La crisi non ha sorprendentemente, almeno sino ad oggi, un nome “ufficiale” e riconosciuto. Se ti interessano i segnali economico-finanziari, sempre più evidenti, di questa crisi ...

Per ricevere le notizie via email iscriviti a FabioNews selezionando la lista "Mio e Nostro - Economia".

Gli articoli possono essere aggiunti da tutti i soci previo Login.

Geopolitica delle religioni – 2020: lo scontro dei mostri di Frankenstein

I milioni di dollari riversati in America meridionale dalla chiesa evangelica stanno per far pagare la propria parte all’ottava potenza economica mondiale (Brasile) visto che la prima (USA) lo ha già fatto. In Africa sono i pentecostali a diffondere il loro odio verso l’altro tentando di mettere gli aficionados ai governi. La sesta potenza mondiale (l’India) e la sua enorme diaspora rivela, dal canto suo, un radicalismo indù in nome del quale cristiani e musulmani vengono sacrificati per poco ...

Leggi tutto ...

Big Pharma e la privatizzazione del Ssn

Dal 1978 al 2018: 40 anni di storia del farmaco. E la vera storia del Sovaldi risolutivo contro l’epatite C: un caso destinato a ripetersi se non si immagina una negoziazione dei prezzi economicamente sostenibile per la collettività. Se è vero che le parole recano spesso tracce di altri significati, la storia del farmaco negli ultimi quarant’anni racconta di tradimenti. Possiamo dire che la parola farmaco è divenuta nel tempo paradigma di un’ambivalenza semantica che ...

Leggi tutto ...

Precisazione sul Programma F-35: ad oggi nessun dimezzamento confermato

In queste ore viene diffuso un articolo online secondo il quale il Governo avrebbe deciso di “rinunciare a metà dei caccia F-35”. Allo stato attuale degli atti politici e tecnici e dei documenti ufficiali che risultano al nostro Osservatorio Mil€x non ci pare di poter confermare come reale una tale notizia. L’articolo in italiano sembra infatti travisare di molto quella che è la fonte originale della notizia (Defense News di quattro giorni fa) ...

Leggi tutto ...

L’Argentina aspetta la tempesta e il G20

L’Argentina è di nuovo sull’orlo di una crisi economica e politica tremenda, che potrebbe essere perfino più devastante di quella del 2001. Il peso è in caduta libera rispetto al dollaro, le speculazioni finanziarie dilagano e il governo del saccheggio di Mauricio Macri raccoglie quel che ha seminato, ma annuncia misure ancor più draconiane dopo aver ottenuto dal Fmi un prestito record di oltre 57 miliardi dollari. Oltre un terzo della popolazione vive intanto già in povertà ...

Leggi tutto ...

Se il Sistema Torino deve difendersi

La manifestazione sitav è andata come doveva andare: numeri alti come annunciato, cronache giornalistiche cotonate, un’ora di discorsi mirabolanti e tutto nei tempi prestabiliti, dalle 11 alle 12 e poi tutti a casa belli soddisfatti. Dal Pd a Forza Italia, passando dai sindacati a Forza Nuova, con lo sponsor esplicito di tutti i quotidiani (Repubblica menzione speciale) e di associazioni di imprenditori della Torino bene hanno riempito la piazza ...

Leggi tutto ...

Audizioni Utilitalia e gestori: quante mistificazioni sulla legge per l'acqua

Martedì 6 e mercoledì 7 novembre presso la Commissione Ambiente della Camera si sono svolte le audizioni di Utilitalia e di diversi gestori in merito alla legge “Disposizioni in materia di gestione pubblica e partecipativa del ciclo integrale delle acque”. Intendiamo denunciare la mistificazione che è stata fatta nel corso delle audizioni. In primis, è evidente che l’attuale assetto di gestione non è assolutamente in linea con l’esito referendario del 2011 ...

Leggi tutto ...

Referendum Atac, le favole del Sì

I nostri amici del Coordinamento romano Acqua Pubblica hanno preparato un sintetico e brillante vademecum per ricordare le ragioni del No al referendum dell’11 novembre sul trasporto cittadino. Lo presentano così: “Ci sono favole a lieto fine, e favole inventate per mala fede, o mala informazione, o per speculare sui servizi pubblici. A noi piacciono le prime e intendiamo raccontarle con chiarezza, come abbiamo fatto nel Referendum 2011 contro la messa a gara dei servizi pubblici locali ...

Leggi tutto ...

Debito pubblico e politica: una lunga relazione pericolosa

Dall’unificazione nazionale agli effetti delle politiche monetarie di Ronald Reagan. Passando per la Francia di Napoleone III, Giolitti, Mussolini e Ciampi. Ecco quando e perché il debito ha condizionato la politica e la politica (ora più che mai) ha condizionato il debito. Il debito pubblico ha sempre avuto, nella storia italiana, un fortissimo peso politico, condizionando le scelte di governi e parlamenti. Già negli anni successivi all’unificazione nazionale, la presenza di un forte debito ...

Leggi tutto ...

Brasile all’estrema destra, una vendetta di classe

Il Brasile, sesta economia al mondo, in mano a un presidente come Bolsonaro, sodale di Bannon, nostalgico della dittatura. Ma non è su corruzione e sicurezza che la classe media l’ha scelto, è per paura di perdere i “lussi”. E i ricchi per privatizzare terre e servizi. Il Brasile, la sesta economia del mondo, ha votato e nel secondo turno delle presidenziali di domenica 28 ottobre non ha invertito la rotta che sembra portarlo – e di corsa – verso una democrazia censuaria nel migliore dei casi ...

Leggi tutto ...

Sì dell’Italia all’accordo UE-Vietnam. Il governo tradisce (ancora) le promesse

Dopo gli inspiegabili sì ai trattati di libero scambio Unione europea-Giappone (JEFTA) e Unione europea-Singapore, venerdì il Ministero dello Sviluppo Economico ha nuovamente stupito le tante organizzazioni della società civile che si aspettavano un cambio di rotta. Il Sottosegretario con delega al commercio estero, Michele Geraci, ha dato infatti il via libera per l’Italia alla firma europea dell’accordo Ue-Vietnam. E di bocciare il CETA non si parla più ...

Leggi tutto ...