Preconsuntivo 2015

Ci stiamo avvicinando alla fine del 2015 ed è arrivata l'ora di tirare un po' le somme e dirci com'è andata.

Il 2015 è stato un anno di domande, di studio, di confronti.

Il quesito che ci ha accompagnati per la prima metà del 2015 è stato: tassi e inflazione, che fare? http://www.mag4.it/rete/magazine/giugno-2015/1779-tassi-e-inflazione-che-fare.html

Nella seconda metà del 2015 siamo stati invece occupati (e lo siamo tuttora), con lo studio degli ultimi aspetti della normativa che prevede la modifica del Testo Unico Bancario e l'entrata nel vivo del conto alla rovescia per l'adeguamento della MAG4 http://www.mag4.it/rete/magazine/luglio-2015/1832-iniziato-il-conto-alla-rovescia-per-una-nuova-mag.html

Entrambi gli aspetti incideranno anche sul bilancio 2015 (meno di quanto pensavamo grazie alla risposta di parecchi soci finanziati che hanno rinunciato alla riduzione del tasso), ma più pesantemente sul 2016.

Proviamo a dare qualche numero, tenendo presente che si tratta di una stima di chiusura dell'esercizio.

 

2014

2015

Descrizione

Consuntivo

Preventivo

Preconsuntivo

Ricavi

     

Interessi

150.295

117.270

126.370

Consulenze

32.458

24.200

24.000

Varie

54.516

30.890

35.067

Totale ricavi

237.269

172.360

185.437

Costi

     

Lavoratori

120.680

109.124

109.474

Gestione sede

13.530

14.000

13.565

Relazioni con i soci

4.301

5.150

5.262

Accantonamenti e perdite su crediti

63.570

33.200

38.200

di cui acc.to al fondo rischi

40.000

5.000

10.000

Imposte, tasse e problemi

31.176

10.500

17.000

Totale costi

233.257

171.974

183.501

Risultato

4.012

386

1.936

 Il 2015 sembrerebbe chiudersi meglio rispetto al preventivato. L'aumento di ricavi, dovuto principalmente a maggiori interessi dilatori e mora e alle sopravvenienze attive, permette di stimare un accantonamento al fondo rischi di 10 mila euro al posto di 5 mila euro preventivato. Il settore consulenze è riuscito a raggiungere il preventivo e forse lo supererà di qualche migliaia di euro. Forse ci sarà un aumento dei costi di qualche centinaia di euro dovuti al passaggio ad operatori di finanza mutualistica e solidale. Ma in questo momento non siamo in grado di fare un preconsuntivo più preciso.

Aggiornamenti nell'assemblea di fine gennaio.

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter