La posta spedita in Borsa

Il prossimo 15 dicembre Poste Italiane spa e il ministero dello Sviluppo economico firmeranno il Contratto di servizio, in base al quale tra il 2016 e il 2019 lo Stato garantità all'azienda -recentemenre quotata a Milano- un finanziamento di oltre un miliardo di euro per garantire la continuità del "servizio pubblico". La nostra analisi (da Ae 176) dell’"operazione Piazza Affari", che non ha ridotto il debito pubblico: il nodo dei lavoratori e delle proprietà immobiliari ...

Leggi tutto ...

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter