TTIP, l'Europa alla guerra sugli investimenti?

La Commissione presenta la propria posizione sulla riforma del meccanismo di risoluzione delle dispute tra investitori multinazionali e Stati, in sigla ISDS: nel testo non scompare, infatti, il “favoritismo” nei confronti degli investitori stranieri. Quella che ha portato 150mila persone a rigettarne l'inclusione nell'accordo di libero scambio in discussione con gli Stati Uniti d'America. Martedì scorso la Commissione europea ha presentato la sua nuova posizione...

Leggi tutto ...

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter