Luglio 2008

Verbale dell’Assemblea ordinaria dei soci in data 14 giugno 2008

ORDINE DEL GIORNO

  • Approvazione del bilancio di esercizio 2007
  • Previsioni per il 2008
  • Definizione della pianificazione strategica 2008-2011
  • Elezioni del consiglio di amministrazione

Punto uno:
Viene presentato dettagliatamente il Bilancio al 31/12/2007, partendo dalla Nota Integrativa.
I dati di Bilancio sono in linea con quelli già verificati nell'ultima Assemblea di febbraio, nella quale i soci avevano già espresso indicazioni sulla destinazione degli utili e delle riserve, e cioè la remunerazione al tasso del 1,75% per il 2007 del capitale sociale, la medesima del 2006.
Dopo aver tracciato un breve riepilogo delle voci di bilancio più significative ed evidenziato una leggera riduzione dei principali indicatori rispetto al 2006, si rimanda al dettagliato commento del bilancio sul Magazine.
Le singole voci dello Stato patrimoniale e del Conto economico, nonché le informazioni esposte nella Nota Integrativa, concordano con le risultanze della contabilità, la cui regolare tenuta ai sensi di legge è stata dai sindaci riscontrata nel corso dell'esercizio e alla fine di esso. Viene inoltre sottolineato il notevole lavoro che la Mag4 ha dovuto e deve svolgere a causa dei pesanti adempimenti normativi. L'informatizzazione e una buona organizzazione delle procedure interne, raccolte nel Manuale delle procedure, hanno permesso alla Mag4 di reggere e di non venire sommersa dagli adempimenti burocratici, che per una struttura piccola come la Mag potevano essere decisivi per il suo stesso futuro. In Archivio generale, strumento che permette l'archiviazione, l'utilizzo e la rielaborazione dei dati, sono attualmente presenti 50.000 dati; dati indispensabili per le comunicazioni che ogni mese la Mag deve mandare all'Agenzia delle Entrate; dati che sono stati inseriti nel corso dei due anni che la Mag4 ha dedicato alla ristrutturazione interna. Lavori di ristrutturazione che oggi vedono i frutti.

Si passa la parola ai soci per risolvere i loro dubbi.

  • delucidazioni sull'andamento dei finanziamenti: dal bilancio si nota una diminuzione tra il 2006 e il 2007. Viene precisato che per capire l'andamento è meglio osservare il valore medio dei finanziamenti in quanto più rappresentativo del valore iscritto in bilancio che fa una fotografia al 31/12. Tale valore medio, esposto nel verbale della scorsa assemblea, presenta un calo di 100.000 euro all'anno a partire dal 2005.


Vengono specificati altri temi, tra cui:

  • l’accantonamento al fondo rischi su crediti, deciso a seguito di uno studio storico effettuato dagli amministratori prendendo a riferimento i valori dei crediti e delle perdite realizzatesi negli ultimi 20 anni di vita della cooperativa. La strategia scelta è quella di accantonare al fondo rischi il più possibile ogni anno, in modo da arrivare a coprire le eventuali perdite con il solo utilizzo del fondo rischi e non anche con le riserve;
  • i crediti in sofferenza illustrati in nota integrativa, dei quali viene spiegata la composizione;
  • il costo del lavoro, diminuito a causa di una riduzione delle ore. Nonostante la riduzione delle ore lavorate è aumentata l'efficienza, grazie all'informatizzazione, al manuale delle procedure di cui si è parlato poco sopra.


A partire dai primi mesi del 2008 si è adottata una nuova strategia per quanto riguarda i rientri problematici. In casi eccezionali si accetteranno le richieste di “saldo e stralcio” dei crediti aperti. Naturalmente, senza mettere a rischio la solidità della Mag. Attualmente i casi di cui si sta valutando se accettare o meno il saldo e stralcio sono: cooperativa Integrity, cooperativa Coap e Pais.

Al termine della discussione di questi temi inerenti al bilancio d'esercizio, l'Assemblea

DELIBERA
con 22 voti favorevoli e 1 astenuto, l'approvazione del bilancio così come presentato, i relativi allegati, nonché l'approvazione la seguente destinazione dell'utile:

Utile d'esercizio

26.553,00

Aumento gratuito del capitale sociale ex L. 59/92

16.699,00

3% dell'utile a fondi mutualistici ex L. 59/92

796,00

Riserva legale (30% utile)

7.966,00

Riserva statutaria

1.092,00

 

Punto due:
Non si prevedono grandi cambiamenti per il 2008. L'unico cambiamento rilevante previsto riguarda il personale: dopo il calo delle ore che ha caratterizzato il 2007, nel 2008 il totale delle ore lavorate aumenterà di 15 ore così ripartite:

  • 5 ore sul settore amministrazione, in modo da poter chiudere “problemi” passati ancora aperti e fare lavori prospettici, come per esempio studiare un modo per evitare il doppio caricamento dei pagamenti (in contabilità e in Archivio generale), visto che a partire dal 01/01/2008 si è cambiato il programma di contabilità: da Spring si è passati a Gazie;
  • 5 ore sul settore rientri, in modo da chiudere i casi problematici storici e da ultimare il lavoro di automatizzazione dei dati in Archivio generale;
  • 5 ore sul settore consulenze.

Si prevede che questo aggiunta di ore duri fino al 31/12/2008.
Sempre per quanto riguarda il personale, agli inizi di maggio 2008 è stata assunta una nuova lavoratrice che sta portando avanti il progetto di microcredito con Banca Etica e la Provincia di Torino. Nello specifico, si tratta di un progetto di microcredito rivolto alle persone fisiche e il compito della Mag4 è quello di fare le istruttorie sul territori di Beinasco, Bruino, Rivalta, Orbassano, Piossasco e Volvera. La Mag4, accanto al lavoro di consulente tecnico, sta svolgendo una mappatura del territorio per conoscere meglio il territorio e le sue potenzialità, che potrebbero divenire utili anche per la Mag.

Prima di passare al prossimo punto, il socio che aveva sollevato il problema apre una parentesi per ringraziare il consiglio di amministrazione della Mag4 con il quale ha avuto un confronto in merito alla polemica da lui aperta nella scorsa assemblea in cui contestava il lavoro di consulenza svolto nei confronti di Centro Studi Sereno Regis.
Durante tale confronto, avvenuto nella sede sociale, ha ottenuto delle informazioni, che non possedeva, che gli hanno permesso di concludere che quello da lui stesso sostenuto non è corretto ed è infondato.
Chiede, quindi, pubblicamente scusa per le ingiuste accuse che aveva rivolto a Mag, in particolare al lavoratore del settore consulenze, di cui aveva messo in dubbio la sua onestà e capacità nel lavoro. Il socio nei giorni precedenti a questa assemblea aveva mandato una lettera di scuse la quale è a disposizione dei soci interessati.

Punto tre:
Dopo 8 mesi di discussioni tra i soci “interessati” il Consiglio di amministrazione, attualmente in carica, presenta un riassunto schematico di quanto emerso nelle varie riunioni e nella scorsa assemblea. Il riassunto è stato costruito estrapolando pezzi dei verbali delle riunioni pubblicati sull'ultimo Magazine.
Si passa in rassegna ogni punto della pianificazione strategica, soffermandoci principalmente su:

  • la stipula di convenzioni con soggetti non attualmente finanziati, che prevedano dei finanziamenti ad un tasso più basso di un punto percentuale rispetto a quello medio attuale. Questa misura ha lo scopo di utilizzare le eccedenze stimate intorno a 500.000 euro, abbassare i tassi per tutti, sviluppando così i finanziamenti;
  • la figura del socio accompagnatore dei finanziamenti: un socio che accompagni la realtà finanziata dall'erogazione del finanziamento fino al suo completo rientro. Questa misura ha lo scopo di fondo di sviluppare la rete dei soci;
  • le riflessioni sulla gratuità;
  • il Gruppo Mag nell'analisi dei vari punti che lo riguardano direttamente, chiede di aggiungere nella pianificazione un ulteriore punto: all'inizio di ogni anno la Mag deve fornire al Gruppo Mag il suo “fabbisogno” di raccolta stimato dell'anno, in modo che le singole cooperative del Gruppo possano organizzarsi al proprio interno. La proposta di una sorta di “programmazione annuale della raccolta”, viene accettata e inserita nello schema di pianificazione, che viene di seguito riportato:

 

2005

2008

2011

finale

obiettivi

- Raddoppio

- Completamento del raddoppio della struttura

- cercare efficaci strategie di promozione

a- sviluppare la rete tra i soci

b- ampliare la base sociale e i soci assidui con nuovi ingressi

c- aggiornare il modo di partecipare ai principi

d- utilizzare le eccedenze per abbassare i tassi

e- ridefinire gli accordi interni, per sviluppare l'economia solidale

Sviluppo di un circuito di

economia

solidale

 

 

 

 

 

amministrazione

 

 

b1- cercare soci assidui

d1- potenziare capitale sociale

 

consulenze

 

- incrementare le consulenze contabili

 

 

 

finanziamenti

 

- aumentare i finanziamenti

- progetto di microcredito

a1- accompagnatore finanziamenti

d2- stipulare accordi convenzioni

 

raccolta

 

- rallentare la raccolta

d3- rivedere tassi gruppo mag

d4- potenziare libretti persone giuridiche

e1- nuovo regolamento gruppo mag entro fine 2008

e2- programmazione annuale della raccolta attraverso il Gruppo Mag

 

rappresentanza

 

 

a2- sito aperto ai soci

a3- mailing list informative

a4- assemblee tematiche

b2- partecipazione al desto

b3- ricerca soci in percorsi di partecipazione (cascina roccafranca, università)

c1- piste di riflessione su gratuità

d5- potenziare capitale sociale di nuovi soci

 

rientri

 

 

a5- accompagnatore finanziamenti

 

 

Questo schema rappresenta il mandato del nuovo Consiglio di amministrazione che a breve verrà eletto.
L'assemblea chiede al Consiglio di amministrazione di assegnare ad ogni punto della pianificazione un tempo, in base alle priorità, e una quantità e di presentare alla prossima assemblea (novembre/dicembre 2008) un'ipotesi di tempistica e quantificazione.
Durante la discussione dei punti strategici si è parlato anche dell'accordo tra CTM e Banca Prossima, bocciato dalla larga maggioranza dei soci: specifiche del caso, commenti e prospettive di accordo tra CTM e Banca Etica.

Punto quattro:
Prima di passare alla votazione dei candidati, tre cooperative del Gruppo Mag esprimono un certo malcontento su come è stato gestito negli ultimi due anni il rapporto tra la Mag4 e il Gruppo Mag. Chiedono espressamente che non venga eletto Presidente Massimo Gavagna con in quale i rapporti si sono ultimamente incrinati e chiedono al futuro Consiglio di amministrazione di adoperarsi per migliorare il rapporto tra Mag e Gruppo Mag: un rapporto che ritorni ad essere pacifico ed improntato sulla fiducia reciproca.
Dopo la presentazione di Fabrizio Cellai, presidente della cooperativa Triciclo e nuovo candidato alla carica di Consigliere di Mag, che comunica la sua difficoltà di partecipare in modo attivo alle riunioni del consiglio nei primi mesi del suo mandato, si passa alla votazione.
L'Assemblea all'unanimità

DELIBERA
di nominare per un triennio Maria Pia Osella, Presidente, Luca Perazzone, Vice Presidente, Guido Audino, Ernesta Bruzzone, Massimo Gavagna, Francesca Casaccia, Fabrizio Cellai consiglieri.

 

Sara e Cinzia

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter