Torino-Lione, l’organismo anti-frode dell’UE apre un’inchiesta

L’organismo anti-frode europeo (OLAF) ha avviato indagini sul contestato progetto dell’Alta velocità Torino-Lione. Ad annunciarlo sono state, la settimana scorsa, Michèle Rivasi e Karima Delli, due euro-deputate francesi del gruppo dei Verdi europe. A far muovere gli investigatori europei è stato un dossier presentato da un esponente del comitato No TAV d’oltralpe, Daniel Ibanez, insieme alla pressione delle euro-deputate che fanno parte del gruppo dei Verdi europei ...

Leggi tutto ...

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter