Notizie dai nodi della rete. In solidarietà con Don Santoro

Forse non tutti sanno cosa è successo a Don Alessandro Santoro. Forse non tutti sanno chi è Don Alessandro Santoro.

Leggi tutto...

Notizie dai nodi della rete. DESTOvest: tutta farina del nostro sacco

Dalla volontà di alcune persone che l'anno scorso hanno partecipato al percorso di formazione - "UN PONTE SUL DISTRETTO" è nato da qualche mese il DESTOvest, ovvero il tentativo di portare l'esperienza di rete di economia solidale del DESTO nella zona sud ovest di Torino, al fine di animare reti di economia solidale in quel territorio.

Leggi tutto...

Notizie dai nodi della rete. Da consumatore a cittadino 2

La Cascina Roccafranca presenta

“Da consumatore a cittadino 2”

Sapere cosa si mangia, ridurre i rifiuti, spostarsi inquinando meno, risparmiare energia. Tante piccole e grandi scelte di tutti i giorni, che incidono sull’ambiente e sull’economia, oltre che sul nostro benessere.

Leggi tutto...

La mag si sperimenta. Laboratorio sul denaro

L'anno scorso, all'interno del progetto Da Consumatore a Cittadino organizzato presso la Cascina Roccafranca, la Mag aveva proposto un laboratorio per riflettere sul tema “denaro”.

Leggi tutto...

La Mag si sperimenta. Chi vuole fare l'accompagnatore di finanziamenti?

Nella pianificazione strategica 2008-2011 (a tal proposito vedere il MAGazine di luglio 2008) uno dei passi definiti verso lo sviluppo di un circuito di economia solidale era sviluppare la rete dei soci e una delle modalità per farlo quella di creare l'”accompagnatore” finanziamenti.

Leggi tutto...

Notizie dai soci. Ceste da Bosco

In un mondo in cui lo sfruttamento dell’ambiente ne sfiora tutti i giorni l’abuso delle risorse, in cui le scelte economiche dei consumatori e delle aziende sembra debbano originarsi sempre dalle preferenze del singolo, premessa al dominio dell’egoismo e della voglia di potere, l’agricoltura “biologica” ha tentato e tende tutti i giorni ad un approccio di rispetto e valorizzazione.

Leggi tutto...

Notizie dai soci. Adotta un filare e sostieni “La Vigna”

La Vigna come Associazione si costituisce nel 1990 con lo scopo di offrire accoglienza, sostegno e possibilità lavorative ai cittadini migranti interessati alla creazione di progetti di rientro nei loro paesi d’origine in materia di agricoltura con particolare attenzione alle tecniche cooperative.

Leggi tutto...

Notizie dai soci. Garabombo l'invisibile

L'associazione Garabombo l'invisibile di Imperia ha riaperto la bottega di Porto Maurizio

Leggi tutto...

I rientri problematici

Nell'assemblea dei soci dello scorso 24 settembre si è ragionato di come la MAG possa supportare un terzo settore in crisi attraverso un processo di costruzione di reti.

Leggi tutto...

La raccolta: cambio di rotta

Nelle assemblee dei soci degli ultimi anni uno dei problemi che si cercava di risolvere è che si raccoglieva risparmio più di quanto si riusciva a finanziare, con conseguente accumulo di denaro inutilizzato. Un paradosso per una realtà come la MAG.

Leggi tutto...

Manifesto della finanza etica mutualistica e solidale

(versione 01.10.09 – non definitiva)

Per potersi definire «mutualistica e solidale» tutta l'attività finanziaria del soggetto, e tutte le attività ad essa collegate, devono uniformarsi ai seguenti principi e alle seguenti norme:

Leggi tutto...

Verso una finanza mutualistica e solidale

Banca d'Italia sta proseguendo nell'elaborazione di una nuova normativa avente l'obiettivo di limitare l'indiscriminato proliferare di intermediari finanziari, i cosiddetti 106 del Testo Unico Bancario, fenomeno caratterizzante degli ultimi anni.

Leggi tutto...

E come possiamo supportare un sistema bancario in crisi?

Il 3 agosto 2009 il Parlamento italiano promulgava la legge 102/2009 "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 1º luglio 2009, n. 78, recante provvedimenti anticrisi, nonchè proroga di termini e della partecipazione italiana a missioni internazionali"

Leggi tutto...

Come supportare un terzo settore in crisi

L'assemblea dei soci dello scorso 5 giugno si è conclusa con una domanda ben precisa “Cosa possiamo fare per superare questa crisi?”. La risposta in sintesi fu: “Bisogna essere creativi, bisogna seguire i cambiamenti che interessano tutto il terzo settore, non bisogna stare fermi”.

Leggi tutto...