Luglio 2010

Energia da fonti rinnovabili e MAG4 Piemonte

Energia da fonti rinnovabili e MAG4 Piemonte : certificazione “MAG” (sic!) di imprese eco-eque che operano nel settore dell'energia?

Lo sviluppo delle fonti rinnovabili, il conto energia, l'indipendenza energetica, l'autogestione dell'energia...  Generatori eolici installati con il contributo di mafiosi e politici collusi... Pannelli solari fotovoltaici che riempiono prati verdi... Scenari interessanti e... pericolosi!

L'energia, come il denaro, è sottesa a tutte le attività del genere umano, anche a quelle finanziate dalla MAG; La MAG prima o poi  entrerà in contatto con realtà che si occupano di energia e... quindi propongo ai soci   una riflessione  partendo da  alcuni paragrafi della “Carta della MAG4 Piemonte“ del lontano luglio 1994....
“....(omissis)...”
“L'azione concreta (della MAG4) si realizza con entità economiche definite “imprese sociali” o imprese “no-profit”, le quali presentano due caratteristiche peculiari:  cogestione dell'impresa e reinvestimento non speculativo degli utili nell'attività.

Altre linee guida caratterizzano i soggetti  a cui ci rivolgiamo e che vogliamo rinforzare:
1)- organizzazione democratica: per questo motivo le strutture attualmente prescelte sono quelle della cooperativa, dell'associazione o del gruppo mutualistico;
2)- trasparenza della gestione: i partecipanti all'impresa devono avere la possibilità di controllarne l'operato;
3)- massima occupazione: recupero al mondo del lavoro delle persone emarginate (disoccupati, disabili, ecc.);
4)- investimento nella ricerca e nella formazione: stimolare nelle persone lo spirito di ricerca, di intraprendenza, di iniziativa e di fantasia;
5)- priorità di intervento nei settori di attività ad alto contenuto sociale: ecologia, pacifismo, emarginazione, handicap, tossicodipendenza, minori, immigrazione, agricoltura biologica, commercio equo e solidale, occupazione giovanile.
...(omissis)”

Tutte le attività che svolgono i soggetti a cui destiniamo i nostri finanziamenti  richiedono energia elettrica e termica, che provengono in larga maggioranza ancora dall'uso di combustibili fossili  e dall'uranio..(non quello impoverito, usato dai militari... che finora non abbiamo ancora finanziato!).
Seguendo le linee guida che ci siamo dati vengono esclusi molti soggetti che operano nel settore energia rinnovabile perchè non sono cooperative, o  associazioni, bensì  ditte individuali o non.

La proposta che metto sul tavolo di un auspicabile confronto tra soci consiste nel ricercare tra i soggetti che operano nel settore energia  rinnovabile chi potrebbe , perché  competente, essere il tramite con la MAG4, per canalizzare eventuali finanziamenti  finalizzati alla realizzazione di progetti relativi al settore in questione.

A ruota libera (come in bicicletta!) mi azzardo a proporre anche una qual forma di certificazione di qualità MAG da attribuire al soggetto intermediario...!
Che ne dite? Possiamo parlarne nel sito della MAG4?

Ciao !  
Enrico Dal Checco

Disastro di Černobyl' il 28 aprile 1986

P.S.: Alle assemblee MAG vedo poca gente... Capisco gli impegni che ci sobbarchiamo,la comodità di essere aggiornati tramite il sito internet, la fiducia negli operatori e nel Cda MAG4 che ci (mi!) spinge facilmente a delegare ad altri  la nostra presenza alle assemblee... Ma come vecchio fondatore della cooperativa vi sollecito a presenziare (de corpus !) alle suddette assemblee!

Un abbraccio!

Disastro della Deepwater Horizon il 20 aprile 2010

 

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter