I numeri del 2017

E anche quest’anno iniziamo a tirare le somme e a fare un bilancio, non solo numerico, di questo 2017!

Descrizione Voce

2014

2015

2016

Precons 2017

  COSTI      

dipendenti

102.400

93.200

92.800

92.000

collaboratori

7.200

5.000

3.800

3.300

sindaci

8.900

8.900

8.900

8.900

gestione stipendi

2.100

2.100

2.100

2.100

Totale lavoratori

120.600

109.200

107.600

106.300

Gestione sede

13.500

13.200

13.500

14.400

Relazioni con i soci

4.300

5.100

3.700

4.700

fondo rischi su crediti

40.000

19.000

3.500

2.500

interventi avvocato e notifica pegni

23.600

13.500

22.000

22.400

Accantonamenti e perdite su crediti

63.600

32.500

25.500

24.900

Imposte, tasse e problemi

31.200

17.200

9.400

9.000

RICAVI

Interessi attivi – interessi passivi

130.600

114.800

100.000

99.800

interessi di mora finanziamenti

3.500

6.700

6.200

4.000

interessi banca e CTM Altromercato

16.200

15.600

11.500

13.000

Totale interessi

150.300

137.100

117.700

116.800

Consulenze

32.400

25.100

20.900

18.500

rivalsa spese/pegni/bolli/postali

22.300

15.100

22.300

23.000

sopravvenienze attive

32.200

4.100

2.300

1.500

Totale Varie

54.500

19.200

24.600

24.500

SALDO ANNUALE

4.000

4.200

3.500

500

Costi
Se in termini numerici possiamo ormai affermare che ci sia stato un po’ di risparmio, non si può dire che questo sia legato al passaggio da intermediario finanziario a finanziaria infragruppo: il non essere più normati come intermediario finanziario ci ha evitato di avere ulteriori e pesantissimi adempimenti, ma di fatto quasi tutti gli adempimenti precedenti sono rimasti vigenti e hanno richiesto la loro (leggermente ridotta) mole di lavoro.

Anche la gestione del software quest’anno è stata più problematico degli anni precedenti: numerosi malfunzionamenti imprevisti ci hanno costretto a dedicare molte ore alla loro sistemazione. Sembra che anche il sofware rappresenti un po’ questo nostro mondo, sempre più complesso e instabile.
Abbiamo avuto poi un grosso cambiamento, che non ha avuto risvolti numerici, ma sicuramente emotivi: da settembre Cinzia, la nostra super collega insostituibile, non è più una lavoratrice della Mag e il suo lavoro è stato ridistribuito tra i lavoratori rimasti, con alcuni cambi e trasferimenti di mansioni.
Vale la pena sottolineare anche la scelta del CdA, ad inizio anno, di investire parte delle ore di lavoro risparmiate con il passaggio a finanziaria infragruppo per iniziare nuovi percorsi, primo fra tutti il lavoro sulla comunicazione efficace (vedi articolo pagina 4), iniziato nel 2017 e che speriamo prosegua per questo triennio.

Quest’anno è stato anche l’anno del Trentennale di Mag4 (vedi articolo in prima pagina): i costi leggermente superiori delle voci gestione sede e rapporti con i soci sono la traduzione numerica di questa festa.

Ricavi
Dopo la riduzione dei ricavi legata alla contrazione dei tassi dell’anno scorso, il 2017 doveva essere l’inizio della risalita. Purtroppo in questo 2017 sono stati erogati soltanto due finanziamenti nuovi: il settore ha ugualmente lavorato molto per ristrutturare alcuni debiti importanti in difficoltà, ma la carenza di nuove erogazioni fa proseguire la tendenza della forbice (interessi attivi – interessi passivi) alla discesa.

I finanziamenti hanno sempre avuto un andamento altalenante, di cui è giusto tenere conto. Abbiamo comunque iniziato un lavoro di analisi dei tassi praticati dal sistema bancario, e si spera che questo, unito al lavoro sulla comunicazione, possano aiutare ad invertire la tendenza.

Per quanto riguarda le consulenze, è evidente una discesa dei ricavi legali al settore, ma vale la pena aggiungere che il 2017 è stato uno degli anni più ricchi per quanto riguarda nuovi contatti, promozione e incontri zero: speriamo che qualcuno di questi contatti si possa concretizzare nel nuovo anno!

Si stima di chiudere il 2017 in sostanziale pareggio con un piccolo accantonamento al fondo rischi.
Per una gestione prudente, quanto mai utile in questi tempi, proponiamo di accantonare al fondo rischi quello che eventualmente avanzerà.
Aggiornamenti durante l’assemblea di gennaio!

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter