Dicembre 2008

GRUPPO MAG: verso il nuovo Regolamento

Nell'arco di quest'ultimo anno abbiamo lavorato parecchio per rivedere le basi del Gruppo MAG.

E' stato un lavoro lungo e non ancora concluso, dovuto sia alla difficoltà ad incontrarsi fisicamente sia alla diversità dei punti di vista sui vari punti trattati. C'è stata e c'è tutt'ora la volontà di lavorare insieme per costruire un Gruppo più partecipe e più inserito nella struttura della MAG4.

Il nuovo regolamento che verrà proposto e discusso nella prossima assemblea di fine gennaio 2009 è ancora in fase di discussione e il prossimo incontro è previsto per l'otto gennaio presso la sede della MAG4.

Le novità principali del nuovo Regolamento saranno le seguenti:

1) la probabile abolizione completa della funzione della Segreteria unica del Gruppo MAG.
L'obiettivo operativo con cui si si sta procedendo in questi mesi è che ci dev'essere all'interno del Gruppo una crescita delle competenze di tutte le cooperative per eliminare la Segreteria, abbassare i costi e quindi i tassi, diventare più autonomi competenti ed avere più energie per seguire altri temi. L'aggiornamento normativo e la risoluzione dei problemi inerenti il prestito sociale possono essere resi in poco tempo autogestiti da parte di tutto il Gruppo attraverso un corso di formazione dove mettere in comune problemi e temi, creazione di un manuale e procedure comuni in modo tale che se si ha un problema operativo più persone abbiano le competenze per rispondere;

2) ridefinizione degli obiettivi comuni a tutto il Gruppo:
promuovere la Finanza Etica
impiegare i soldi raccolti
se si vuole promuovere la Finanza Etica bisogna allora trovare anche nuovi strumenti per comunicare, ampliare, spiegare;

3) trovare nuove modalità, nuove regole nei meccanismi decisionali, ma con responsabilità condivise.
Il fatto che ci siano presenti da giugno due esponenti di cooperative del Gruppo MAG all'interno del Consiglio di Amministrazione della MAG4 significa aumento di partecipazione e crescita delle cooperative stesse;

4) programmazione della raccolta annuale in base alle esigenza di finanziamento della MAG4 come deciso nell'assemblea di giugno.
All'inizio di ogni anno la Mag deve fornire al Gruppo Mag il suo “fabbisogno” di raccolta stimato dell'anno, in modo che le singole cooperative del Gruppo possano organizzarsi al proprio interno. La proposta è di una sorta di “programmazione annuale della raccolta”. In base a questo preventivo, e all'eventuale necessità di trovare altre realtà no profit in cui mettere in prestito sociale che dovesse avanzare, la partecipazione ad altri meccanismi finanziari no profit sarà discussa e valutata di volta in volta;

5) ridefinizione del meccanismo dei tassi basato sugli effettivi costi delle cooperative per la gestione del prestito sociale delle singole cooperative.
La cooperative del Gruppo hanno proposto inoltre nell'ultima riunione di abbassare il tasso sull'eccedenza della raccolta remunerandola con lo stesso tasso dato al capitale sociale. Gli interessi sono degli anelli collegati, agganciati che devono unire i diversi soggetti: risparmiatori – cooperative del Gruppo MAG – MAG4 – finanziati. L'obiettivo dev'essere dare una giusta remunerazione ai soci risparmiatori, finanziare a tassi agevolati i soci finanziati e permettere alle strutture del Gruppo MAG e della MAG 4 di potersi pagare la propria gestione.

6) ridefinizione degli strumenti di tutela dai dissesti finanziari e monitoraggio (economico/finanziario/etico-sociale) delle cooperative del gruppo e della MAG4.
È necessario attuare un monitoraggio che si prenda carico delle situazioni problematiche. Oltre alla riclassificazione del bilancio è necessario uno strumento che dia la possibilità di intervenire in maniera tempestiva ed efficace. In caso di situazione ritenuta critica, verrà valutato se chiedere una consulenza del settore consulenze Mag4 per la cooperativa in difficoltà pagata da tutte le cooperative del Gruppo.

Verso metà gennaio sarà disponibile presso la sede della MAG4 e sul sito, la nuova copia del regolamento del Gruppo Mag da discutere nell'assemblea di fine gennaio.

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter