Iniziative locali – Manamanà

L'associazione Manamanà di Torino quest'anno ha organizzato l'ottava edizione dell'iniziativa SenzaMoneta – Una giornata senza moneta è tutt'altro che povera, nel quartiere di San Salvario.

A prima vista può sembrare un normale mercatino dell'usato, ma la particolarità è che non si utilizza denaro per gli scambi, bensì il baratto: i partecipanti all'iniziativa possono portare gli oggetti che non utilizzano più o che hanno ricevuto in regalo a Natale, ma che non erano nella lista...da scambiare con altri oggetti o con capacità e conoscenze, ricette di cucina, ore della banca del tempo.

 

È un'opportunità per sperimentare il riuso ed evitare lo spreco, ma vuole anche mettere l'accento sulle relazioni tra le persone, sull'ambiente e sulla costruzione di modelli alternativi all'accumulazione e all'acquisto compulsivo.

La regola è scambiare, non spendere: tra le persone non deve passare denaro; il prezzo di mercato non conta, ma viene deciso nello scambio con l'altro; si può mercanteggiare sia al ribasso che al rialzo. Non si tratta di un vero e proprio baratto basato sullo scambio di equivalenti, ma l'iniziativa vuole far riflettere sull'idea di scambio come alternativa al consumo, per promuovere una cultura meno individualista e più rispettosa dell'ambiente.

Le attività svolte nell'ambito dell'iniziativa, oltre il mercato dello scambio di oggetti, vestiti giocattoli, ecc..., sono numerose: riparazione di biciclette, riciclo e riuso di vecchi pc, laboratori per l'autoproduzione di detersivi, bookcrossing, spazi per lo scambio dedicati ai bambini, dibattiti dedicati al risparmio energetico e alla sostenibilità.
I fattori che influiscono sul successo dell'iniziativa sono diversi, sicuramente la crisi economica ha il suo peso, ma per gli organizzatori si tratta anche di una risposta ad una crisi di valori, di prospettive e di solidarietà: con lo scambio si riscopre la relazione con l'altro in un clima di festa.

RIFERIMENTI

http://www.manamana.it

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter