In direzione ostinata e contraria

Quest’anno abbiamo pensato di ampliare la riflessione: partendo dal (solito) preventivo dell’anno nell’Assemblea dei soci vorremmo allargare lo sguardo al nostro mondo di riferimento, sempre in costante cambiamento e in bilico tra ...

Due assemblee sono meglio di una (!?)

L’11 di dicembre scorso si sono svolte l’Assemblea straordinaria per la variazione dello statuto di MAG4 e l’Assemblea ordinaria delle socie e dei soci. Vi invitiamo a prendere visione dei verbali nell’area riservata del sito ...

La MAG4 cerca casa

La MAG4 sta cercando nuovamente casa e vorrebbe andare a vivere con “altri”. I soci più anziani ci hanno chiesto se intendiamo una “comune”, i più giovani pensano invece ad un co-working. Chiamatelo come volete, l’intenzione è quella di condividere ...

Rientri problematici … riprendiamo il filo dall’assemblea soci

Durante l’assemblea soci di dicembre 2018 si è trattato lungamente anche il tema del recupero dei crediti. La questione era emersa in seno alla pianificazione triennale e ne avevamo già parlato nei MAGazine di giugno e novembre 2018 ...



Vivere senza soldi

Abbiamo realizzato una piattaforma virtuale per scambi reali per i soci di MAG4 e per i soci delle associazioni e cooperative socie MAG4. E’ a disposizione di tutti, per costruire relazioni non monetarie e senza reciprocità.

Abbiamo costruito la piattaforma Vivere senza soldi senza reciprocità perché alla base c’è il saldo principio della libera circolazione dei beni e dei saperi. Nutriamo grande fiducia nelle potenzialità di questo strumento, crediamo che mettere in relazione bisogni e risorse sia il primo passo verso un mondo più giusto. Speriamo davvero che, pur avendo realizzato una piccola cosa, molto si possa muovere.

Invitiamo tutti a curiosare ed a farla vivere con i propri contributi!

Per accedere alla piattaforma è necessario prima fare login al sito: il menù di Vivere senza soldi comparirà in alto a sinistra. Buona navigazione!

Mag4

 

Since 1987, the Mag4 cooperative operates in the ethical finance field, its aim is to create economic models based on the cooperation, self-management and basic associationism alternatively to the traditional economic system and it wants to give support to no-profit enterpreneurship based on values such as co-management, no-speculative reinvestment of profits, democratic organization, inclusion of disadvantaged, transparency, democraticity, respect for the environment and participation.

Mag4 raises money in order to invest in a fair circuit, not speculative and transparent. Signing shares in share capital, shareholders will be able to control the use of their savings through transparent information about the ongoing funded projects and activities. They may also participate in the cooperative’s social life taking part in meetings and contributing to the cultural promotion of MAG and solidarity economy. Finally, natural persons have the opportunity to become saver-shareholder and open a saving account at one of Mag's shareholder cooperatives which manages internally its social loan. Legal persons (associations, cooperatives and mutual aid societies) can deposit their savings directly at MAG4 in a remunerated passbook, without being charged for any management fee.

 The cooperative provides funding to cooperatives, associations and mutual aid societies that carry out activities in favor of solidarity, social integration, fair trade, youth education, environmental protection and all those activities that do not damage people or nature, in any way. The financed enterprises must be partners of the cooperative and they can pay down the loan within 5 years, with customized repayment plan and the possibility of an in advance repayment with a reasonable reduction in interest rates. Interest rates vary according to ISTAT inflation rate and company’s size, without any other associated cost. As a guarantee for loans, we demand limited and personal loan guarantees, this means that guarantors are not jointly nor severally liable.

Among the activities carried out by Mag4 there are also consultation and development services for cooperatives, associations, mutual aid societies, schools and individuals engaged in activities related to the development of circuits of the solidarity economy, both in the phase of creation of the start up businesses through : feasibility plans, estimates and budget, statutes, taxation on the establishment; and in the case of reorganization and introduction of technical supports, with analysis of the organization and its balance sheet, management control and administrative tools, preparation of certification paths, beginning and management of social lending. The training is adressed both to the busenisses, concerning the management control, financial management, communication, social budget, group dynamics, and to the schools, concerning the ethical issues in finance.

In the end, Mag4 works to promote the culture of the solidarity economy, through the organization of meetings, thematic conferences and workshops.

MAG4 works in cooperation with its members, with other organizations that deal with ethical finance in Italy, with those who deal with solidarity economy in the territory. In the past, MAG4 carried out its activities in collaboration with cooperatives of MAG's Group. The group has been an essential part in the development and work of the Mag, but it decided to dissolve because of circumstances under which it has fallen and different courses undertaken by individual cooperatives. However, the awareness to continue contributing actively to the life of Mag remains in all subjects who made up the group.

MAG4 sostiene il consorzio CRAB

Il consorzio CRAB (Centro di Riferimento per l'Agricoltura Biologica) rischia di chiudere, attivatevi entro il 18 ottobre per sostenerlo!

Leggi tutto...

La MAG4 si presenta

Dal 1987 la cooperativa MAG4 opera nell'ambito della finanza etica con l'obiettivo di creare modelli economici basati sulla cooperazione, sull'autogestione e sull'associazionismo di base in alternativa al sistema economico tradizionale e di dare sostegno a imprese operanti nel settore no profit che si basino su valori quali la cogestione d'impresa, il reinvestimento non speculativo degli utili, l'organizzazione democratica, l'inserimento di soggetti svantaggiati, la trasparenza, la democraticità, il rispetto dell'ambiente e la partecipazione.

Leggi tutto...

Riconoscimento commissioni Camera

Come abbiamo comunicato in diverse occasioni, è in atto la riforma del Testo Unico Bancario che regola e norma l'attività finanziaria del nostro intermediario MAG4 Piemonte. Tale riforma porterà a un inasprimento dei parametri per poter continuare ad esercitare la nostra attività finanziaria e, allo stesso tempo, introdurrà una nuova figura di intermediario finanziario esclusivamente dedicato all'erogazione del microcredito. Quello che insieme a tutte le Mag si sta cercando di ottenere in sede istituzionale di Banca d'Italia e anche di Parlamento è il riconoscimento della finanza fatta dalle Mag: la finanza Mutualistica e Solidale, con identificazioni di parametri specifici per tutte le realtà come la nostra che fanno finanza. Si deve continuare a mantenere alta la pressione e il dibattito su questo tema, anche perchè si stanno ottenendo i primi risultati, come dimostrano i pareri positivi dalla Commissione Bilancio e Finanze della Camera per riconoscere il valore sociale della finanza mutualistica e solidale.

riportiamo il comunicato stampa, elaborato insieme alle Mag e vi diamo appuntamento in autunno per riprendere con gli aggiornamenti in merito.

testo dell'comunicato:

A seguito dell'intervento dell'On. Marchi e dell' On. Vannucci la commissione bilancio della camera, il 19 luglio 2012 ha dato parere positivo sullo schema di modifica al testo unico bancario suggerendo però che "si valuti l'opportunità di prevedere un comma aggiuntivo all'articolo 112 del testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia che preveda che i soggetti che operano nella finanza mutualistica e solidale siano iscritti in una sezione separata dell'elenco di cui all'articolo 111, comma 1, del medesimo testo unico e possano svolgere la propria operatività, in considerazione del valore sociale, nel rispetto delle modalità operative determinate dalla Banca d'Italia». A seguito di questo parere anche la Comissione Finanze si è espressa favorevolmente il 1 agosto 2012

Da alcuni decenni le MAG (Mutue di Autogestione) si occupano di Finanza mutualistica e solidale con l'obiettivo di creare modelli economici basati sulla cooperazione, l'autogestione e l'associazionismo di base come alternativa al sistema economico tradizionale.

Le MAG che hanno come attività principale quella di Finanza Mutualistica e Solidale, sono attualmente quattro (Mag2 Finance Milano, Mag4 Piemonte Torino, Mag6 Reggio Emilia, MagVenezia-Consorzio Finanza Solidale) - altre tre (Firenze, Reggio Calabria, Roma) sono in fase di formazione. Queste svolgono da più di trent'anni un ruolo sociale importante per le collettività di riferimento; non solo per le migliaia di soci compartecipi e di finanziamenti effettuati, ma anche sotto il profilo della formazione, della cultura e dell'assistenza tecnica all'avvio ed allo sviluppo di enti non profit (Cooperative, Mutue, Associazioni, Onlus, Fondazioni di Servizi Sociali).

Il testo attualmente in discussione alle camere, relativo all'attuazione della direttiva sul credito al consumo e della delega di cui all'art. 33 della legge 88/09 in materia di intermediari finanziari prevede una riforma che porterebbe "di fatto" a cancellare uno strumento di finanza realmente autogestita dai soci finanziati e finanziatori. La Finanza Mutualistica e Solidale ad oggi non trova infatti riconoscimento nel testo in discussione e rischia di essere equiparata alle altre comuni finanziarie. Sarà, quindi praticamente impossibile agire come fanno le MAG e raccogliere denaro "dal basso", ipotizzando un uso diverso dello stesso e dei rapporti su di esso basati.
La Finanza mutualistica e solidale, infatti con criteri stringenti e inequivocabili:

  •  pone attenzione alla provenienza del denaro;
  •  ha modalità partecipate di gestione del denaro;
  •  richiede una finalità sociale del finanziamento a prescindere dall'importo.

Il Microcredito, come disciplinato dal testo in discussione,

  • NON pone attenzione alla provenienza del denaro;
  • NON ha modalità partecipate di gestione del denaro;
  • NON richiede una finalità sociale del finanziamento.

Tale normativa, oltre a non vedere accolto il riconoscimento della Finanza Mutualistica e Solidale, peraltro precedentemente recepito dalla Commissione Bilancio, Tesoro e Programmazione della Camera e dalla Commissione Finanze del Senato nel luglio 2010, continua a non recepire le nostre proposte già rivolte alla Banca d'Italia e al Ministero delle Finanze, interpretando in maniera molto restrittiva i criteri di proporzionalità, con riguardo alla complessità operativa, dimensionale ed organizzativa degli intermediari.


Le Cooperative MAG e le reti ad esse collegate chiedono quindi di poter continuare ad operare proponendo di inserire un adeguato riconoscimento della finanza mutualistica e solidale nel nuovo testo unico bancario e nei regolamenti attuativi.

Cooperativa MAG6 Reggio Emilia
Cooperativa MAG2 Milano
Cooperativa MAG4 Torino
Cooperativa MAG Venezia
Cooperativa MAG Roma
Associazione Verso MAG Firenze

Naturalmente sarà utile qualsiasi diffusione vorrete dare al presente comunicato!

Aggiornamento 01 ottobre 2012: il 14 settembre 2012 il Consiglio dei Ministri ha approvato il correttivo al decreto legislativo 141 senza tenere conto dei pareri delle Commissione della Camera relative al finanza mutualistica e solidale. Si rimarrà ora in attesa dei regolamenti attuativi.

 

Siti che hanno diffuso la notizia

Il Cambiamento
AAMTerranuova
Fondoetico.blogspot.it
Simplybiz.net
Borsaitaliana.it
Comune-info.net
Macrocredit
Finansol.it

La Mia Finanza Green

Agentifinanziari.wordpress

Eticanews (1) - (2) - (3)