Dove vanno a finire i nostri soldi.... Infoaut Festival 2011

La cooperativa MAG4 Piemonte ha finanziato l'associazione Voci a Confronto per la realizzazione del primo Infoaut Festival

 Infoaut Festival 2011-Infoaut Festival 2011 prima edizione del festival della cultura antagonista si terrà dal 2 al 9 giugno al parco Ruffini a Torino. Sette giorni di musica, concerti, dibattiti, e mostre all’insegna della cultura alternativa a sostegno di un progetto informativo, www.infoaut.org, che da oltre tre anni da voce - essendone parte - alle lotte e ai movimenti.

Nella sede storica delle feste popolari, Infoaut Festival presenta un programma articolato all’insegna dei contenuti e della buona musica, principalmente gratuiti. Tra bar, ristorante, area espositiva, area banchetti e zona concerti si terranno dibattiti sui temi di attualità e controinformazione.

Il live avrà due sedi: una free all’aperto, nel pieno verde del parco Ruffini ed una, il Palazzetto dello Sport, il 3 giugno con Grandmaster Flash e il 4 giugno con il concerto degli Asian Dub Foundation. All'interno del festival vi saranno anche banchetti di molte realtà collegate alla MAG4, nostri soci finanziati, materiali informativi sulla MAG4 e stand informativi sui referendum del 12 e 13 giugno.

Il 9 giugno 2011 vi sarà inoltre la chiusura nazionale della campagna referendaria con una serata di voci e suoni per due SI per l’acqua pubblica e contro il nucleare. Lo spazio pubblico del Parco Ruffini a Torino, giovedì 9 giugno diverrà megafono della straordinaria mobilitazione che chiede a gran voce che l’acqua sia pubblica e che nel nostro paese non torni più lo spettro dell’energia nucleare. Una serata di suoni e voci in difesa dei beni comuni, per un futuro senza incubi, perché dopo Fukushima la maggioranza degli italiani è pronta a mettere la parola fine all’energia nucleare.

ReferendumMaggiori dettagli sui Referendum li puoi trovare sul sito di Altreconomia di cui la MAG4 è socia.
Speciale referendum: La partecipazione è un bene comune. Quattro referendum, il 12 e 13 giugno, per definire un’idea diversa di politica e di Paese.
Scarica il  dossier referendum pubblicato da Altreconomia scritto da esperti e professori.

Un silenzio assordante ci accompagna da qui al 12 giugno. I media, le televisioni innanzitutto,  sembrano essersi dimenticati dei referendum e li hanno cancellati dai  palinsesti. Raggiungere il quorum sarà un’impresa faticosa, per chi in  questi mesi si è così tanto impegnato. Faticosa, ma non impossibile. Utile per ribadire una volta di più che la democrazia si basa  sulla partecipazione dei cittadini alla vita politica, contro chi ci  vorrebbe chiusi in casa spettatori passivi di quel che accade a questo Paese.

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter