domande frequenti

 

  • Finanziate anche i singoli, le ditte individuali o altre forme giuridiche diverse dalle cooperative che però svolgono comunque attività che non danneggino l'uomo e il suo ambiente? No, la MAG4 non può finanziare tali soggetti, ma altre strutture di finanza etica presenti in Italia sì. Puoi chiedere maggiori informazioni a: MAG2 MAG6 Banca Etica
  • Finanziate solo progetti sociali o anche cooperative "normali" come quelle di produzione lavoro? Il "prodotto" (o servizio) può essere "neutro", non avere cioè una netta caratteristica etica (per es.: un classico bullone, oppure un servizio di pulizia, purché non danneggi le persone o l'ambiente in cui vivono), ma il modo di produrre no: la forma collettiva e senza finalità di lucro viene sempre verificata.
  • Il tasso è fisso o variabile? E' variabile in relazione all'andamento del tasso di inflazione. Viene aumentato o diminuito in maniera corrispondente in presenza di variazioni significative (nell'ordine di almeno mezzo punto percentuale) del tasso di inflazione (indice dei prezzi per le rivalutazioni monetarie) con variazione dell'importo della sola rata finale ed eventuale ulteriore aggiunta o soppressione di rate in coda al piano di rientro.
  • Come sono i vostri tassi confrontati con quelli del normale mercato bancario? Possono sembrare più alti perché nel nostro caso il tasso è equivalente al TAEG. Se vuoi fare un confronto procurati il TAEG chiedendolo alla banca, sono obbligati a darlo.
  • Cosa vuole dire essere fideiussori? I fideiussori sono persone che fanno da garanti a un finanziamento. La MAG4 considera come elemento necessario che tali soggetti siano coinvolti attivamente nel progetto e nella struttura. Persone che non firmino solo in virtù del reciproco rapporto di amicizia o di parentela, ma che partecipino realmente al progetto e alla gestione delle attività che permettono la restituzione del finanziamento. La richiesta di fideiussioni, oltre che una ragione strettamente economica (limitare il rischio sul prestito), ha un valore simbolico: se quel progetto ha conquistato la fiducia di altre persone, che sentono di poter rischiare le proprie risorse economiche, esso acquista maggiore stabilità.
  • Cosa vuol dire fideiussione parziaria? Vuol dire che ogni fideiussione copre solo una parte del finanziamento richiesto, un ammontare definito (la cifra per cui si ha firmato) comunque non superiore a 15.000 Euro e relativi interessi.
  • Cosa vuole dire fideiussione non in solido? Vuol dire che non si risponde anche per gli altri fideiussori qualora essi non paghino. Si è responsabili solo per la cifra per cui si ha firmato e relativi interessi, mentre non si risponde per le cifre degli altri fideiussori.
  • Viene svolta indagine patrimoniale sui fideiussori? No, non viene fatta alcuna verifica sulla situazione economica (stipendio, case di proprietà, etc) del singolo fideiussore perché le fideiussioni non sono garanzie patrimoniali ma personali.
  • Le fideiussioni hanno un limite di tempo? No, le fideiussioni rimangono valide fino alla completa estinzione del debito da parte del debitore principale.
  • Che cosa succede se la realtà non paga?  Dopo che la realtà finanziata ci ha avvertito della sua difficoltà valutiamo insieme ad essa se è possibile ridisegnare il piano di rientro con tempi più adatti alle necessità. E' importante è che sia la realtà finanziata a presentare a MAG4 in modo trasparente la proprie problematiche. Nel caso in cui le difficoltà continuino verrà inviata una lettera di preavviso ai fideiussori per metterli al corrente dei problemi, così che possano supportare la realtà nel momento di difficoltà. Solo quando sono state provate tutte le strade possibili ed è evidente il fallimento della realtà i fideiussori verranno avvisati con una lettera raccomandata in merito alla necessità del loro pagamento in qualità di garanti. Per la MAG4 è importate riuscire ad incontrare tutti i fideiussori per elaborare insieme degli accordi che tengano conto delle loro esigenze, ma che permettano di restituire in tempi congrui il denaro prestato. Qualora ci trovassimo nella difficile situazione in cui il garante si sottrae al pagamento, dissolvendosi così il rapporto di fiducia, valuteremo di volta in volta come poter far valere i nostri diritti di credito. L'obiettivo in questi casi rimane quello di recuparare il denaro che, attraverso il prestito, i soci finanziatori conferiscono in MAG4.

    Facciamo degli esempi numerici

    Cooperativa “XXX” finanziamento erogato: 50.000

    Fideiussione firmate per il 150%: 5 da 15.000 = 75.000

    Debito residuo alla data del fallimento 20.000

    se tutti e 5 i fideiussori si mettono d'accordo e pagano subito ripartendosi equamente il debito pagano 4.000 euro a testa. Nel caso in cui non venisse trovato un accordo la MAG è tenuta a chiedere la fideiussione totale firmata (e relativi interessi specificati in fideiussione) ad ognuno dei fideiussori fino al raggiungimento del debito. Ovvero la MAG può chiedere fino a 15.000 euro a testa oltre ai relativi interessi ed eventuali spese legali.

  • Oltre alla fideiussione ci sono altri tipo di garanzie? Si il pegno su crediti.
  • Che cos'è il pegno su crediti? Il pegno su crediti è una forma di garanzia che permette di vincolare i crediti certi, a lunga scadenza, che le associazioni, le cooperative e le società di mutuo soccorso vantano con i loro clienti pubblici o privati. Comporta una spesa minima per la realtà finanziata (notifica del pegno al debitore tramite ufficiale giudiziario) e può essere attivato su qualsiasi tipo di credito (appalti, convenzioni, contratti, ma anche contributi).

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter