Novembre 2010

Presidiare la democrazia

“Presidiare la Democrazia” vuole essere una cornice entro la quale numerose realtà torinesi promuovo una serie di eventi uniti da un unico filo conduttore: vorremmo proporre una narrazione sugli spazi di democrazia negati e sui diritti cancellati in questi anni nel nostro paese ma anche un racconto di esperienze di partecipazione dal basso che tentano di riconquistare spazi reali di democrazia e realizzare lo spirito della Costituzione.

Incontro “La Costituzione smarrita” il 17 giugno 2010 a Torino

L'iniziativa è rivolta ai cittadini torinesi: essi sono i principali interlocutori, con essi vogliamo condividere denunce e speranze. Con essi vogliamo verificare la possibilità di suscitare uno scatto d’orgoglio e di indignazione e soprattutto voglia di reagire di fronte al degrado, di fronte ai tanti presidi di democrazia incendiati quotidianamente, di fronte alla deriva razzista, di fronte ai diritti negati, di fronte alla logica del "tutti contro tutti e si salvi chi può", di fronte agli spazi di partecipazione cancellati dalle segreterie dei partiti. Questo è il principale obiettivo a cui punta l'iniziativa.

E' importante riuscire a coinvolgere un pubblico ampio e non solo un pubblico "militante", un pubblico percorso da sensibilità che si incontrano e si intrecciano ma che sovente rimane solo spettatore preoccupato e smarrito in un dramma che lo coinvolge direttamente e non trova spazi per diventare protagonista e artefice di un cambiamento. Per raggiungere un pubblico così ampio è determinante il coinvolgimento di diversi e numerosi gruppi/associazioni/realtà torinesi che si impegnano nella promozione dell'iniziativa e nell'organizzazione delle singole serate, a seconda delle relative competenze e disponibilità.

http://presidiarelademocrazia.blogspot.com/

 

Cerchiamo un referente per … Movimento dei movimenti e Presidiare la democrazia

Nuove iniziative stanno nascendo. Se hai voglia di partecipare ad una di queste (vedi articoli nella pagina precedente) come referente della MAG4, scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter