rete

Volete Partecipare?


Stiamo costruendo una Rete di Economia Solidale


Che cos'è una rete di economia solidale?
In
poche parole: un insieme di pratiche economiche che mirano al benessere di tutti.

RESQueste pratiche si caratterizzano per quattro criteri fondamentali:
- rispetto per le persone (condizioni di lavoro, salute del consumatore);
- rispetto per l'ambiente (assenza di sfruttamento ambientale);
- assenza di speculazione;
- partecipazione democratica.

Secondo noi attraverso la realizzazione di questi criteri - anche se in mezzo a mille contraddizioni - si può progettare una economia a misura d'uomo.

Ecco perché è importante rinsaldare ed estendere queste pratiche economiche, e noi pensiamo che la strategia migliore sia quella di intrecciare reti di economia solidale, che si rafforzano e sostengono a vicenda grazie alle scelte dei consumatori critici.

Qual è la nostra parte nella costruzione della rete?
Come potete vedere sulle altre pagine del nostro sito, le nostra attività caratteristiche (la raccolta, i finanziamenti e le consulenze) hanno contribuito e contribuiscono alla nascita ed al rafforzamento di Cooperative, Associazioni e Società di Mutuo Soccorso che operano nell'area piemontese e realizzano i quattro criteri fondamentali che abbiamo esposto sopra.

Trovate qui sotto le informazioni e i contatti per conoscere le realtà che partecipano al nostro circuito, in veste di soci, depositanti o finanziati e che hanno scelto di partecipare alla costruzione della rete.
Realtà che si occupano di Commercio equo e solidale, Agricoltura biologica, Organizzazione feste per bambini, Promozione culturale, Editoria, Manutenzione aree verdi, Produzione arredamento, Catering... e altro ancora

logo desto
Volete entrare in rete?

Andate a vedere... Comprate i prodotti... Invitate gli amici...
Mangiate... Utilizzate i servizi... Regalate...
Diventate soci e votate... Chiedete informazioni...
Vestitevi... Cercate nuove opportunità di lavoro...
Segnalate questo sito!

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter