Il governo italiano vuole tagliare fuori il Parlamento dalla ratifica di CETA e TTIP

La proposta di forzatura della Commissione Ue sarebbe stata sostenuta dal Governo italiano con un documento del ministro Carlo Calenda. Chiediamo uno scatto d’orgoglio ai parlamentari italiani di tutti gli schieramenti, perché difendano le proprie prerogative costituzionali garantite dal trattato di Lisbona che ridisegnino la sovranità nazionale. Il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, sembra mettere in scena il suo solito copione ...

Leggi tutto ...

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter