Tra il dire e il fare...c'è di mezzo Mag4!

Tra il dire e il fare...c'è di mezzo Mag4!Per i primi 25 anni di Mag4 un contributo dalla socia più giovane...
Cosa posso dire su Mag4?
Sono la socia più giovane e non solo anagraficamente..In fondo, infatti, lo sono diventata solo da pochi mesi...

 

Credo che lawww.banksy.co.uk domanda più giusta da pormi sia allora: "Perché Mag4?".
Prima di tutto mi presento: mi chiamo Giulia, ho 27 anni e vivo in Toscana.
Mi piacciono le cooperative: il fare impresa con dei principi, decidere insieme,
concependo il denaro come un mezzo e non come un fine. Ho cominciato a
studiarle all'Università ed ho proseguito anche dopo la laurea, concentrandomi sul credito cooperativo. Finito il mio percorso di studi, ho cercato varie strade per mettere finalmente in pratica i tanti concetti appresi e tutta la mia passione, ma le mie ricerche si sono dimostrate più complicate ed infruttuose del previsto. Questo nonostante la Toscana sia storicamente famosa per la forte presenza di realtà cooperative (forse, in alcuni casi, più legate alla politica che ad un reale spirito cooperativo). Avendo la possibilità di usufruire di un alloggio a Torino, decido quindi di orientarmi sul Piemonte (In fondo la cooperazione è nata qui!) ed in una delle tante giornate passate ad inviare curricula, mi sono imbattuta sul sito della cooperativa Mag4.
La prima cosa che mi sono chiesta leggendo le varie informazioni è stata: " Com'è possibile che non abbia mai sentito parlare di questa realtà? Oltretutto ci sono Mag anche in altre regioni!".
Curiosissima ed entusiasta ha chiesto la possibilità di effettuare un tirocinio di tre mesi e sono partita per Torino. Durante il periodo trascorso in Mag, ho avuto la possibilità di studiarne e soprattutto di viverne ogni aspetto, partecipando alle Assemblee, ad i vari incontri (bellissimo quello con Etinomia!) e conoscendo tanti soci e belle realtà finanziate. Mi sono così resa conto, di quanto la Mag rappresenti una reale alternativa al sistema economico tradizionale, perchè fatta da persone che si sono alzate in piedi ed hanno deciso di agire, invece di stare a guardare.
Sono diventata socia di Mag4 perchè ne condivido i valori e ne apprezzo fortemente la coerenza (cosa direi rarissima e complicata da mantenere) ed ho deciso di alzarmi in piedi anch'io! Adesso che il mio tirocinio, purtroppo, è finito e sono tornata in Toscana, faccio il tifo per Mag Firenze, una bellissima rete che la sorella Mag4 ha tra l'altro sostenuto e che spero riesca a costituirsi.
Crisi e TUB vari lasciano poco spazio a Mag4 per festeggiare i suoi primi 25 anni. Credo comunque che il modo migliore, per tutti noi soci, di rendere merito a questo quarto di secolo, sia di impegnarci a parlare della Mag, per dimostrare che ci possono essere modi alternativi di usare il denaro e far crescere nelle persone, la voglia di essere elementi attivi di un cambiamento, a partire dal territorio nel quale si vive e che va difeso.
Giulia Bisogni

 

 

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter