I rientri problematici

Di seguito il consueto riepilogo sulla situazione dei principali casi di rientri problematici della MAG4.
Rispetto all'ultimo aggiornamenti, molti casi stanno evolvendo: i leggeri aumenti sono per lo più dovuti a spese legali, che vengono ribaltate sulla realtà o sui fideiussori; ciò significa che sta procedendo il lavoro nei confronti dei fideiussori di queste realtà problematiche, ormai casi storici di Mag4, e che ci si sta lentamente avvicinando al termine dell'iter

Seguiti dal legale:
– Ass. Orchestra Filarmonica: debito 23.400 euro – i fideiussori non sono riusciti a chiudere il debito nei tempi stabiliti a seguito della generale crisi che ha colpito anche in modo pesante la cultura. Abbiamo rivisto però insieme il piano e poco per volta
stanno rientrando
– Coop. PAN: debito 12.600 euro – il debito è diminuito parecchio grazie all'azione sui fideussori
– Coop. Edilbruzolo: debito 60.800 euro – il debito è salito a causa delle spese legali per le azioni contro i singoli fideiussori
– Coop. La Nuova Frontiera Tenuta Cristian: debito 67.800 euro – il debito è salito a causa delle spese legali per le azioni contro i singoli fideiussori
– Coop. CST: debito 84.600 euro – la cooperativa è fallita ma ha visto una sentenza con il Comune di None che dovrebbe portare alla copertura quasi completa del debito. Dato che dal fallimento per il momento nulla si muove e che i responsabili della cooperativa hanno interrotto ogni rapporto con la MAG, si sono iniziate le azioni nei confronti dei fideiussori che ha portato ad un abbassamento del debito.
- Coop. COAP: debito 81.400 euro – il debito sta lentamente scendendo man mano che si prosegue l'opera contro i singoli fideiussori.
- Coop. Frigotecnica Vinciguerra: debito 63.100 euro - il debito è salito a causa delle spese legali per le azioni contro i singoli fideiussori
- Coop. Opera: debito 61.800 euro – il debito sta dimuendo a seguito dei pagamenti dei fideiussori.
- Coop. Eco l'idea: debito 73.200 euro - alcuni fideiussori pagano regolarmente il proprio debito mentre si sta procedendo con gli altri, con relativo aumento delle spese legali.
- Coop. Due Valli International: debito 105.200 euro –stiamo procedendo con molta fatica nei confronti dei fideiussori, il debito è aumentato causa spese legali. Stiamo cercando come cooperativa di sostenere in particolare una fideiussore che sta proseguendo l'attività di cartotecnica della cooperativa.
- Coop. Le Due Valli: debito 121.500 euro – stiamo procedendo con molta fatica nei confronti dei fideiussori, il debito è aumentato causa spese legali.
- ImAG La Memoria: debito 24.600 euro – stiamo continuando il lavoro di ricerca sui fideiussori con scarso risultato.
- Coop. La Vigna: debito 35.600 euro – stiamo rivedendo insieme a loro il piano di rientro per venire incontro alle loro difficoltà ma abbiamo bisogno del supporto di tutti i soci.
Sei membro di un GAS? Cliente di un negozio bio e equo?
Proponi il vino della Vigna in modo tale da aiutarli nel rientro del debito. http://www.lavignasolidale.it/  Se ti metti in contatto diretto con l'ufficio di MAG4 quanto venduto può andare a pagare direttamente il rientro della Cooperativa.

Aggiornamento di alcuni casi gestiti direttamente da MAG:
– Coop. Merchandising Green Service: debito 29.100 euro – il fideiussore che si è accollato tutto il debito procede con pagamenti regolari, secondo il suo piano di rientro. Il debito sta lentamente scendendo.
- Ass. Casa Country: 18.800 euro - il fideiussore che si è accollato tutto il debito procede con pagamenti regolari, secondo il suo piano di rientro. Il debito sta lentamente scendendo.
- Coop. Tenda Servizi: debito 147.600 euro - la Cooperativa è in liquidazione e un fideiussore si è accollato il debito e sta pagando regolarmente
- Ass. Amici della Fattoria: debito 109.300 euro – lo sciopero della fame fatto l'anno scorso è terminato e adesso sono coinvolti in tribunale nel processo contro l'uso di pesticidi in agricoltura che causa la morte delle loro api.
- Coop. Sensibili alle foglie: debito 35.100 euro – continua il ritardo causato da mancata vendita della loro sede a Dogliani – vedi articolo relativo nello scorso MAGazine

http://www.mag4.it/rete/magazine/aprile-2012/870-cerchi-una-casa-a-dogliani-la-cooperativa-sensibili-alle-foglie-te-la-vende35.html

– Coop. Ara: debito 41.000 euro – trovato accordo con un fideiussore, che ad oggi però non ha portato all'abbassamento della cifra. Stiamo cercando anche altri accordi.

– Ass. Lo Spirito del Pianeta Viaggi: debito 10.200 euro – non riescono a seguire il loro piano di rientro a causa di ritardi dei pagamenti da parte della pubblica amministrazione, pagano un tot al mese in base a quanto riescono.
- Coop. Route 1: debito 23.000 euro – cooperativa attiva nel settore della produzione cine-televisiva. in liquidazione volontaria anche a causa della riduzione dei fondi pubblici in questo ambito; pagano mensilmente in base a quanto riescono.
- Ass. Ceste da Bosco: debito 27.700 euro – associazione vicina all'azienda agricolaAzienda agricola Ceste da Bosco Bosco, si occupa di produzione e diffusione dell'agricoltura biologica. Sono oberati dai debiti con le banche, stiamo procedendo al rifacimento dell'istruttoria per permettergli
di ripartire puntuali almeno con la Mag.
- Coop. Parella: debito 32.000 euro – la situazione della cooperativa è abbastanza delicata a causa dei gravi ritardi nei pagamenti da parte degli enti pubblici. Stiamo trasformando il fido con scadenza semestrale in un mutuo con scadenza fra 5 anni e con rate mensili.

Va sottolineato un dato: in quest'ultimo periodo stanno aumentando i casi in ritardo nei pagamenti verso Mag4, e talvolta si tratta di realtà che non lo erano mai state.
Stiamo constatando come tutti questi nuovi casi problematici siano il riflesso dei ritardi (o della riduzione vera e propria) dei pagamenti da parte dell'ente pubblico: fondi promessi che non arrivano, ritardi annunciati e progetti non finanziati sono elementi con cui ci troviamo sempre più spesso a fare i conti.
Un ulteriore modo per far ricadere le conseguenze di questa crisi sulle spalle di chi certo non l'ha prodotta.

Flash mob La mia banca è indifferente, Torino

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter