Grand Lyon esce dalla lobby Tav

La Città Metropolitana di Lione chiude i rubinetti dei finanziamenti a La Transalpine, l’agguerrita associazione che riunisce la lobby promotrice del Tav in Francia. La ragione principale di questa scelta, spiegata dal Presidente della Grand Lyon, è abbastanza inequivocabile: l’inutilità del progetto. Purtroppo la quota della Città di Lione rappresentava meno del 10% del budget annuale della Transalpine, ma la notizia ha ovviamente un significato politico che va ben oltre la contabilità dei bilanci ...

Leggi tutto ...

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Twitter