo Login.

La partita della plastica, in Europa e in Italia: da chi punta sul riciclo a chi lavora per la riduzione a monte

Mentre 100 partner pubblici e privati della filiera della plastica europea sottoscrivono la “Circular Plastics Alliance” puntando sul mercato della plastica riciclata, in Italia si discute la bozza di Decreto legge che potrebbe agevolare le botteghe di prodotti sfusi e alla spina. Due approcci diversi per affrontare il problema della plastica e della produzione di rifiuti ...

Leggi tutto ...

EU MERCOSUR: l’Austria boccia il trattato. Stop TTIP CETA Italia: “ora che l’Italia faccia la sua parte”

Dopo la presa di posizione del Parlamento irlandese, un secco no al trattato di liberalizzazione commerciale tra Unione Europea e Mercosur è stato votato dal Parlamento austriaco il 18 settembre scorso, marcando una netta discontinuità con l’agenda europea che fino a oggi ha concluso negoziati su negoziati, senza alcuna attenzione a pesanti impatti sociali e ambientali che tali accordi portano con sé. Tutte le forze politiche hanno deciso di dare voce alle preoccupazioni della società civile ...

Leggi tutto ...

La caccia agli sciamani

«Il Lazio dice No al #Ceta. Chiediamo al Parlamento di fare lo stesso, difendiamo i nostri produttori e sapori da commercio ingiusto senza regole». Questo Tweet non è di un pericoloso sovranista, ma dell’attuale segretario del Pd Nicola Zingaretti che nel 2017 si unì agli oltre duemila enti locali italiani che chiesero con mozione o delibere, sotto il Governo Gentiloni, di non ratificare il trattato di liberalizzazione commerciale tra Europa e Canada, il Ceta ...

Leggi tutto ...

La prima volta della Lombardia

Nella brevissima storia dell’umanità, l’azione dal basso è sempre stata fondamentale per ridisegnare il volto del mondo. Per cambiare le politiche e far funzionare le cose in modo concreto, però, in certi casi bisogna che il cambiamento investa anche le istituzioni. Fino ad ora, nella Regione Lombardia non è mai passata una legge di iniziativa popolare. C’è sempre una prima volta, per tutto. Il 2 settembre, al Pirellone, sono state consegnate 9.035 firme a favore della Legge di iniziativa popolare per la promozione e il sostegno dell’Economia Sociale e Solidale ...

Leggi tutto ...

Amazzonia, serve un segnale: stop all’accordo UE-Mercosur

Il 17 giugno scorso oltre 300 organizzazioni e reti internazionali, tra cui la campagna Stop TTIP Italia, hanno chiesto lo stop al negoziato tra Unione Europea e i paesi del Mercosur (Brasile, Argentina, Uruguay e Paraguay). Oggi il richiamo alla politica arriva anche dai giovani di Fridays For Future. Tra le motivazioni c’è un chiaro riferimento al possibile impatto sui diritti delle comunità indigene e sull’Amazzonia, minacciate dagli interessi dell’agribusiness ...

Leggi tutto ...

Il mondo in basso cresce in silenzio

Il riflesso è quasi automatico: appena si parla di elezioni si torna a sperare. Accade da noi, come in Sudamerica. È un po’ come guardare i fuochi artificiali, oppure le estrazioni miliardarie dell’Enalotto. Eppure, i cambiamenti veri, quelli profondi, si costruiscono in basso e, spesso, in silenzio. Raúl Zibechi e Juan Wahren ci raccontano alcune esperienze esemplari quanto ignorate, qui e nel loro continente. E poi ci sono gli zapatisti, che sono riusciti a rompere ancora una volta l’assedio di decine di migliaia di militari ...

Leggi tutto ...

Detronizzare il Pil

Un gruppo di 238 scienziate e scienziati a cui si sono aggiunti più di 90.000 cittadini, ha chiesto alla Commissione Europea di guardare oltre al deleterio obbiettivo di crescita del PIL ed elaborare politiche pubbliche per un’economia post-crescita al servizio di un nuovo modello di società capace di fiorire entro i limiti del pianeta. L’eco dalle strade d’Europa e oltre è “cambiamo il sistema, non il clima”. Quando l’attivista per il clima Greta Thunberg ...

Leggi tutto ...

Insieme, non vi daremo tregua

“Insieme non vi daremo tregua”: è stata massiccia l’adesione alla seconda lettera aperta lanciata dalla Campagna Stop TTIP/CETA Italia e dal Coordinamento Nazionale No Triv contro le politiche del Governo italiano gialloverde dannose per il clima, la coesione sociale e l’economia del nostro Paese. La nuova lettera è co-promossa, ad oggi, da oltre 70 reti, associazioni, sindacati e personalità italiane ...

Leggi tutto ...

Caro Governo del “Cambia-in-peggio”, ti riscriviamo…

Siamo gli autori della lettera del 23 maggio scorso, a Voi indirizzata a due mesi esatti dalla manifestazione che vide marciare oltre 100 mila persone per le strade di Roma per affermare il diritto delle donne e degli uomini di questo Paese ad una stagione di cambiamenti radicali nelle politiche economiche, sociali, climatiche ed ambientali, considerata la crisi che assedia l’Italia da troppi anni e sotto tutti questi aspetti. In un crescendo di scelte sbagliate, avete fatto ingiustificabili passi indietro rispetto alle promesse elettorali ...

Leggi tutto ...

La prima stella cadente

La prima stella dei pentastellati è la gestione pubblica dell’acqua che, insieme all’aria, è il bene comune più fondamentale che abbiamo. I Cinque Stelle, almeno a Napoli, sono nati dalla lotta contro la privatizzazione dell’acqua votata dai Comuni partenopei. Per i pentastellati la gestione pubblica dell’acqua è talmente importante che è stata collocata al primo posto nel ‘Contratto’ di governo. Fin da subito infatti i Cinque stelle hanno introdotto nella Commissione Ambiente della Camera la Legge di iniziativa popolare ...

Leggi tutto ...