Tutto cambia affinché nulla cambi

Nell’Assemblea di dicembre annunciavamo la possibilità di non avere più il Collegio Sindacale, e quindi di poter eleggere un Revisore Legale in sostituzione del Collegio.

Incontro La fabbrica del consenso a TorinoQuella di giugno sarebbe stata l’Assemblea in cui procedere all’elezione del nuovo Organo di controllo.

Già, sarebbe, perché nel frattempo sono, nuovamente, cambiate le regole.

In pratica, a gennaio 2019, è stata pubblicata in Gazzetta ufficiale la riforma del diritto fallimentare che è andata a modificare, dimezzandoli, i limiti sopra i quali è obbligatorio avere un Collegio sindacale come Organo di controllo per le società come MAG4.

È sufficiente superare uno dei tre limiti posti (totale dell'attivo dello stato patrimoniale: 2 milioni di euro; oppure ricavi delle vendite e delle prestazioni: 2 milioni di euro; oppure dipendenti occupati in media durante l'esercizio: 10 unità) per essere obbligati ad avere il Collegio, e MAG4 supera il limite relativo all’attivo dello stato patrimoniale.

Fa sorridere il tempismo con cui questa modifica è avvenuta: avevamo appena concluso positivamente la ricerca del nuovo Revisore Legale quando abbiamo avuto notizia del cambiamento della norma e quindi di non poter più procedere su questa strada, nonostante quanto detto nella precedente Assemblea.

Prendiamo quindi atto di questo cambiamento e in attesa di insperate ulteriori modifiche a questi limiti, che imporranno il Collegio sindacale a molte società che fino ad oggi erano escluse dall’obbligo, ringraziamo l’attuale Collegio sindacale che si è dato disponibile a proseguire fino a fine mandato. Fortunatamente non dobbiamo modificare ulteriormente lo Statuto, che abbiamo appena modificato a dicembre.

Approfondiremo la questione in Assemblea.

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Twitter