Bilancio 2020

E anche per questo 2020, anno bizzarro, abbiamo chiuso il bilancio!

Soci traslocatoriLa vita della MAG4 è stata toccata, come quella di tutti, dalla pandemia, ma anche dal trasloco della sede.

E proprio da questa bella notizia vogliamo iniziare il commento al bilancio.

Dopo più di 20 anni in via Brindisi, a giugno 2020 la MAG4 ha traslocato in via Baltea 3, quartiere Barriera di Milano. Il posto è molto piacevole, invitiamo tutte e tutti voi a venirci a trovare, e a passare per un momento di convivialità, restrizioni permettendo.

Ci teniamo davvero affinché questo luogo di incontro tra realtà e persone possa vivere al meglio, trovate qui sotto un piccolo ‘spottino’ promozionale.
I locali in cui ci siamo spostati sono al primo piano, ci regalano la visuale sul cortile interno e sugli alberi da frutto che segnano il passaggio delle stagioni: un piccolo angolo di pace in piena città.

L’epidemia di Covid-19 ha invece investito la nostra operatività: da marzo in avanti abbiamo speso molte ore nello studio delle normative che si sono succedute ad un ritmo piuttosto rapido.

Da un lato la moratoria sui finanziamenti, più volte prorogata, ha permesso ai soci con prestiti in corso e puntuali di sospenderne la restituzione, del tutto o in parte. Molti dei soci hanno colto questa possibilità.

Per non incorrere in problemi di liquidità, il Cda della MAG4 ha valutato di sospendere la restituzione del capitale sociale in corso d’anno per quei soci che hanno fatto richiesta di recesso. Ciò significa che, dopo l’assemblea per l’approvazione del bilancio 2020, si procederà alla liquidazione del capitale sociale dei soci che hanno fatto recesso da marzo a settembre 2020. Per chi ha fatto recesso da ottobre 2020 in poi, se la situazione non cambierà nuovamente, la liquidazione avverrà alla chiusura del bilancio 2021. Si tratta in realtà di liquidare il capitale a norma di codice civile: in situazioni normali, non avendo problemi di liquidità, la MAG4 operava in deroga.

Dal lato dei libretti di prestito sociale, per alcuni mesi i prelievi superiori ad una certa quota sono stati bloccati. Da gennaio 2021 in avanti siamo invece riusciti a sbloccare almeno questo lato della nostra operatività, consapevoli che alcuni soci avevamo prelievi ingenti in programma già da metà del 2020, e che questa situazione ha reso complessa l’attività di tutti.

Stante la situazione, nel 2020 è stato erogato un unico finanziamento ad inizio anno, e la situazione non accenna a sbloccarsi rapidamente. Ma siamo consapevoli che il mondo in cui ci troveremo a vivere passata questa epidemia è difficile da immaginare, e sarà diverso da molto di quello a cui siamo abituati: ciò richiederà più che mai flessibilità, creatività e resilienza.

A proposito di visioni e prospettive, vi invitiamo a seguire il sito https://comune-info.net/ su cui spesso si leggono interessanti chiavi di lettura della realtà contemporanea.

STATO PATRIMONIALE

Attivo

2020

2019

 

Passivo

2020

2019

A) Crediti v/soci versam. ancora dovuti

4.100

4.150

 

A) Patrimonio netto

1.156.068

1.181.842

B) Immobilizzazioni

65.854

64.697

 

capitale sociale

993.357

1.021.338

imm. immateriali

1.967

662

 

riserva legale

107.981

107.496

imm. materiali

754

801

 

riserva straordinaria

53.315

52.231

imm. finanziarie

65.854

63.234

 

utile d’esercizio

1.415

777

C) Attivo circolante

2.168.471

2.165.688

 

B) Fondi per rischi e oneri

0

0

crediti tributari

7.263

3.282

 

C) Fondo tfr

90.381

84.738

finanziamenti

1.679.623

1.846.751

 

D) Debiti

1.011.632

1.016.748

disponibilità liquide

481.585

315.655

 

v/soci prestito sociale

931.693

993.402

       

v/fornitori

1.586

68

       

altri debiti

68.053

23.278

D) Ratei e risconti attivi

19.741

50.621

 

E) Ratei e risconti passivi

85

1.828

Totale attivo

2.258.166

2.285.156

 

Totale passivo

2.258.166

2.285.156

CONTO ECONOMICO

 

2020

2019

   

2020

2019

A) Valore della produzione

76.586

74.867

 

C) Proventi e oneri finanziari

95.312

95.329

ricavi da Consulenze

17.617

17.030

 

Interessi attivi da Finanziamenti

88.901

90.537

altri ricavi – rimborsi spese

27.626

30.299

 

Interessi su c/c BCC

116

154

altri ricavi – dilatori/more extra anno

31343

27.538

 

Interessi su libretto Altomercato

10.853

9.074

       

Interessi passivi su prestito sociale

-4.558

-4.436

B) Costi della produzione

165.347

163.691

 

D) Rettifiche di valore di attività e passività finanziarie

-100

-61

per materie prime

612

371

 

Risultato prima delle imposte (A-B+/-C+/-D)

6.450

6.444

per servizi

35.750

45.142

 

Imposte sul reddito di esercizio

5.035

5.667

per godimento beni terzi

11.125

9.917

 

Utile (perdita) d’esercizio

1.415

777

per il personale

90.780

86.162

       

ammortamenti e svalutazioni

862

470

       

accantonamenti per rischi

19.000

13.000

       

oneri diversi di gestione

7.218

8.629

       

Differenza tra valore (A) e costi (B) della produzione (A-B)

-88.761

-88.824

       

 Sul piano numerico, anche quest’anno il bilancio si chiude in pareggio, cosa che ha consentito di avere un piccolo utile, e di accantonare a fondo rischi 19.000€, un po’ di più rispetto all’anno passato.

I ricavi sono rappresentati dalle voci A) Valore della produzione e C) Proventi ed oneri finanziari.

Il valore della produzione sale del 2% rispetto all’anno scorso. I numeri rimangono sostanzialmente costanti, si riducono leggermente i rimborsi spese, calo dovuto fondamentalmente alla chiusura dei tribunali nel corso di gran parte del 2020 e quindi alle spese legali ridotte rispetto al 2019, e aumentano gli interessi non di competenza dell’anno, che salgono del 13%, mantenendo il trend degli ultimi anni. Le consulenze confermano l’anno precedente, dato non da poco, considerando le peculiarità del 2020.

All’interno dei proventi ed oneri finanziari, gli interessi attivi da finanziamenti continuano la loro lenta ma costante discesa, perché continua a calare la massa finanziata, e in generale l’attività caratteristica della MAG4. Salgono infatti gli interessi da recupero crediti ma non quelli legati all’erogazione di nuovi finanziamenti.

Aumentano anche gli interessi sul libretto Altromercato perché nel 2020 abbiamo avuto più liquidità non utilizzata per erogare prestiti e quindi depositata presso Altromercato.

Gli interessi passivi sul prestito sociale che MAG4 riconosce ai suoi soci aumentano del 2,7% anche se l’ammontare del prestito soci (voce Debiti dello Stato Patrimoniale passivo) cala leggermente: ciò è dovuto al meccanismo di riconoscimento del tasso sui libretti, per il 2020 più soci si sono impegnati per la promozione della MAG4 e hanno conferito a noi la maggior parte del loro prestito sociale.

I costi della produzione aumentano leggermente. Tra le singole voci, evidenziamo i costi per servizi, che sono costituiti sostanzialmente dalle spese legali, come detto precedentemente inferiori di circa 6.000 euro rispetto al 2019, e al costo dell’organo di controllo, ruolo che nel 2020 per il primo anno è stato ricoperto dal Revisore legale invece che dal Collegio sindacale, cosa che ci ha permesso anche di risparmiare circa 5.000 euro.

Aumenta del 12% il costo per godimento di beni di terzi perché nel 2020 abbiamo avuto i costo del trasloco e, per alcuni mesi, di un doppio affitto tra la sede vecchia e quella nuova.

Aumenta anche il costo del lavoro perché sono aumentate le ore lavorate, impiegate per il trasloco e l’inizio dell’aggiornamento del sito internet.

Da sottolineare un accantonamento a fondo rischi di 19.000€, a fronte di un accantonamento di 13.000€ nel 2019, che ci fa affrontare con un po’ di serenità il panorama futuro incerto che ci troviamo davanti.

Le tasse sono in linea con quelle pagate l’anno scorso: continuiamo ad essere inquadrati fiscalmente con impresa commerciale, e nonostante l’impegno profuso per parlare con l’Agenzia delle Entrate e farci inquadrare meglio rispetto alla nostra natura, per ora non abbiamo avuto risultati di sorta.

Da un punto di vista patrimoniale merita osservare le voci del passivo che rispecchiano la solidità della struttura.

Fondo rischi su crediti: aumenta del 5% rispetto al 2019. L'accantonamento di 19.000€ ha compensato totalmente il suo utilizzo di circa 13.000 euro per la svalutazione di crediti inesigibili relativi ai finanziamenti concessi alla coop. CST, Due Valli International e Ma.Gia

Tale importo non è visibile in questo schema di bilancio perché inglobato nella voce finanziamenti all’interno dell’attivo circolante: la massa finanziata va infatti esposta al netto dei fondi rischi, ma cala anche lei, passando da circa 1.950 mila euro a circa 1.790 mila.

Rispetto all’anno precedente aumentano anche i crediti tributari, che costituiscono gli acconti delle imposte pagati in corso d’anno, e le disponibilità liquide, che indicano minor utilizzo delle risorse della MAG.

Capitale sociale: nel 2020 l’andamento della base sociale vede 2 ammissioni e 19 recessi, e un calo del 2,7%. A causa della moratoria dei prestiti attivata con l’emergenza Covid, i recessi deliberati non sono stati liquidati in corso d’anno, e questa è la motivazione dell’importo molto elevato della voce altri debiti. Procederemo a liquidarli dopo questa assemblea di bilancio.

Riserve: presentano un aumento dell’1%.

Ratei e risconti attivi: il loro importo decisamente inferiore rispetto al 2019 è dovuto ad una diversa appostazione a bilancio delle fatture da emettere, inserite più correttamente tra i crediti a partire dal 2020.

Per quanto riguarda l'utile del 2020 di 1.415 euro la proposta del Consiglio di Amministrazione è la seguente:

Aumento gratuito capitale sociale ex L.59/92

€ 0,00

3% dell'utile a fondi mutualistici ex L.59/92

€ 42,00

Riserva legale (30% utile)

€ 425,00

Altre riserve indivisibili

€ 948,00

 Oltre a questo articolo, vi invitiamo a prendere visione del bilancio sociale 2020 sul sito all’indirizzo https://www.mag4.it/mag4/dati/3076-bilanci-sociali.html. Con il bilancio sociale i numeri del bilancio vengono riclassificati in un altro modo, che sottolinea la produzione e la distribuzione della ricchezza, piuttosto che l’utile prodotto. Ci sono inoltre gli indicatori che aiutano, in forma grafico, a capire meglio aspetti importanti della cooperativa che non emergono dal bilancio, ad esempio: la composizione della base sociale, l’andamento dell’erogazione dei finanziamenti, la suddivisione dei ricavi.

Vi aspettiamo in assemblea.

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Twitter