Le assemblee del 2019

La prima assemblea si è svolta il 12 giugno, mentre la seconda è stata il 15 ottobre. Come sempre i verbali sono disponibili dell’area riservata del sito previo login a questo indirizzo, https://www.mag4.it/component/users/?view=login&Itemid=153 Proviamo invece a riassumere qui i temi trattati.

Assemblea dei soci il 12/06/19 a TorinoApprovazione bilancio economico 2018
il bilancio 2018 https://www.mag4.it/chi-siamo/bilanci-economici.html si è chiuso in sostanziale pareggio, anche se una leggera riduzione sia sul piano dei costi che sul piano dei ricavi, ma riuscendo comunque ad accantonare una piccola cifra a fondo rischi.

Preventivo 2019 e prospettive della MAG4
da qualche anno ormai l’andamento dei conti è in leggera ma costante riduzione, cosa che risulta evidente anche dagli indicatori del bilancio sociale https://www.mag4.it/chi-siamo/bilanci-sociali/1605-ricavi-mag4-indicatori-bilancio-sociale.html
In particolare per il 2019 si prevede una riduzione della massa finanziata, dovuta alla previsione di erogare meno finanziamenti, e una conseguente riduzione del costo dei lavoratori dovuta alle minori ore lavorate sulle istruttorie per nuovi finanziamenti. Di fronte ad una tendenza di questo tipo, e consapevoli di essere inseriti in un mondo, quello dell’economia solidale, che fa particolarmente fatica in questo periodo, e ancora più consapevoli del periodo complesso che sta vivendo il sistema in cui volenti o nolenti siamo inseriti, si è iniziata una riflessione interessante con i soci presenti, che sicuramente non ha esaurito il tema.
Prima mini rassegna Finanz(i)a cosa?La tendenza alla riduzione è evidente, ci si chiede fino a quando questa tendenza sarà sostenibile, perché ci si può contrarre solo fino ad una certa soglia.
La volontà non è quella di fare allarmismo, ma di guardare consapevolmente al mondo in cui viviamo, dominato dal sistema capitalistico che fagocita molte delle pratiche nate da settori ai limiti o fuori dal sistema (equo solidale, green, social ecc), vedi ad esempio CTM Altromercato che vende i suoi prodotti tramite Amazon o Banca Etica che opera, con Etica sgr, con 3 banche armate. Le etichette vengono messe e tolte con molta facilità.
Ci troviamo di fronte ad una contraddizione: rimanere duri e puri nel nostro operare o accettare qualche compromesso? Rimanendo duri e puri si rischia di non riuscire più a fare nulla, e non contaminarsi è sempre più complesso. La MAG4 ha sempre cercato, dove possibile, di non contaminarsi e soprattutto non ha mai cambiato le sue pratiche per rendersi più attrattiva per il sistema. Pare che anche le centrali cooperative siano in crisi, perché la forma cooperativa sta perdendo attrattiva per i giovani, sostituita da forme quali start up, imprese sociali ecc.
Sono emersi anche spunti interessanti, tra cui: fare maggiore rete con le altre MAG del territorio italiano, trovare i canali comunicativi per spiegare bene anche ciò che NON facciamo, ad esempio NO TAN (Tasso Annuo Nominale) diversamente dal tasso bancario, NO saldi a stralcio perché i soldi sono dei soci e non lucriamo sui finanziamenti, ecc.
La riflessione non si è esaurita in assemblea, e tocca il cuore del senso della MAG4, per cui ne riparleremo prossimamente.

Seconda mini rassegna Finanz(i)a cosa?Aggiornamento sulla comunicazione efficace
punto rilevante della pianificazione che si andrà a concludere con la prossima assemblea di bilancio è il lavoro che si sta portando avanti per cambiare il modo che abbiamo di presentarci e la capacità di raccontarci e farci conoscere: insomma, tutto ciò che riguarda la comunicazione di MAG4.
Pensiamo tutti che mai come in questo momento l’alternativa al sistema proposta dalle MAG sia rilevante e possa interessare, ma evidentemente non riusciamo ad esprimerla al meglio. In particolare, nell’ultimo anno abbiamo portato avanti:
- L’organizzazione di tre cicli di incontri a tema autogestione e applicazioni pratiche, per non parlare solo di noi, per entrare in contatto con soggetti interessati quali Rimaflow, e per riflettere sul momento che stiamo vivendo. Ci piacerebbe organizzarne un altro l’anno prossimo.
- La realizzazione del sondaggio tra tutti i soci per capire quale canale nuovo di comunicazione attivare per le comunicazioni immediate verso i soci: si sta valutando attentamente quale canale attivare, integrandolo con i canali attuali e quelli nuovi che vorremmo attivare (ad esempio una pagina Facebook).
- Il lavoro di riscrittura dei testi e di rifacimento del sito web. Il lavoro di riscrittura è complesso, perché richiede di modificare il nostro modo di vedere e di raccontare la cooperativa, passando da una scrittura complessa, profonda e ricca di principi ad una scrittura più semplice (che a tratti può apparire semplicistica), che racconti le azioni pratiche con cui mettiamo in pratica i principi, che usi anche slogan di facile comprensione. Non stiamo delegando il lavoro ad un esperto, ma cercando di imparare la tecnica per poi essere autonomi nell’applicazione.
Puntiamo nel nuovo anno a modificare radicalmente il sito di MAG4, tra le altre cose passando ad una modalità di consultazione prioritariamente tramite smartphone.

Terza mini rassegna Finanz(i)a cosa?Modifica dell’organo di controllo
abbiamo cercato di dare aggiornamenti costanti su questo tema, ma le regole sono cambiate ben due volte negli ultimi 12 mesi!
Tra l’assemblea di giugno e l’assemblea di ottobre, è avvenuto l’ultima modifica delle regole che obbligano una società ad avere o meno il Collegio Sindacale come organo di controllo. Alla luce di quest’ultima modifica, la MAG4 non è più tenuta ad avere un Collegio sindacale, ma può avvalersi dei controlli di un singolo Revisore legale.
Pertanto nell’assemblea di ottobre abbiamo provveduto ad accogliere le dimissioni del Collegio sindacale in carica e a nominare il nuovo Revisore legale, con cui stiamo lavorando in vista della chiusura del prossimo bilancio 2019.

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Twitter