Ottobre 2008

Notizie dai soci: CAMPEACE, CAM-PER-TUTTI!

2008: UN CAMPER PER I DIRITTI UMANI

Progetto Camper Accessibile ed Ecocompatibile
promosso dall’associazione HANDICAP e SVILUPPO

L’idea di un Camper Accessibile ed Eco-compatibile nasce dall’incontro delle esigenze di autonomia e Partecipazione di persone con grave disabilità e dalle finalità e strategie di azione dell’associazione HANDICAP e SVILUPPO, per realizzare uno strumento di informazione, comunicazione, promozione e implementazione dei Diritti Umani e delle Pari Opportunità DI Tutti e PER Tutti, in un ottica Nonviolenta tesa a costruire concreti percorsi di Pace e cooperazione solidale, nel rispetto e valorizzazione delle risorse ambientali e di Eco-Compatibilità.

Costruzione della cupola geodetica dell'associazione finanziata KanbioIn particolare ci si propone di:

- realizzare il superamento delle barriere architettoniche realizzando un camper accessibile ed utilizzabile anche dalle persone con disabilità, realizzando esperienze significative di un loro protagonismo diretto nell’implementazione del progetto complessivo, sia nella fase progettuale, realizzativa, di esercizio e di verifica;

- promuovere forme concrete di opportunità per un turismo accessibile ed a basso costo;

- utilizzare al massimo le fonti rinnovabili di energia, il risparmio energetico e modi alternativi ed innovativi di fare turismo e di renderlo “accessibile ed eco-compatibile”, rispettando l’ambiente, le risorse locali e le popolazioni residenti;

- promuovere iniziative per lo sviluppo di un Economia al servizio della Persona, di Ogni Persona, a partire dagli Ultimi, valorizzando e diffondendo esperienze e realtà di solidarietà e giustizia sociale quali il commercio equo e solidale, il sistema di mutua autogestione del denaro (es. la MAG 4 Piemonte), la finanza etica, ecc…;

- realizzare forme originali e dirette di comunicazione sociale, portando proposte culturali e valoriali in mezzo alla “gente”, là dove concretamente le persone vivono, lavorano, si divertono, nelle strade, nelle piazze, nei luoghi che favoriscono l’incontro e la comunicazione, in una sorta di laboratorio di strada perennemente in azione;

- stimolare e coinvolgere l’associazionismo dei vari settori interessati (Ambiente, Pace, Diritti Umani, Inclusione Sociale, Intercultura, …) nel promuovere iniziative, interscambi, viaggi, ecc. che, anche con il supporto di Enti Pubblici e Privati, portino nel territorio esempi e proposte concrete di Giustizia Sociale Condivisa, di Solidarietà, di “anteprime” di un altro mondo possibile.

Per passare alla fase realizzativa si individua come fondamentale la costituzione di un “Cantiere per la Progettazione Condivisa Cam-per-Tutti”, con la predisposizione di un elaborato multimediale che tecnicamente definisca le caratteristiche concrete del prodotto, i costi, le soluzioni tecniche individuate ai bisogni espressi, le risorse identificate, i tempi necessari, ecc..

Tale cantiere, formato da tecnici e associazionismo, dovrà produrre il progetto tecnico definitivo identificando anche i costruttori, i finanziatori, le modalità dettagliate di gestione ed i relativi gestori.

Il prodotto multimediale realizzato alla fine del percorso di progettazione condivisa, che vedrà come prioritari soggetti partecipativi le persone con disabilità e le loro associazioni di riferimento, mostrerà i risultati raggiunti e le modalità utilizzate, divenendo un esempio significativo di buone prassi nella Progettualità Condivisa Inclusiva.

Stand di MAG4 e Banca Etica a SbilanciamociIl progetto è molto più articolato di quanto qui riassunto e può essere integralmente conosciuto sia collegandosi al sito web dell’associazione (www.arpnet.it/ahs mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.), sia riferendosi ad Handicap e Sviluppo presso il Centro per la promozione della Pace, dei diritti dei cittadini e per il superamento dell’handicap, a Torino in Via Stradella, 192 (t. 011 44.355.57 - fax 011 44.355.75) a cui l’associazione fa riferimento per la fase di progettazione e con il quale nella prossima primavera organizzerà un convegno sul turismo accessibile.

Chiediamo quindi a tutti i soci, le associazioni e le cooperative che fanno parte di MAG4 di offrirci le loro idee, osservazioni, supporti di conoscenze tecniche e operative per condividere insieme questa avventura certamente difficile ma anche bella ed entusiasmante come in fondo sono le cose Nuove e Diverse che allargano gli orizzonti di vita di ciascuno di noi.

E questo camper accessibile ed eco-equo-compatibile potrà portarci veramente lontano!

 

I Soci referenti del Progetto
Angela Liuzzo e Giancarlo Posati
Tel.011.226.3786 – 334.617.6872
www.arpnet.it/ahs e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter