La crisi non ha sorprendentemente, almeno sino ad oggi, un nome “ufficiale” e riconosciuto. Se ti interessano i segnali economico-finanziari, sempre più evidenti, di questa crisi ...

Per ricevere le notizie via email iscriviti a FabioNews selezionando la lista "Mio e Nostro - Economia".

Gli articoli possono essere aggiunti da tutti i soci previo Login.

La guerra si fa con le armi, ma passa anche dalle banche

Presentato a "Terra Futura" il volume frutto della ricerca sostenuta da Fisac-Cgil Toscana ed elaborata anche dagli autori - per Altreconomia - di "Economia armata". L'ebook “Boom Economy: banche, armi e paesi in conflitto” è liberamente scaricabile in formato digitale. Quasi 6 miliardi di euro. A tanto ammontano le autorizzazioni all’esportazione di armamenti italiani rilasciate dai nostri governi verso i paesi in conflitto nel periodo dal 2001 al 2011 ...

Leggi tutto ...

GEAB 75 - Sommario - Crisi sistemica 2013: malgrado i record delle borse, è imminente una caduta in recessione del mondo

Nonostante un senso di relativa calma trasmessa, alternativamente, dai mezzi di comunicazione e dai mercati finanziari statunitensi e giapponesi che volano di record in record, l'economia globale rallenta seriamente e una recessione grave e generalizzata si profila all’orizzonte.I differenti attori ne sono pienamente consapevoli e di fronte alla sfida di una ricaduta imminente, i paesi o le regioni stanno attuando differenti strategie per tentare di ridurre al minimo le conseguenze ...

Leggi tutto ...

Il Brasile in panne cerca una via d'uscita

Ultime notizie dai Nuovi Grandi/3. Come se la cavano le potenze Bric ai tempi della grande crisi? Il loro rallentamento è solo un incidente di percorso o è dovuto a cambiamenti strutturali? Da qualche tempo il ritmo di crescita economica dei paesi del Bric non appare più quello di una volta e si registra un rallentamento più o meno marcato delle loro economie. Dei quattro paesi che tradizionalmente vengono inseriti nel raggruppamento citato è indubbiamente il Brasile quello che registra il calo del pil maggiore ...

Leggi tutto ...

La Cina alla sfida delle disuguaglianze

Ultime notizie dai Nuovi Grandi/2. Come se la cavano le potenze Bric ai tempi della grande crisi? Il loro rallentamento è solo un incidente di percorso o è dovuto a cambiamenti e dinamiche strutturali? La Cina, che ormai da molte decine di anni ci ha abituato a dei continui, importanti mutamenti, non si smentisce certo ora: sembra in effetti che sia in atto una complessa e almeno relativamente veloce transizione verso un nuovo disegno economico e sociale del paese ...

Leggi tutto ...

I mutui ipotecari e il terrore di massa

Nei giorni scorsi mentre la polizia di Boston perlustrava le periferie della città a caccia degli attentatori della maratona, è emersa un’altra storia di violenza e d’insicurezza di massa. Ha scritto il New York Times: «Le banche che avevano creato la rischiosa miscela di mutui ipotecari e prestiti durante il boom – quella che era andata così storta durante il crollo – stanno attivamente resuscitando lo stesso tipo d’investimenti che molti pensavano fossero cancellati per sempre» ...

Leggi tutto ...

I timonieri della Difesa

Dal ministro Mauro (nella foto, mentre saluta il predecessore Di Paola) ai sottosegretari Pinotti e Alfano. Senza dimenticare i presidenti delle Commissioni parlamentari competenti. Ecco chi gestirà nei prossimi mesi i temi caldi della riforma dello strumento militare e dell'acquisto di nuovi armamenti (compresi i caccia F-35) sotto l'egida della "grande coalizione" del governo Letta ...

Leggi tutto ...

L’India, nei guai, alla ricerca di una via d’uscita

Ultime notizie dai Nuovi Grandi. Come se la cavano le potenze Bric ai tempi della grande crisi? Il loro rallentamento è un incidente di percorso, o è strutturale? Dopo il primo decennio del nuovo millennio, che aveva mostrato uno sviluppo economico dei paesi dell’area Bric molto sostenuto, nell’ultimo periodo i tassi di crescita del pil sono rallentati. Questa serie di tre articoli, dedicati rispettivamente a India, Cina, Brasile, hanno l’obiettivo di cercare di capire cosa stia veramente succedendo ...

Leggi tutto ...

Jamie Dimon e la sua banda, ovvero i guai di JPMorgan

Jamie Dimon è forse poco noto ai lettori italiani (tranne che a quelli che leggono finansol.it), ma sino ad oggi egli è stato considerato uno degli uomini più potenti della terra ed è stato indubitabilmente sino ad oggi, tra le altre cose,  il capo della resistenza dell’establishment bancario internazionale contro l’introduzione, dopo la crisi, di riforme incisive nel sistema finanziario dei vari paesi; tale resistenza ha, come è noto, avuto partita sostanzialmente vinta ...

Leggi tutto ...

ABEconomia e lo stato del Giappone

Quando il Primo Ministro Shinzo Abe fu costretto a dimettersi nel settembre 2007, aveva concentrato i suoi sforzi su una forte politica estera, contro l’articolo costituzionale 9 sulla pace, riscrivendo la storia e un‘educazione patriottica, ma non riguardo a un miglioramento economico. Questa volta Abe ha aggiunto una forte dottrina economica, soprannominata abeconomia; che comprende l’iper-capitalistica TPP, Partnership Trans-Pacifica ...

Leggi tutto ...

La Bce torna a tagliare i tassi, ma "il cavallo non beve"

Mossa obbligata, quella della Bce. Oggi ha ridotto il tasso di interesse base di un quarto di punto, portando alla soglia minima di sempre da quando esiste l'euro: 0,5%. Di fatto regala denaro. Se si tiene presente il tasso di inflazione annuo attuale (oltre il 2% per l'eurozona, un po' di più per l'Italia) si fa presto a vedere che chi chiede oggi un prestito alla Bce tra un anno - se dovesse aspettare quella scadenza - restituirebbe indietro circa l'1,5% in meno. Senza aver fatto nulla ...

Leggi tutto ...