Se c’è una cosa che ha insegnato la crisi finanziaria è che staremmo tutti meglio con meno finanza. Se ti interessano le risposte della finanza etica e dell'economia solidale a questa crisi ...

Per ricevere le notizie via email iscriviti a FabioNews selezionando la lista "Mio e Nostro - Economia".

Gli articoli possono essere aggiunti da tutti i soci previo Login.

Al governo del cambia-niente

Dalla Val d’Agri alla Val Susa fino alle piazze di Roma, dalla Sicilia alle mobilitazioni del Salento, più di cinquanta fra singole sostenitrici e sostenitori, organizzazioni e movimenti ambientalisti e della società civile scrivono al governo: “Avete mancato tutti gli impegni, per mettervi al servizio di interessi che nulla hanno a che fare con quelli dei cittadini italiani e dell’ecosistema. Ne pagherete le conseguenze” ...

Leggi tutto ...

E la nave se ne va

Erano parecchi anni che quella frase lì, l’Italia ripudia la guerra, un’affermazione semplice quanto solenne e amata quanto disattesa, non veniva riempita di senso. Porti chiusi sì, ma ai veri trafficanti di morte. Lo straordinario sciopero dei lavoratori portuali di Genova che hanno impedito di caricare materiale bellico sul cargo saudita Bahri Yambu è uno splendido esempio di come lavoratori e movimento pacifista possano tornare a unirsi per difendere quel che resta della cultura politica di questo paese ...

Leggi tutti ...

Ri-pubblicizzare l’acqua in Italia si può. E i costi ipotizzati dai gestori non sono reali

Il Forum italiano dei movimenti per l’Acqua ha curato un dossier sul costo della ri-pubblicizzazione del servizio idrico, presentato a Milano il 16 maggio. Nelle pagine del documento è stato ricostruito il quadro attuale del servizio in termini di gestori, ambiti di riferimento, natura delle società. E soprattutto sono stati messi in fila i dati dei bilanci, così da poter valutare “in modo documentato e non empirico” i costi “reali” della ri-pubblicizzazione. Molto distanti dai prefigurati 15-25 miliardi di euro ...

Leggi tutto ...

Non chiamatele (soltanto) WBO

Il movimento delle imprese recuperate dai lavoratori si sta affermando in Italia, in Europa e nel mondo come un’alternativa concreta all’ordine economico e sociale del capitalismo neoliberale. Al suo interno si intrecciano diverse forme e storie di conflitto, mutualismo, resistenza. Venerdì 12, sabato 13 e domenica 14 aprile Trezzano sul Naviglio è diventata la capitale temporanea di questo movimento. Da qualche anno a questa parte militanti e attivisti di tutta Italia ...

Leggi tutto ...

Napoli, Paolo Maddalena guiderà l’audit sul debito

Napoli, audit sul debito: sarà il giurista Paolo Maddalena, già giudice costituzionale a presiedere la “Consulta pubblica di audit sulle risorse e sul debito della Città di Napoli”. E’ stato pubblicato il Decreto del sindaco Luigi de Magistris. La Consulta “ ha funzioni di studio, analisi e proposta in materia di strategie e politiche di bilancio e sull’andamento del debito pubblico locale e può esprimere valutazioni sulle proposte di delibere di competenza della Giunta Comunale ...

Leggi tutto ...

I numeri del commercio equo e solidale in Italia, bottega per bottega

Presentato il rapporto annuale di “Equo garantito”. La rete, formata da 72 soci, ha generato nel 2018 un fatturato di oltre 71milioni di euro. Oltre 200 botteghe e 523 lavoratori (al 65% donne). Sono più di 200 le botteghe del commercio equo e solidale attive in tutta Italia dove sono impiegati 523 lavoratori (al 65% donne) e sono attivi più di quattromila volontari. Una realtà economica che -nonostante le difficoltà e le sfide poste dai cambiamenti al mondo del commercio- ha generato nel 2018 ...

Leggi tutto ...

Ubuntu. Io sono perché noi siamo

La prefazione di Alex Zanotelli al libro “Il coraggio di inventare l’avvenire…” di Ezio Zucconi Mazzini e Gilberta Alpa, edito da Alpes Italia e ispirato a una frase di uno dei grandi padri del panafricanismo Thomas Sankara: “Per ottenere un cambiamento bisogna avere il coraggio e osare inventare l’avvenire”. Secondo gli autori, la pace globale è un’utopia sostenibile e realizzabile se ci si impegna a rifondare la speranza. Serve un lavoro costante contro l’apatia, l’egoismo, l’indifferenza ...

Leggi tutto ...

Il cibo buono fa bene all’Europa

Una politica agricola comune potrebbe concorrere in maniera determinante allo sviluppo di sistemi alimentari sostenibili e al rilancio del progetto di integrazione dell’Ue. Una proposta ambiziosa, destinata a scontrarsi con le numerose sfide che caratterizzano il settore: dal cibo spazzatura a basso costo che inonda i nostri mercati ai trattati commerciali di nuova generazione, dall’illegalità diffusa allo sfruttamento dei lavoratori al sistema dei sussidi pubblici che agevolano la grande produzione standardizzata di massa ...

Leggi tutto ...

6 risposte a chi difende il TTIP zombie

Da quando il nostro governo ha dato il suo via libera in Consiglio europeo all’avvio di una nuova trattativa di liberalizzazione commerciale con gli Stati Uniti, abbiamo assistito a un disperato tentativo di convincere l’opinione pubblica del fatto che il TTIP non fosse tornato dal mondo dei morti. Invece, è andata è roprio così: un TTIP zombie è stato riesumato. Questo nuovo dossier liberamente scaricabile fornisce non una, ma sei risposte alle sterili e tristissime obiezioni diffuse in questi giorni ...

Leggi tutto ...

Beni comuni fuori dal mercato

L'evanescenza dell'antinomia fra Unione Europea e Stato nazionale è dimostrata dal progressivo affermarsi, nelle pratiche di lotta dei movimenti sociali e nella teorizzazione intellettuale alternativa, del paradigma dei beni comuni. Se corrispondesse a realtà l'interpretazione di chi pensa che siamo di fronte ad un attacco ai diritti del lavoro, ai diritti sociali e ai servizi pubblici, portato avanti dal grande capitale finanziario e dall'oligarchia che governa l'Ue a cui si contrappongono gli Stati nazionali ...

Leggi tutto ...