Un saluto al 2013 e un nuovo inizio ...

Lo scorso 25 giugno i soci MAG4 si sono riuniti nel locale dell'associazione Molo di lilith (socia MAG4), in via Cigliano 7 a Torino, per svolgere la consueta assemblea di metà anno.

Banca d'Italia filiale di Padova - Tatjana BassaneseL'assemblea è stata ricca di argomenti: dall'approvazione del bilancio d'esercizio 2013 al preventivo 2014, dalla pianificazione per il prossimo triennio con il nuovo consiglio di amministrazione alla modifica del regolamento interno della MAG4.

Approvazione del bilancio d'esercizio 2013

Nonostante sia stato un anno travagliato, il 2013 è andato meglio del previsto: si era preventivata una perdita di circa 5 mila euro al lordo delle imposte e un accantonamento al fondo rischi di 16 mila euro; si ha invece un utile di 10 mila euro al lordo delle imposte e un accantonamento di quasi 20 mila euro al fondo rischi. Il risultato positivo rispetto al preventivo è dovuto principalmente a due voci: le sopravvenienze attive per rientri inaspettati di casi problematici e gli interessi attivi maturati sul libretto CTM maggiori rispetto a quelli preventivati. Al netto delle imposte, è un bilancio che sostanzialmente si chiude in pareggio. Come già anticipato nell'assemblea dei soci di dicembre, l'utile risultante non permette la distribuzione dell'aumento gratuito ai soci. La voce che presenta un maggior scostamento rispetto al 2012 è quella degli interessi passivi e oneri assimilati ossia gli interessi sui libretti di prestito sociale, che presenta un calo del 27% dovuto alla riduzione del tasso sui libretti decisa a metà anno e ad una riduzione della raccolta in genere. La voce interessi attivi e proventi assimilati, che comprende gli interessi attivi sui finanziamenti, è calata del 15% nonostante l'aumento del tasso da metà anno. La causa principale è stato il rientro non prevedibile del cospicuo finanziamento della cooperativa Parella (circa € 300.000). Infatti, nonostante la crescita del numero dei finanziamenti, non si è riusciti a reimpiegare totalmente tale somma, subendo così una contrazione degli interessi attivi. L'altra attività di MAG4, le consulenze, presenti nella voce altri proventi di gestione, presentano un aumento del 6% rispetto al 2012, in particolare: le consulenze contabili sono aumentate del 14%, mentre le consulenze generali sono diminuite del 11% e le consulenze all'ex Gruppo MAG sono diminuite del 60%. Le consulenze contabili hanno visto la fine della collaborazione con lo Studio Petrignani, ma il proseguimento del progetto Gazie http://www.mag4.it/consulenze/sofware-libero.html insieme allo studio di Lidia Di Vece. Manifestazione di questa continua crescita delle consulenze contabili è rappresentata dal fatto che a partire da metà 2013 si è aggiunto un nuovo lavoratore nel settore. Il collegio sindacale espone la propria relazione ed esprime un parere favorevole al bilancio 2013 e in generale a tutta la gestione della cooperativa.
Non essendoci domande da parte dei soci, l'assemblea approva all'unanimità il bilancio d'esercizio 2013, i relativi allegati e la seguente distribuzione dell'utile:

Utile d'esercizio 2013

€ 420,00

Aumento gratuito del capitale sociale ex L. 59/92

€ 0,00

3% dell'utile ai fondi mutualistici ex L. 59/92

€ 13,00

Riserva legale

€ 126,00

Riserva statutaria

€ 281,00

Preventivo 2014

Gli effetti delle decisioni prese l'anno scorso di aumentare di un punto percentuale i tassi dei finanziamenti e di ridurre dello 0,5% i tassi sui libretti dovrebbero arrivare a pieno regime nel 2014. Per dare maggiore stabilità alla struttura si è deciso di preventivare un accantonamento a fondo rischi di € 15.000 (pari a 1/10 delle perdite stimate non ancora accantonate a fondo rischi). Inoltre si è deciso una riduzione dei costi del personale del personale di € 5.000 (con una conseguente riduzione del monte orario di 260 ore circa). Tutto ciò comporta un saldo preventivato per il 2014 di € -5.000.
Viene fatta una carrellata di tutti i settori per raccontare come sta andando il 2014. Il settore raccolta è impegnato nella sua ristrutturazione a seguito dello scioglimento del Gruppo MAG sancito dall'assemblea del 02/12/2013. Da un punto di vista numerico la raccolta è sostanzialmente stabile al 30/04/14 e vede un totale del prestito sociale di circa 1.400.000 euro. Per quanto riguarda il settore finanziamenti, sono già stati deliberati 4 prestiti dall'inizio dell'anno e per il prossimo mese ci sono altre 3 richieste. Il settore consulenze vede le contabili che lentamente si stanno sviluppando mentre le consulenze generali sono in una fase di stallo spiegabile principalmente dalla crisi attuale che costringe le realtà a concentrare le proprie energie solo sugli aspetti obbligatori per legge.

Pianificazione triennale 2014-2017

Viene illustrato sinteticamente cosa è emerso dagli incontri sulla pianificazione per poi lasciare spazio ai soci. In sintesi è una pianificazione sempre più attenta a fare rete, a puntare sugli aspetti più politici di MAG4. E' una pianificazione complementare all'attività ordinaria di MAG4: fare finanziamenti e consulenze a realtà del no profit. Gli scenari emersi dagli incontri preparatori possono essere sintetizzati in questa tabella:

Rete di mutualità

1) strumenti di buona gestione

2) incontri di formazione gratuiti

3) piattaforma di scambio fisica o virtuale

TUB (Testo Unico Bancario)

Nessuna possibilità di scelta

Rete MAG

1) partecipazione volontaria agli incontri MAGici

2) partecipazione retribuita agli incontri MAGici

Comunicazione

1) avanti così

2) miglioriamoci e formiamoci

3) novità?

Rete di relazioni

1) catalogo dei semi

2) nuovi orizzonti?

La discussione tra i soci inizia con il punto sul TUB che in realtà non necessita di discussione. Nel momento in cui il TUB uscirà avrà la precedenza sul resto, in quanto bisognerà adeguarsi alla nuova normativa al fine di garantire l'operatività ordinaria di MAG4, che si vuole ovviamente mantenere oltre questa pianificazione.

Per quanto riguarda la Rete MAG, una socia sottolinea l'importanza di fare rete in questo periodo di crisi: insieme le MAG possono influenzare il sistema economico, singolarmente è più difficile. Viene chiesto quante volte non si è riusciti a partecipare agli incontri MAGici: negli ultimi anni solo un paio di volte non siamo riusciti ad andare. Su questo punto, l'assemblea delibera che la partecipazione ai coordinamenti MAGici rimanga a titolo volontario e che si apra a tutti i soci la partecipazione comunicando le date degli incontri tramite la newsletter e il sito.

I soci si concentrano sulla Rete di mutualità. Ci si confronta su come possa essere la piattaforma di scambio. Vengono raccontante brevemente le esperienze delle altre MAG, in particolare di MAG6. Ci si domanda se la piattaforma sia solo per lo scambio di beni e/o di servizi. Ai soci interessa molto la piattaforma. Interessa l'idea di fondo: andare oltre il concetto che gli scambi possano essere regolati solo dal denaro. La piattaforma può essere anche un modo per far conoscere la MAG4 a soggetti che non ci conoscono. Dopo un lungo confronto, l'assemblea delibera che la piattaforma sia virtuale, che abbia come oggetto sia i beni che i servizi, sia aperta ai soci e a soci dei soci. Ci sia inizialmente una fase di accompagnamento da parte di MAG4 per poi lasciare l'autogestione della piattaforma ai soci. La MAG4 da parte sua metterà nella piattaforma gli strumenti di buona gestione.

Sul punto della Comunicazione, dopo una rapida illustrazione sullo stato attuale dell'arte, l'assemblea delibera che i comunicati stampa vengano inviati solo una tantum, ovvero solo quando si ritengono veramente utili e non più tutti i mesi. Si continuerà con la newsletter mensile ai soci e i blog sul sito. Si richiederà nella piattaforma se qualche socio può mettere a disposizione di MAG4 le sue competenze per migliorare gli attuali strumenti di comunicazione.

Convegno nazionale ACAF Italia il 27-28 giugno 2014 a TorinoSulla Rete di relazioni, l'assemblea delibera di fare una sintesi della relazioni nate dai contatti originati dal lavoro della mappatura in modo che possa essere utilizzata e resa pubblica sul sito.

Sempre nel punto della pianificazione, il consiglio di amministrazione chiede una delibera ai soci su due altri punti: meccanismo libretto CTM e ricerca nuova sede.

Viene illustrato come funziona la remunerazione del libretto CTM, ribadendo il fatto che ad oggi la scelta di depositare i soldi "in eccesso" di MAG4 presso CTM continua ad essere la scelta migliore rispetto a quella di lasciarli in banca. I soci presenti apprezzano l'ideologia di fondo sollevata dal consiglio di amministrazione, ma sottolineano la necessità di tutelare i soldi dei soci e quindi l'assemblea delibera di fare una sana via di mezzo, ossia di mantenere una giacenza media sul libretto tale per cui si riescano ad ottenere interessi attivi né nella misura massima né minima che si potrebbero ricavare. Una socia fa presente di tenere sotto controllo cosa sta facendo CTM perché sta compiendo delle azioni criticabili da un punto di vista etico nel mondo dell'economia solidale e del commercio equo.

Sulla ricerca nuova sede viene ricordato che già nel 2008 si era tentato di cambiare sede per trovare uno spazio assieme ad altri soci. La ricerca è stata difficile, complicata anche perché erano molte le realtà coinvolte e alla fine ognuno ha trovato casa per conto proprio e MAG4 è rimasta nell'attuale sede di via Brindisi 15. La voglia di condividere spazi con altri c'è ancora, nell'intento di creare nuove sinergie, lavorare meglio, far nascere idee e nuovi progetti. Non c'è l'urgenza di cambiare sede: il contratto scadrà fra sei anni, ma non c'è l'interesse di rimanere in via Brindisi. Visto che la ricerca di una nuova sede e il trasloco richiedono non poche energie, l'assemblea delibera di inserire nella pianificazione triennale la ricerca della sede, ma senza urgenza e non prioritaria.

Elezione del nuovo consiglio di amministrazione

L'assemblea all'unanimità delibera che il nuovo consiglio di amministrazione per il prossimo triennio sarà composto da: Armari Cinzia, Audino Guido, Boschi Sara, Bruzzone Ernesta, Osella Maria Pia, Perazzone Luca Vito. L'assemblea, inoltre, nomina Presidente Armari Cinzia e Vice Presidente Perazzone Luca Vito.

Modifica Regolamento interno
Dopo un breve resoconto sul percorso di ristrutturazione intrapreso dal settore raccolta, per il Regolamento interno, l'assemblea prende la sua ultima decisione e delibera all'unanimità:

che l'articolo 14 verrà integrato con la seguente frase:
"I libretti di importo superiore a soglia decisa annualmente dal CdA sono considerati vincolati ad un anno per la parte eccedente detta soglia fatto salvo esplicita richiesta di non vincolo da parte della realtà socia."

che l'articolo 16 verrà sostituito con:
"Nel rispetto della normativa di legge vigente e fatte salve le disposizioni regolamentari già approvate dall'assemblea, la raccolta di risparmio della Cooperativa MAG4 Piemonte è libera.
I tassi sono stabiliti dal Consiglio di Amministrazione e avranno una composizione modulare tenendo conto delle caratteristiche della realtà socia, della promozione effettuata per la finanza etica e dell'ammontare del libretto vincolato per almeno un anno"

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter