I nostri metodi contro la crisi

In questo momento si fa un gran parlare di misure anticrisi; proviamo a spiegare in cosa consistono queste misure per la MAG4

Dal novembre 2009 la MAG4 ha approvato 10 richieste di sospensione del rientro dei finanziamenti, mentre il sistema bancario, a parità di dimensioni, ne ha approvate 0,3. Grazie al funzionamento democratico alla base della cooperativa, che mette in collegamento i soggetti risparmiatori e finanziati, l'anno scorso l'assemblea ha deciso di tenere più bassi possibili i tassi per i soci finanziati, a costo di ricevere meno interessi sui depositi dei soci risparmiatori. Questo ha portato un risparmio, per i finanziati, stimabile per il 2011 in 48.000 €. Per ulteriori approfondimenti ...

Coop. La VignaSono frequenti anche i casi di soci finanziati dalla MAG4 che, oberati da debiti verso banche o altre realtà, hanno richiesto e ottenuto la ristrutturazione del proprio debito nei confronti della MAG4 per poter ripartire puntuali nei pagamenti e non pagare così interessi di mora. Rientrano in questo caso laAss. Ceste da  bosco cooperativa La Vigna, cooperativa di produzione e vendita di vino biologico con lo scopo di dare lavoro ai cittadini migranti, e l'associazione Ceste da Bosco, realtà legata alla produzione e diffusione dell'agricoltura biologica. Citiamo ancora l'esempio della cooperativa sociale Parella, che dal 1979 fornisce servizi alle persone adulte in difficoltà come gestione di case di ospitalità notturna, boe urbane mobili e progetti di reinserimento lavorativo e abitativo.

Tutte queste misure, che potrebbero sembrare misure anticrisi straordinarie, per la MAG4 sono soltanto la pratica quotidiana del proprio lavoro. Non si parla di spread, rating o tagli indiscriminati e le persone e i loro progetti sono posti prima di tutto. Questa è la realtà della finanza solidale nella quale MAG4 opera.

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter