Questa volta cambiamo davvero

Possiamo passare da Collegio sindacale a Revisore legale si, poi no … e finalmente nuovamente si! Riassumiamo la storia fino a qui: su suggerimento degli attuali sindaci, verso la fine dell’anno scorso abbiamo verificato che la MAG4, non essendo più intermediario finanziario ed essendo variati altri limiti legali, poteva avere il solo Revisore legale e non era più necessario il Collegio sindacale ...

Assemblea dei soci

E' convocata l'ASSEMBLEA ORDINARIA delle socie e dei soci della cooperativa MAG4 Piemonte. L'assemblea si terrà in seconda convocazione martedì 15 ottobre 2019 alle ore 18.00 presso la sede della cooperativa MAG4 Piemonte in Via Brindisi 15 a Torino ...

In direzione ostinata e contraria

Quest’anno abbiamo pensato di ampliare la riflessione: partendo dal (solito) preventivo dell’anno nell’Assemblea dei soci vorremmo allargare lo sguardo al nostro mondo di riferimento, sempre in costante cambiamento e in bilico tra lo sparire, l’essere fagocitato dal sistema in cui viviamo, e il trovare nuove vie per esprimersi ...



finanziaria infragruppo

La nuova ipotesi che si fa strada nel panorama di MAG4 è quella della finanziaria infragruppo, cioè una finanziaria che opera esclusivamente fra soci (e non con il pubblico) e che finanzia solo ed esclusivamente cooperative e associazioni, ovvero quello che facciamo noi!
E' stato difficile arrivare a formulare questa ipotesi, poichè la normativa bancaria non è così semplice e immediata da capire e ci sono una serie di combinati disposti che sono fini da cogliere ed interpretare...
Infatti, la definizione di “intermediari non operanti nei confronti del pubblico” è cambiata negli anni e in quella vigente il nostro schema di funzionamento con la raccolta di prestito sociale e il finanziamento esclusivo a cooperative e associazioni socie rientra in questa definizione.

Fino al 2009 vi era però un vincolo relativo al numero di soci: sopra i 50 soci veniva comunque considerata operatività nei confronti del pubblico e quindi necessitava di iscrizione negli appositi albi vigilati da Banca d'Italia. Dal 2009 questo limite è stato tolto, ma noi lo abbiamo notato solo ora nello studio più approfondito della normativa e non è mai emerso nei numerosi scambi ed incontri avvenuti con il Ministero e con Banca d'Italia.
Dopo attento studio ed analisi abbiamo quindi inviato a metà novembre 2015 richiesta formale a Banca d'Italia per avere conferma ufficiale del nostro studio, conferma avvenuta nel mese di gennaio.

Il 9 marzo 2016 abbiamo ricevuto la risposta ufficiale da Banca d'Italia alla nostra richiesta di cancellazione dall'albo 106.
Non operando con il pubblico risultiamo a tutti gli effetti una finanziaria che non richiede di essere vigilata da Banca d'Italia, quindi non vi è l'obbligo di iscriversi né nel nuovo albo 106 né nell'albo 111, cosa che ci consente di continuare ad operare con le caratteristiche avute sinora senza limiti di importo e senza limiti dimensionali dei soggetti finanziati.
Non siamo più quindi un intermediario finanziario 106, come lo siamo stati finora, e neppure un operatore di Finanza Mutualistica e Solidale (FMS) previsto dall'art. 16 del Regolamento 111. Non possiamo quindi definirci “intermediari finanziari” o “operatori di FMS” perché sono termini riservati a chi iscritto negli appositi albi.
Come possiamo allora definirci? Nomi ed etichette sono sempre limitativi e difficili da gestire, e tenendo conto dei vincoli normativi la definizione che pare calzarci meglio è “cooperativa finanziaria infragruppo mutualistica e solidale”.
Siamo una cooperativa che lavora solo con cooperative, associazioni e società di mutuo soccorso socie, quindi infragruppo, e continueremo ad operare secondo i principi del manifesto della Finanza Mutualistica e Solidale. Principi che intendiamo promuovere e sviluppare in collaborazione con le altre MAG anche se percorrendo strade tecnicamente diverse.

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Twitter