La banca pubblica dell'UE e i paradisi fiscali

Anche se si è dotata di linee guida specifiche sulla questione dei Paesi a tassazione agevolata, la Banca europea degli investimenti, di proprietà dei 28 Stati dell'Unione, finanzia ancora imprese che spostano quei soldi verso tax heaven. Secondo un rapporto di Re:Common, l'istituzione dovrebbe garantire maggiore trasparenza anche attraverso la pubblicazione di bilanci disaggregati Paese per Paese e l'identificazione della proprietà effettiva dei soggetti beneficiari ...

Leggi tutto ...

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter